Bonsai quercia

Cura e coltura del bonsai quercia

Questa pianta arborea proviene dal vecchio continente, oltre che dall'Asia e dall'America, ed è da sempre apprezzato per il portamento maestoso e imponente. La versione bonsai andrà posizionata all'aperto con diretta esposizione agli irraggiamenti solari, tranne che nel cuore dell'estate. Il Bonsai quercia abbisognerà di una terra sufficientemente dotata di sostanze organiche, mista a buone quantità di materiali sabbiosi e torbosi, in grado di assicurarne il drenaggio. Il rinvaso dovrà avvenire periodicamente al fine precipuo di rinnovare il terreno, ma prevederà anche l'accurata riduzione delle radici. Le opere di potatura, invece, saranno eseguite al termine del periodo invernale e consisteranno nel complessivo modellamento delle forme e nello scorcio o eliminazione di parte delle ramificazioni.
Bonsai quercia

Bonsai di Quercia - Leccio (23)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 152€


Irrorazione e fertilizzazione del bonsai quercia

Bonsai quercia estate Il Bonsai quercia denoterà ordinarie e non eccessive esigenze di essere innaffiato, correlate anche alle condizioni climatiche. Dovrà, di conseguenza, essere costantemente irrorato durante la stagione primaverile ed estiva, con frequenze mediamente infrasettimanali, mentre gli annaffiamenti saranno notevolmente limitati durante la fase del riposo vegetativo. Le periodiche irrorazioni, peraltro, andranno conferite solamente quando il terreno si presenti perfettamente asciugato. La fertilizzazione andrà concentrata nel periodo marzo - settembre, a cadenza all'incirca bimestrale. Sarà preferibile l'utilizzo di fertilizzante a natura solida, granulare dal rilascio graduale e progressivo, contenente in egual misura le macrocomponenti azotate, fosfatiche e potassiche, ed i necessari microelementi.

  • Bonsai di camelia fiorito I bonsai di camelia sono particolarmente ambiti per le loro prospere fioriture. Sia il tronco che i rami sono facili da modellare e assumono senza soffrire qualsiasi forma gli si voglia imprimere. La...
  • Bonsai di magnolia La magnolia cresce spontaneamente nei paesi orientali. Il suo bonsai è fra i più caratteristici e belli che esistano. Ha una chioma assai folta costituita da piccole foglie color verde chiaro e fiori ...
  • Bonsai con tronco intrecciato Il bonsai di rosmarino si riproduce per margotta, seme e talea, tuttavia per realizzare un bonsai è meglio ricorrere alla raccolta (preferibilmente nella stagione invernale) di una pianta in natura, i...
  • Un esempio di bonsai di acero palmato L'acero palmato, a differenza di altri bonsai, può sostenere sia il caldo che il freddo. In estate è meglio esporre il bonsai alla luce diretta nella mattinata, spostandolo poi in una zona ombreggiata...

Bonsai di Quercia Roverella (2)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 233€


Bonsai quercia: Patologie e malattie

Pianta bonsai Resistente e vigoroso, il Bonsai quercia non soffrirà normalmente né i caldi torridi, né i rigori invernali, nondimeno qualora le temperature dovessero scendere di diversi gradi sottozero, sarà opportuno proteggere il delicato sistema radicale con tessuti e pacciamature. Questa caratteristica pianta, in conclusione, potrà essere interessata da talune patologie crittogamiche, specialmente alle sue radici. Assai probabilmente, ciò dipenderà dalla sovrabbondanza degli irroramenti oppure dall'inefficace drenaggio della terra. Potranno, inoltre, verificarsi attacchi di perniciosi insetti e parassiti, quali ad esempio i buprestidi. Si tratta di coleotteri, le cui larve scavano in profondità la corteccia, nutrendosene: andranno contrastati con l'impiego di insetticida a composizione piretrale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO