Coltivazione ciligio

Ciliegio: albero da frutta di origine antiche

Il ciliegio è uno degli alberi da frutta più apprezzati in tutto il mondo e molto diffuso come pianta ornamentale, grazie ai suoi bellissimi fiori bianchi di cui si riveste in primavera. Noto fin dall’antichità, nell’era romana le ciliegie erano considerate pregiate ed erano mangiate sia fresche sia essiccate. La pianta il cui nome botanico è Prunus cerasus, appartiene alla famiglia delle Rosacee, è originaria dell'Europa e si adatta in zone altocollinari ma anche montuose. La coltivazione del ciliegio in Italia si è diffusa solo nel secolo scorso e accanto a quello selvatico, esistono diverse varietà alcune anche molto pregiate, quali il graffione bianco piemontese o il Durone nero di Vignola. È un albero che si adatta a crescere in giardino, non richiede particolari cure, l’importante è collocarlo in un luogo ben soleggiato.
ciliegie

MagiDeal 100mx2cm Nastro Innesto Riparazione Estensibile Nastro umidità Barriera Vegetale Chiaro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,56€


Coltivazione ciliegio

ramo di ciliegio fiorito Il ciliegio è un albero che teme il freddo, i fiori infatti muoiono quando la temperatura scende sotto i -2 gradi, il clima ideale è quello temperato. La prima cosa da fare per effettuare la coltivazione del ciliegio e acquistare una o più piante da mettere in dimora in un terreno drenante, mescolato con sabbia e concime organico. Il momento ideale per fare questa operazione è in aprile. Se le piante sono troppo piccole, ci vorranno anni prima di vedere i primi frutti. Nel frattempo per farle crescere è importante mantenere il terreno umido ed eliminare i rami secchi. Per una coltivazione del ciliegio ottimale è necessario evitare i ristagni di acqua, che possono soffocare le radici e farle marcire. Inoltre, è utile irrorare periodicamente l’albero con un prodotto a base di rame, per proteggerlo dalla "monilia", ovvero un tipo di fungo e dalla "mosca del ciliegio", un insetto che può seccare la pianta.

  • Bonsai ciliegio L'incantevole bonsai proviene dai continenti europeo ed asiatico e risulta vivamente apprezzato per la rigogliosa fioritura primaverile, dalle tinte candide e rosacee, e per le bacche di color vermigl...
  • Mosca del ciliegio Il ciliegio è uno degli alberi da frutto più apprezzati non solo per le sue ciliegie ma anche per il fatto che si adatta senza problemi a tutte gli ambienti climatici: tuttavia, è necessario non piant...
  • Esemplari di alberi di ciliegio Il ciliegio appartiene alla famiglia delle Rosacee e al genere Prunus. I suoi frutti, le ciliegie, sono presenti in varietà molteplici e quindi vengono suddivisi in due gruppi. Vi sono quelli dolci e ...
  • Pavimento legno ciliegio Il ciliegio è uno degli alberi da frutto il cui legno viene usato maggiormente nell'ambito della falegnameria d'interni. Questo tipo di legname è sempre stato impiegato per la realizzazione di stupend...

1 PIANTA DI ALBICOCCO REALE D'IMOLA ALBERO DA FRUTTO MATURA A GIUGNO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,49€


Coltivazione ciligio: Raccolta e conservazione delle ciliegie

ciliegie mature La concimazione del ciliegio deve essere effettuata solo quando la pianta ha dato i primi frutti, utilizzando del fertilizzante ricco di azoto. Operazione che deve essere eseguita dopo ogni raccolto. Infine, se la coltivazione del ciliegio è avvenuta correttamente, in estate l’albero si presenterà con tante belle ciliegie pronte per essere colte. La raccolta avviene solitamente a giugno ma secondo la varietà della pianta anche a luglio. Il frutto è maturo quando diventa di un bel rosso vivo e la polpa assume una consistenza soda e dura. La raccolta deve essere fatta manualmente, staccando le ciliegie dai rami, senza danneggiarli. Si conservano per più di dieci giorni in frigo e quelle particolarmente mature sono perfette per preparare delle ottime marmellate o confetture. Mentre quelle che sono un po’ acidule possono essere messe sotto spirito e usate per guarnire dolci.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO