Allestire un acquario

Scegliere di allestire un acquario

Quando si decide di voler allestire un acquario, la prima domanda che dobbiamo farci riguarda la tipologia di pesci che vogliamo introdurvi. Il consiglio per chi si avvicina per la prima volta all'allestimento di un acquario è quello di valutare la scelta di un ambiente di acqua dolce. Ricostruire un ambiente marino, infatti, richiede un maggior impegno sia per quanto riguarda il tempo da dedicare alla sua manutenzione, sia per quanto riguarda lo spazio che l'acquario occuperà. Anche se di grande impatto estetico, la vasca di un acquario marino richiede un litraggio superiore (almeno 200 litri) rispetto a quello di una vasca per pesci d'acqua dolce. Da considerare, inoltre, che l'acquario in sé, gli arredi, i pesci, i crostacei e gli altri organismi marini sono più costosi di quelli di acqua dolce.
Acquario marino

ABC dell'acquario d'acqua dolce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Allestire un acquario: la vasca e gli accessori di base

Acquario in materiale acrilico La scelta della vasca da acquistare per allestire un acquario dipende dal tipo di ambiente che vogliamo riprodurvi. Per un acquario marino il litraggio consigliato è di 200/300 litri, contro i 40/150 di un acquario per acqua dolce. Diverso sarà anche il materiale utilizzato: per pesci tropicali è consigliato il "solo vetro", mentre per pesci di acqua dolce è possibile impiegare anche vasche in vetroresina e plexiglas. Altri parametri da valutare in fase di acquisto sono lo spessore dei vetri e l'altezza, in quanto è preferibile poterne raggiungere facilmente ogni punto in fase di manutenzione. Gli accessori di base da valutare oltre alla vasca sono il filtro, le pompe, l'illuminazione (indispensabile per tutti i tipi di piante), il termoriscaldatore (necessario per quasi tutte le specie di pesci), il fondo e gli arredi.

  • Acquario Vediamo come costruire un acquario in autonomia non sia impossibile, anche se necessita di un certo impegno e un minimo di capacità manuale. Non è un'operazione veloce perché dall'inizio del progetto ...
  • Acquario Per fare un acquario allestimento idoneo, naturale e caratteristico bisogna analizzare tanti fattori importanti come quello di non desiderare un acquario solo per una questione di estetica o perché bi...

6.5 Piedi Accessori Standard per Pompe ad Aria per Acquario, 2 Pietre dell'Aria di Rilascio Bolla, 2 Controlla Valvole, 4 Clip di Tazza di Aspirazione, 2 Connettori Dritti e 2 T-connettori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Come funziona un acquario

Acquario con pesci e coralli Per allestire un acquario in modo adeguato è importante anche conoscerne il funzionamento. All'interno o esternamente alla vasca viene posizionato un filtro che opera sia un filtraggio meccanico tramite spugne e altri materiali che eliminano dall'acqua particelle grossolane, sia un filtraggio biologico atto a purificare l'acqua. La pompa, invece, ha la funzione di far circolare l'acqua per tutta la vasca. Per mantenere costante la temperatura (indicativamente tra i 24 e i 25 gradi) e perché essa sia il più possibile omogenea, viene inoltre installato un termoriscaldatore. Il fondo fertile di circa 4-5 cm che verrà disposto nelle vasca rappresenta il substrato in cui cresceranno le piante acquatiche. Il consiglio è di utilizzare sabbia o ghiaia non calcaree che possono risultare nocive sia per le piante che per i pesci.


Introdurre piante e pesci

Vendita pesci Quando si vuole allestire un acquario, prima di acquistare i pesci da introdurvi è innanzitutto buona regola informarsi accuratamente sulle varie specie nonché sulle loro specifiche caratteristiche, perché queste possano convivere tra loro. Inoltre è consigliato non eccedere mai nel numero di individui e di considerare le misure della vasca che metteremo loro a disposizione. Per quanto riguarda le piante acquatiche, va ricordato che queste non hanno soltanto una funzione estetica ma svolgono funzioni fondamentali per l'equilibrio dell'ambiente. Una volta allestito l'acquario, esse potranno esservi subito introdotte. Diverso è per i pesci, per i quali sarà invece necessario aspettare (indicativamente tre-quattro settimane), non fintanto cioè si sia creato un giusto equilibrio batterico all'interno della vasca.




COMMENTI SULL' ARTICOLO