Impianto minieolico

L'impianto minieolico

Che l’obiettivo sia quello di risparmiare o di utilizzare un’energia non inquinante per il proprio fabbisogno quotidiano, l’impianto minieolico è l’ideale. Questo perché, se la zona in cui si vive è adeguata a questo tipo di impianto, i benefici, sia per il proprietario che per l’ecosistema, sono molto vantaggiosi. Un’accurata perizia anemometrica potrà dare informazioni circa la zona in cui s’intende costruire per poi passare al livello successivo, ovvero l’installazione. Una piccola turbina eolica è alta dai 2 ai 10 metri e ne esistono vari modelli, tra cui quello verticale e quello orizzontale. Un modello nuovo e più recente è stato ideato negli Stati Uniti. Si tratta di una turbina verticale di dimensioni estremamente ridotte che può essere collegata ad una normale presa elettrica. Questo tipo di turbina è in grado di sfruttare al massimo anche il minimo accenno di vento. I prezzi sono contenuti, è facile da montare ed è molto silenziosa.
Impianto minieolico domestico

Piccola Pala eolica x casa SMART WIND 750 W asse verticale Darrieus Savonius

Prezzo: in offerta su Amazon a: 550€


Come funziona un impianto minieolico

Schema impianto Le turbine eoliche convertono l’energia cinetica del vento in elettricità. Quando il vento fa girare le pale della turbina, un rotore trasforma l’energia cinetica in energia elettrica, la quale viene erogata da un generatore. La maggior parte delle turbine ha sistemi automatici di controllo per far sì che il rotore non giri a tutta velocità con venti molto forti. Un impianto minieolico è costituito da una turbina eolica montata su una torre in modo tale che, il vento libero da ostacoli, favorisca il meccanismo di rotazione delle pale. Oltre a questi due elementi, un impianto minieolico richiede la presenza di componenti in grado di bilanciarne il sistema. La maggior parte degli impianti minieolici costruiti oggi hanno l’asse orizzontale, macchine controvento costituite da due o tre pale. Queste sono generalmente fatte di materiale composito, come la fibra di vetro. Il telaio della turbina è la struttura all’interno della quale il rotore, il generatore e la coda sono attaccati. La quantità di energia che una turbina può produrre è determinato dal diametro del rotore, mentre la coda mantiene la turbina controvento. La torre più è alta, più energia produce l’impianto.

  • Kit generatore eolico L'impianto eolico è quel meccanismo che consente di sfruttare la potenza del vento per generare energia elettrica, ovvero un'energia pulita, rinnovabile, che non inquina e non si esaurisce. Molti rico...
  • Foto di una turbina eolica ad asse verticale Un impianto eolico verticale fondamentalmente produce energia pulita utilizzando la forza del vento (eolica). Un impianto eolico ad asse verticale è composto da un generatore eolico, un regolatore di ...
  • Impianti eolici Il vento è una delle fonti energetiche più antiche. Sebbene sia stato utilizzato dall'uomo da sempre - prima nella navigazione, poi per i mulini - solo negli ultimi decenni si è pensato di sfruttarlo ...
  • turbina eolica fai da te La Zoetrope, turbina fai da te, che noi chiameremo con l'appellativo "mini eolico fai da te", è stata un'idea di un cittadino americano, Mike Marohn. Il nativo di Washington si è rivolto all'Applies S...

N°3 Nuove pale eoliche polimeriche profilo Darrieus Savonius per generatore eolico ad asse verticale SMART WIND

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Impianto minieolico: Incentivi, offerte e benefici economici

Impianto tetto Per coloro che scelgono di installare un impianto minieolico esistono due tipi di incentivi: la tariffa omnicomprensiva e lo scambio sul posto. È bene informarsi su questo tipo di tariffe poiché scegliere una esclude l’altra. Per quanto riguarda la prima, si tratta di un’incentivazione della durata di 15 anni, in cui il produttore percepisce 0,30€ per ogni kW/h prodotto. Terminati i 15 anni ci si trova di fronte la scelta se entrare nel libero mercato oppure rimanere sotto tutela del gestore. Lo scambio sul posto non ha vincoli di tempo e permette di avere agevolazioni sul pagamento delle bollette. Infatti, se si produce più di ciò che si consuma l’utente avrà un credito sulle fatturazioni future. Se invece, si consuma più di quanto si produce, il bilancio negativo prodotto verrà addebitato in bolletta. Al momento il guadagno per ogni kW/h prodotto è di 0,20€. Tale tariffa è soggetta a mutare a seconda delle condizioni economiche di fornitura energetica.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO