Pavimenti fai da te

Materiali per i pavimenti fai da te

Generalmente, la scelta dei materiali per i pavimenti fai da te può ricadere su tre tipologie principali: il parquet, il laminato oppure le mattonelle. Scegliere una tipologia di pavimento piuttosto che un'altra può dipendere sia dal costo che dallo stile che si vuole fornire ad una stanza. Per quanto riguarda i costi, il parquet si aggira attorno ai 60-80€/mq mentre il laminato, versione più economica del parquet ma sempre elegante, ha dei costi che si aggirano attorno ai 40€/mq ed infine le mattonelle possono essere pagate circa 20€/mq. Tra queste tre tipologie di materiale, il laminato è sicuramente quello che presenta la facilità maggiore per quanto riguarda il procedimento di montaggio e stesura ed anche per quanto concerne la manutenzione futura.
Pavimentazione fai da te

Merlinae Premium Heavy Duty feltrini mobili 21 cm x 30 cm x 5 mm di spessore feltro fogli mobili fai da te accessori rettangolare feltrini per proteggere pavimenti in legno e mobili Creamy white

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,43€


Mettere in posa i pavimenti fai da te

Piastrelle A prescindere dalla tipologia di pavimenti fai da te che si è scelta, il primo passo è uguale per tutti e consiste nella livellatura del suolo per cercare di rimuovere tutte le possibili irregolarità. Qualora si fosse scelto il parquet, è possibile procedere con la messa in posa mediante tre tecniche differenti: flottante, a colla o inchiodata. Per la tecnica flottante è necessario installare uno strato di cellophane e un sotto-pavimento sul quale posizionare le lastre di parquet. Per quanto riguarda la tecnica inchiodata, invece, si basa sulla messa in posa ad incastro delle varie parti che vengono bloccate mediante chiodi. Infine, per la tecnica a colla le varie lastre di parquet saranno incollate le une alle altre. Per la messa in posa del laminato è necessario procedere tagliando via via le lastre in maniera tale da adattarle al pavimento. Per le mattonelle si procede stendendo uno strato di colla e applicando successivamente le piastrelle.

  • esempio Pavimento in laminato Un pavimento in laminato è composto da un numero variabile di doghe. Ogni doga è il risultato della sovrapposizione di elementi diversi: al centro c'è il pannello vero e proprio, chiamato HDF (Higt De...
  • Posa pavimento laminato La posa pavimenti in laminato è scelta da quanti amano il parquet ma desiderano avere una superficie più resistente al calpestio e all'usura del tempo. La sua posa è molto semplice e con un po' di man...
  • Battiscopa in plastica Lo dice la parola stessa: il battiscopa ha la funzione di proteggere la parete dall'azione della scopa, dell'aspirapolvere e dello straccio, al fine di evitare la formazione di antiestetiche macchie. ...

Pavimenti, Piastrelle, Moquette E Parque

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,42€
(Risparmi 1,48€)


Considerazioni sui pavimenti fai da te

Parquet La prima considerazone da fare circa i pavimenti fai da te è che bisogna comunque aver maturato un po' di esperienza nel campo della manualità prima di procedere. Per quanto questa operazione possa sembrare semplice ed immediata, necessita comunque di una particolare precisione e conoscenza in materia al fine di ottenere un lavoro ben fatto. Inoltre è importante considerare anche le condizioni iniziali del suolo sul quale bisogna effettuare la ri-pavimentazione. Qualora questa zona risultasse particolarmente danneggiata e necessitasse di una livellazione abbondante tramite malta, è consigliato rivolgersi a persone competenti in quanto questo passaggio risulta cruciale per la corretta realizzazione della pavimentazione. Infine, è importante comprendere prima di iniziare il lavoro di quanto materiale si avrà bisogno in maniera tale da non incappare in spese inutili.


Pavimenti fai da te: Modelli autolivellanti

Pavimento autolivellante Un'altra tipologia di pavimenti fai da te sono i pavimenti autolivellanti. I materiali impiegati per costituire una struttura di questo tipo sono spesso dei leganti cementizi e resine particolari che vanno mescolati con acqua per creare una soluzione semi-fluida. Questa tipologia di pavimentazione viene ampiamente scelta per ambienti difficili da pavimentare come ad esempio scantinati o seminterrati. La più grande qualità di questo materiale è sicuramente la rapidità del tempo di presa che risulta essere quasi immediata. Grazie alle presenza dei leganti cementizi, inoltre, la resistenza di questa pavimentazione è assicurata e non si incorrerà in scomodi lavori di manutenzione o riparazione nel corso degli anni. Questi pavimenti fai fa te possono essere anche rifiniti con smalti e sostanze impermeabilizzanti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO