Pareti e muri

Qualsiasi edificio è composto da muri portanti, perimetrali o tramezzi che possono essere di materiali quali tufo, pietra, mattoni ed altri. Quando sul muro si stende uno strato di malta, procedendo con l’intonacatura, alla fine il risultato che si avrà sarà appunto una parete.

Costruire un muro o un muretto a seconda delle dimensioni prevede che si abbia un po’ di dimestichezza con i materiali ma è comunque possibile avere un ottimo risultato anche col fai da te.

Solitamente i muri più classici vengono costruiti coi mattoni oppure con un’infinità di laterizi che si trovano in larga misura in commercio. In linea generale il mattone pesa quasi 3 kg quando è pieno. Sul mercato ne esistono di vari tipi, forati, che ovviamente risultano più leggeri anche se mantengono la loro struttura forte e resistente. Riesce più semplice murare usando i mattoni rispetto alla pietra, ... continua


Articoli su : Pareti e muri


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , ma le esigenze possono variare in base a molti fattori. Il mattone viene usato principalmente per le sue caratteristiche lisce che riducono il rischio di successive irregolarità. C’è inoltre chi preferisce intonacare e chi no, molto dipende da come viene utilizzato il mattone. Se il prodotto finito è soddisfacente, un muro in mattoni a vista darà un aspetto rustico e caldo al locale in cui si è costruito. Non è comunque necessario pensare di dover costruire un intero muro di una casa: spesso gli amanti del fai da te prevedono di costruire muretti all’interno delle stanze o in giardino o comunque in tutti i luoghi in cui esteticamente se ne vorrebbe usufruire. Gli strumenti alla base sono uguali a prescindere dalla grandezza dell’opera che si vorrà costruire e si parte da picchetti, corde, cazzuola, frattazzo, scalpello, livella, regolo, mattoni, ghiaia, cemento e sabbia e altri particolari utensili in funzione della propria padronanza.

La ghiaia, il cemento e la sabbia andranno a costituire il calcestruzzo e la malta in cemento legherà fra di loro i mattoni mentre la livella permetterà di controllare l’altezza della costruzione in modo da evitare inestetismi e inclinature. Partendo comunque dal fondo di cemento con eventuali grate in ferro per il sostegno del muro finale, si passerà successivamente ad impilare secondo i propri gusti i vari mattoni che formeranno poi il muro. Quando il muro è completato si può passare allora alla formazione di pareti. Per intonacare in maniera ottimale un muro è bene prima prepararlo in un certo modo che determinerà l’effetto finale. L’intonaco solitamente viene fatto con malte o comunque altri materiali di tipo plastico che servono per ricoprire un muro grezzo. Ha molte funzioni e non solo di tipo estetico: realizzare delle pareti servirà anche a preservare il muro da tutti quegli agenti atmosferici come la muffa che potrebbero causare danni nel tempo. Si procede quindi con la stesura di una malta cementizia o un intonaco plastico che risulta più facile da lavorare per chi è alle prime armi. Il muro deve essere precedentemente bagnato per garantire una maggiore presa dell’intonaco in modo tale che non si sbricioli sulle pareti una volta asciutto. Esistono due tipi di intonaci fra i più diffusi: l’intonaco civile, che prevede due mani di malta oppure l’intonaco rustico applicato invece con una sola mano di malta, utilizzato solitamente per muri esterni o per locali in cui non è prevista l’abitazione. Una volta finita la stesura della malta si procederà alla rasatura col frattazzo facendo attenzione ad effettuare un movimento rotatorio. A seconda del tipo di intonacatura scelta si potrà procedere con un’ulteriore finitura oppure terminare con quest’ultimo passaggio il lavoro.

Questi sono i passaggi, espressi in modo molto generico, della possibile realizzazione di pareti e muri. Per dettagli specifici si rimanda comunque a una guida specialistica reperibile sempre nei negozi fai da te oppure all'esperienza maturata nel settore, anche a livello amatoriale. Maggiore sarà l'impegno per la realizzazione e la tecnica usata, maggiore potrà essere, in un momento successivo, la creazione di una vera opera d'arte.

Guarda il Video