Coperture per esterni

Coperture per esterni

Le coperture per esterni vengono realizzate per terrazzi o verande o balconi e hanno la funzione di offrire un buon riparo per poter sfruttare anche le parti esterne. Le coperture possono essere di vario tipo, come quelle fisse, semi-fisse o mobili. La scelta va effettuata in base a ciò che si desidera, alla funzione e allo spazio a disposizione. Innanzitutto occorre tener presente che in tutti i casi è necessario che le strutture rispettino determinate caratteristiche riguardo la resistenza dall’esposizione agli agenti atmosferici, al caldo e al freddo. Le coperture per esterni possono riparare dei piccoli salotti da giardino oppure dei tavoli dove poter organizzare buffet, pranzi o cene, oppure semplicemente per rilassarsi alla fine di una lunga giornata di lavoro. In ogni modo occorre rispettare anche nella copertura lo stile della casa.
Copertura per esterno

AmazonBasics - Copertura per tavolo da pranzo, 190 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 3,5€)


Tipologie di coperture per esterni

Copertura per esterni a tettoia Le tipologie per le coperture per esterni sono varie e tra queste vi sono le pergole e le tettoie che sono autoportanti oppure appoggiate ad un muro, come se fossero una continuazione della casa. Le coperture sono anche i gazebi che sono molto di moda e creano un piccolo spazio indipendente rispetto al resto della casa. I gazebi possono avere una struttura più classica o una più moderna realizzata con materiali come alluminio o pvc. Le coperture più economiche sono quelle in tessuto idrofilo, che non lascia passare l’acqua e che si aprono e chiudono manualmente oppure in maniera automatica. Ad ogni modo, ognuna di queste va scelta anche in base alla fascia di prezzo che si intende spendere. In commercio vi sono soluzioni standard, realizzate in serie, oppure si possono realizzare ad hoc.

  • Coperture tetti Le coperture tetto non svolgono solo una funzione architettonica ma hanno il compito di preservare l'edificio dalle infiltrazioni d'acqua piovana garantendo un alto grado di impermeabilità, di protezi...
  • Copertura tetto in plastica Le coperture tetti in plastica derivano da procedimenti innovativi che utilizzano diverse tecniche utili alla produzione di un prodotto completamente impermeabile, facile da montare e di sicuro rispar...
  • Copertura tetto ventilato Per copertura tetto ventilato si intende una copertura a falde inclinate con un intercapedine che ha uno spessore che varia tra 6-10 cm, a seconda della lunghezza della falda, l'inclinazione e il clim...

Draper 76234, Telo di copertura per tavoli da esterno, Verde, 270 x 206 x 105 cm (L x A x P)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,26€


Materiali per le coperture per esterni

Coperture per esterni in vetro I materiali per le coperture per esterni sono tanti e devono essere tutti resistenti agli sbalzi di temperatura e funzionali. Tra i più utilizzati vi è il legno, soprattutto per quelle abitazioni più classiche. Tra i vari legni adoperati nel settore edile alcuni risultano essere più resistenti, come ad esempio il castagno, il teak o l’abete. Viene lavorato e trattato con sostanze che evitano l’insorgere di muffa. Infatti il legno è molto sensibile alle infiltrazioni. Gli altri materiali molto di moda da utilizzare per le coperture sono la ghisa o materiali in ferro, soprattutto per i gazebi. Nelle versioni economiche si possono avere delle coperture per esterni in pvc, un materiale molto resistente che presenta un costo ridotto, senza rinunciare alla qualità. In tutte le strutture diventano fondamentali i sistemi di ancoraggio poiché danno maggiore stabilità.


Informazioni per le coperture per esterni

Copertura per esterno Le altre informazioni per le coperture per esterni riguardano i prezzi e le normative che devono essere rispettate per non incorrere in sanzioni. Innanzitutto una copertura in legno di circa 20 metri quadrati ha un costo di circa 10000 euro. Se si opta per una in pvc il prezzo di partenza è di circa 2000 euro. La stessa copertura realizzata in tessuto ha un costo di partenza di 200 euro. Per quanto concerne i permessi di installazione questi variano a seconda del comune in cui si trova l’immobile. Se si tratta di una struttura a copertura fissa è necessario avere l’autorizzazione del comune di appartenenza e se questa supera i 2,5 metri di altezza potrà essere necessario avere l’approvazione dei vicini. Se invece si tratta di gazebo non occorre il permesso del comune ma il vicino limitrofo potrà chiedere di costruirlo ad una distanza di almeno 3 metri dal muro di confine.




COMMENTI SULL' ARTICOLO