Orchidee italiane

Le caratteristiche delle orchidee italiane

La famiglia delle orchidee comprende moltissime specie diverse che, pur avendo un minimo comune denominatore, hanno comunque caratteristiche diverse e devono essere curate in maniera differente. Le orchidee italiane, ad esempio, sono sostanzialmente fiori spontanei che, però, possono anche essere coltivate in serra o a casa. Alla specie italiana appartengono 85 tipologie diverse, molte delle quali sono protette in quanto fiori rari e per questo non coltivabili. In generale, si tratta di piante che amano l'umidità e, pur essendo molto delicate, sono anche resistenti ai cambiamenti climatici, essendo abituate ad essere esposte a vento, sole e pioggia.
Un esemplare di orchidea italiana

Trapuntino Singolo primaverile estivo Mariella Bruni Copriletto trapuntato 180x260cm (Orchidea / Malva)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Orchidee italiane: Come coltivare le orchidee italiane

Una tipologia di orchidea italiana Per coltivare al meglio le orchidee italiane bisognerebbe innanzitutto capire a quale famiglia nello specifico appartiene quella che stiamo coltivando. In ogni caso, esistono delle regole di base che possiamo sicuramente seguire. In particolare, l'orchidea è una pianta che necessita di molta umidità, per questo è sempre consigliabile tenerla in ambienti naturalmente umidi, evitando di bagnare direttamente i fiori. Per quanto riguarda la luce, invece, in generale gli appartamenti garantiscono la luminosità necessaria impedendo una dannosa esposizione diretta, ma è comunque meglio tenere le piante in prossimità di una finestra o sul balcone a riparo di una tenda.

    Millefiori Milano fiori di orchidea, ricarica per diffusore di fragranza aria elettrico, giallo, 7.2 x 6.5 x 4 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 6€



    COMMENTI SULL' ARTICOLO