Impianto Elettrico

In casa ed in giardino ma anche in tutti gli edifici in genere, l'impianto elettrico deve rispettare delle norme ben precise ed uniformarsi alle direttive CEI.

Tra le specifiche in materia richieste dalle normative citate, troviamo in primo luogo l'obbligatorietà della messa a terra, l'installazione di un salva vita adeguato posto nel quadro elettrico interno all'abitazione ed infine, il sezionamento delle linee di distribuzione con la collocazione di interruttori di protezione posti sulle linee.

Ma un impianto elettrico oltre a dovere assolvere degli obblighi di sicurezza e funzionalità dovrà adeguarsi alla struttura abitativa e alle attività svolte al suo interno.

In fase di progettazione sarà necessario pianificare l'intero impianto elettrico e prevedere dove collocare tutti i punti luce fissi, gli interruttori, le prese elettriche primarie ed ausiliarie, ... continua


Articoli su : Impianto Elettrico


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , ciò in funzione degli elettrodomestici e dei complementi d'arredo illuminanti quali ad esempio le lampade e le piantane.

Solo in questo modo si eviterà di avere per la casa i fili elettrici volanti e le prese in cui vengono collocate ciabatte multiple che sebbene funzionali, non consentono un erogazione sicura della corrente elettrica specie se utilizzate per più elettrodomestici con elevato assorbimento di potenza.

Per quel che concerne le prese elettriche e gli interruttori, sul mercato sono disponibili una gran varietà di prodotti realizzati con materiali differenti e dal design spesso innovativo a costi variabili (da un minimo di 5 euro per interruttore presa, fino a circa 40 euro ed oltre).

Va specificato che questo accessorio dell'impianto elettrico, un tempo di semplice fattura e funzionalità, è attualmente diventato come molte altre cose presenti nell'arredamento e allestimento di una casa, un elemento di bellezza oltre che di estrema funzionalità. Proprio per questo motivo la scelta andrà operata attenendosi quanto più possibile, allo stile adottato in casa per le maniglie, il campanello, i lampadari, etc.

Gli interruttori e le prese dal design classico, si sposeranno egregiamente con ambienti del medesimo stile, mentre tutti i modelli innovativi creeranno un ottimo connubio stilistico con arredamenti ed accessori in stile prettamente moderno.

Se in casa è richiesta un'attenzione particolare relativa alla sicurezza e funzionalità dell'impianto elettrico, nel giardino e negli ambienti all'aperto in genere, quest'attenzione andrà amplificata sensibilmente, ciò in virtù delle condizioni climatiche e dell'elevato tasso di umidità che è spesso presente in questi ambienti.

L'impianto elettrico in giardino dovrà essere comprensivo di corrugati appositi in cui far passare i cavi elettrici e di prese ed interruttori a tenuta stagna dotati di sportello di chiusura e protezione, idonei ad affrontare le intemperie. Da evitare assolutamente i cavi scoperti e le prese volanti, motivo di probabili incidenti. Alcune prolunghe adeguate potranno essere adottate qualora sia necessario compiere particolari operazioni di mantenimento del giardino come ad esempio, la rasatura del prato, il taglio di alcuni rami o alberi con seghe elettriche o decespugliatori etc.

Anche in giardino come in casa, si dovrà pianificare con estrema attenzione, la necessità di collocare dei punti luce specifici necessari per illuminare zone pedonali, camminamenti, fontane e piante di interesse estetico, insieme ad aree adibite al relax, come ad esempio la zona pranzo.

Sia in casa che in giardino, la funzionalità e la sicurezza di un impianto elettrico costituiscono un elemento di grande attenzione. Per questo, coloro che provvedono all'installazione dello stesso o al suo adeguamento dovranno avvalersi dei giusti requisiti professionali che gli consentiranno, una volta ultimato il lavoro, di rilasciare regolare certificazione di idoneità. Nelle strutture pubbliche, così come negli esercizi commerciali o lavorativi, tali norme andrebbero rispettare alla lettera per non rendersi passibili di denuncia e relativa chiusura della struttura che in genere si protrae fino al raggiungimento dell'avvenuto adeguamento dell'impianto elettrico presente in loco e rilascio dei relativi permessi di idoneità.

Guarda il Video