Bonsai bosso

Il bonsai bosso

Il Bonsai bosso è una specie di bonsai sempreverde, che si lascia molto facilmente modellare dalle mani dell'uomo, modificandone così la struttura, la forma e la postura. Questo genere di bonsai si caratterizza per il suo tronco spesso ed i suoi fittissimi rami decorati da piccoli fiori bianchi. Il bosso tollera perfettamente le temperature rigide se collocato all'esterno, invece all'interno necessita di un luogo ben illuminato dal sole e dev'essere lontano da fonti di calore. La sua innaffiatura deve avvenire periodicamente, 1-2 volte al mese durante il periodo invernale, mentre durante la stagione estiva quasi tutti i giorni tramite la nebulizzazione di acqua non calcarea.
Esempio di bonsai bosso

Bonsai, Bosso, Buxus harlandii, 9 anni, altezza 26 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 78€


Bonsai bosso: Le cure per il bonsai bosso

Esempio di bonsai bosso nano La concimazione del bonsai bosso deve avvenire periodicamente, con fertilizzanti a base di potassio e azoto. Solitamente si consiglia un concime liquido così da poterlo diluire nella acqua con cui il bonsai verrà innaffiato. Il rinvaso del bonsai deve avvenire durante la stagione primaverile e soprattutto nei primi anni di vita della pianta. Le operazioni di rinvaso sono fondamentali in quanto permettono di ripristinare il buon drenaggio del terriccio. Con le operazioni di potatura si tende a dare alla pianta una forma ordinata, eliminando quei rami troppo lunghi, spezzati o malati. Inoltre per dare alla pianta una forma più armoniosa è possibile applicare dei pesi e dei tiranti sui rami più giovani.

    Cesoie Potatura Tradition - 33 cm - Acciaio e inox

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,98€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO