Come riscaldare casa

Rispondere alla domanda: "come riscaldare la casa?" non è semplice o meglio non richiede una soluzione univoca.

Questo soprattutto oggi, alla luce delle nuove normative in materia di risparmio energetico che puntano sempre di più progettisti ed esecutori (impiantisti) verso scelte di progetto ottimizzate e su misura, che risultino altamente performanti per ciascun singolo caso di applicazione.

Non vi sono scelte prefissate su come riscaldare casa uguali per tutti i committenti; non si tratta di fare un dolce dove la qualità e la quantità degli ingredienti quella è, e deve essere, o il dolce sarà un flop!

Stiamo pensando ad un sistema termico da applicarsi ad un involucro edilizio che ha sue caratteristiche proprie, da rilevare e studiare sia dal punto di vista qualitativo, sia quantitativo, prima di prendere qualsiasi decisione intervenendo sull'impianto termico e le sue singole componenti.

Per trovare la soluzione ad hoc su come riscaldare casa, ... continua


Articoli su : Come riscaldare casa


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , bisogna tener conto di diversi, molteplici aspetti che riguardano le caratteristiche specifiche del luogo in cui l'abitazione si trova, i parametri termici progettuali delle sue componenti strutturali e tutti i dettagli inerenti i fruitori degli ambienti interni.

E' fondamentale conoscere i dati climatici relativi al sito, nello specifico sapere la zona climatica di appartenenza ed i relativi gradi giorno per indirizzare l'attività progettuale (il progetto di impianto termico).

Quindi è necessario conoscere i valori di trasmittanza termica delle singole chiusure, sia opache (pareti, solai e copertura) sia trasparenti (finestre) dell'involucro termico e anche le loro relative esposizioni.

Infine bisogna raccogliere informazioni circa il numero di persone presenti nell'abitazione al momento della sua fruizione massima, la loro età ed il grado di vivibilità degli ambienti.

Una cosa è, infatti, lavorare sul progetto di impianto termico di una abitazione usata in modo discontinuo, come ad esempio una casa di montagna, altra cosa è progettare l'impianto per una prima casa, abitata 365 giorni l'anno.

Raccolti tutti questi dati e studiati in modo incrociato, possiamo procedere indicando le soluzioni progettuali più innovative su come riscaldare casa.

Uno dei sistemi impiantistici più energeticamente ed economicamente efficiente è rappresentato dall'impianto radiante, sia a pavimento sia a parete sia a soffitto.

Basa il proprio principio di funzionamento sull'emissione dell'onde elettromagnetiche attraverso le quali il sole arriva a riscaldare il nostro pianeta e lo applica all'impianto che può trovarsi sotto pavimento, sotto intonaco o in controsoffitti.

Si tratta di un sistema di tubicini di diverso materiale e stratigrafie che vengono stesi, seguendo determinate accortezze geometriche, sull'intera superficie considerata.

Al loro interno scorre acqua a bassa temperatura, che però riscalda in virtù dell'ampia superficie di lavoro e del meccanismo proprio di emissione dell'energia termica (onde elettromagnetiche).

Questo tipo di impianto è considerato energeticamente molto efficiente per i suoi bassi costi di esercizio ed anche biocompatibile, non arrecando danni alla salute.

Si consiglia per ambienti vissuti durante tutto il periodi di riscaldamento ed abitati anche da persone anziane.

Lavorando a basse temperature l'impianto radiante può essere alimentato da pannelli solari termici.

L'alternativa è rappresentata dalle pompe di calore che, per la loro rapidità messa a regime, sono da preferirsi per tutte quelle situazioni in cui sia richiesto tanto calore ed in tempi rapidi.

Anche le pompe di calore sono soluzioni ecosostenibili e possono essere di diversa concezione.

Pompe di calore aria/aria, aria/acqua, acqua/aria, acqua/acqua ed infine pompe di calore geotermiche a sonde verticali, orizzontali o miste.

Le pompe di calore possono essere associate ad un impianto fotovoltaico.

Se non siamo ancora soddisfatti e la domanda "come riscaldare casa?" ancora ci gira in testa, vi proponiamo un'alternativa, anch'essa da abbinarsi (per essere economicamente vantaggiosa) ai pannelli fotovoltaici, che sono i cavi elettrici scaldanti da posare sotto pavimento (qualsiasi tipologia), ma a differenza del sistema radiante hanno molta meno inerzia termica e quindi possono essere impiegati al posto delle pompe di calore.

Come riscaldare casa?

Adesso tutti conoscono la risposta!


Guarda il Video