Pannelli per coperture

Pannelli per coperture per ogni gusto ed esigenza

Nel corso degli ultimi venti anni la progettazione edilizia ha potuto avvalersi dei nuovi materiali messi sul mercato. Per le coperture dei manufatti le vecchie e tradizionali lamiere ondulate in ferro sono state sostituite da materiali ad alto contenuto tecnologico per rispondere a tutte le esigenze che può presentare il tetto di una costruzione: durevolezza, resistenza al fuoco, coibentaggio energetico ed acustico, ma soprattutto leggerezza e facilità di installazione. Nello stesso tempo, come le vecchie onduline, queste coperture rispondono a criteri di praticità ed economicità. La scelta è davvero ampia: dal semplice pannello metallico in alluminio o acciaio alle lamiere di copertura che imitano le tegole, ai pannelli in lega o in rame fino ai pannelli sandwich ignifughi o coibentanti. I pannelli per coperture possono essere realizzati anche in fibrocemento, vetroresina e PVC. Tutti questi pannelli sono stati resi esteticamente apprezzabili dai moderni processi di lavorazione ma alcuni sono più convenienti di altri.
pannelli copertura metallo

Airwave Gazebo Beige con Pannelli Laterali, Copertura Impermeabile 120g e Telaio in Acciaio Rivestito a Polvere, 3 x 3 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,95€


Pannelli per coperture in metallo e laminati

Pannelli per copertura in metallo Se correttamente installati i pannelli per coperture in metallo sono indistruttibili: resistenti agli agenti atmosferici, la loro superfice liscia viene liberata con facilità dalla neve. Nelle fasi di trasporto e installazione sono estremamente leggeri, non richiedono manutenzione, sono pedonabili e dotati di un'ampia gamma di accessori. Le lastre sono prodotte in alluminio naturale o preverniciato e in acciaio preverniciato, ma anche in rame, zinco titanio e acciaio inox. Le leghe possono avere costi moderatamente superiori ai pannelli per copertura in alluminio poichè si tratta di materiali selezionati per garantire lunghe durate. Possono avere il profilo a greca simmetrica, oppure essere squadrate, adatte al rivestimento delle superfici di copertura inclinate, o curve calandrate con misure diverse di raggio di curvatura per le forme a volta. Le lastre curve a impronta consentono di ottenere effetti architettonici gradevoli, mentre le lastre curvate parzialmente consentono l'adattamento a strutture già esistenti o raccordi tra pareti verticali e superfice di copertura. La loro leggerezza permette un notevole risparmio sulla progettazione e la costruzione della struttura portante.

  • Pareti componibili ufficio Le pareti componibili sono molto adoperate per dividere determinati ambienti non solo di casa, ma anche di studi ed uffici. Sono economiche, pratiche, facili da montare e smontare. Sul web è possibile...

Wenko 2712915500 - Pannello di copertura per piano cottura, motivo: Bouquet di lavanda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,94€


I coibentati: la classe di pannelli preparata a tutto

Copertura con pannelli Nonostante i pannelli per coperture in laminato abbiano innegabili vantaggi, sono purtroppo rumorosi, si ammaccano facilmente e, per quanto pedonabili, se umidi o bagnati diventano scivolosi. Al rumore si può ovviare applicando i pannelli su un'isolante fonoassorbente e guaina solida, in generale però tutti i pannelli monocomponenti, che siano in metallo, in resina, in fibrocemento o in PVC hanno questi problemi. Nel caso in cui il tetto debba avere caratteristiche fonoassorbenti e ci sia anche l'esigenza di una barriera termica, i pannelli della copertura oltre ad essere robusti devono avere una struttura composita e caratteristiche più complesse che possono essere ottenute con diversi materiali. I più diffusi tra questi sono lastre prefabbricate disponibili in vari spessori e costituiti da uno strato superiore in alluminio preverniciato o in acciaio inox, rivestito all'intradosso con uno strato di poliuretano espanso a celle chiuse ad alta densità che conferisce al pannello di copertura qualità isolanti anche acustiche. All'esterno la profilatura può essere grecata o imitare la tradizionale tegola in laterizio e presentare corrugazioni con funzione antiscivolo.


I pannelli sandwich e il policarbonato alveolare

Diversi pannelli sandwich I pannelli per copertura vengono prodotti a 5 o 3 greche oppure a 6 onde o con profilo curvo, la parte coibentante oltre che in poliuretano può essere realizzata in lana di roccia, con proprietà ignifughe e di resistenza ai gas. La coibentazione è rafforzata quando il materiale coibentante è interposto in modo solidale in un doppio strato di lamiera formando così i pannelli per copertura chiamati anche sandwich. Lo spessore di questo tipo di pannelli che sul lato interno è dotato di micronervature mentre su quello esterno è grecato, va dai 30 agli 80 mm (greche escluse), la larghezza è di 1000 mm. Anche questi pannelli come le lastre coibentate, hanno qualità di modularità e componibilità e potenzialmente durata illimitata.Infine, per tettoie, passaggi e tunnel, teatri all'aperto e giardini d'inverno i pannelli in policarbonato alveolare sono l'ideale sostituzione del vetro oltre che termoisolanti resistono ai raggi UV e agli agenti atmosferici.




COMMENTI SULL' ARTICOLO