Abete rosso

Cominciamo a conoscere l’Abete rosso

Nonostante sia una pianta d’alta montagna, l’Abete rosso si adatta a qualsiasi zona climatica. Tuttavia ha la necessità di ricevere la luce diretta del sole per tutto l’anno, quindi decidete bene il posto in cui andrete a piantarlo. Quando lo acquisterete dovrete tenere conto di due caratteristiche importanti: altezza e larghezza. L’Abete rosso raggiunge i 40 metri d’altezza, perciò assicuratevi di garantirgli questo spazio. Lo stesso dicasi per la larghezza, dato che solo il fusto verrà a misurare almeno 80 centimetri. Calcolando poi l’ingombro dei rami, cercate di non piantare niente nel raggio di 5 metri. In questo modo sia l’Abete che le altre piante del vostro giardino avranno sufficiente spazio per crescere liberamente. Nonostante il suo nome particolare, non aspettatevi che in età adulta questa pianta diventi rossa: il termine si riferisce al fusto, ma ben presto i folti aghi vi impediranno di vederlo. Ma non temete: la vostra vista si perderà in decine di varianti di verde che vi ammalieranno. Se avete deciso di acquistarlo, inoltre, dovrete mettere in conto l’annuale caduta di aghi morti e pigne che dovranno essere rimossi per permettere al terreno di respirare.
Piccolo esemplare di Abete rosso

FairyTrees Artificiale Albero di Natale Abete Rosso Naturale, Verde Tronco, Materiale PVC, incl. Supporto in Legno, 180cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€


I nemici dell’Abete rosso

Un Picchio: il rimedio per tutte le malattie dell’Abete rosso L’Abete rosso è una pianta molto semplice da coltivare, ma presenta ugualmente dei nemici da cui dovrete preservarlo. In primo luogo vi è il freddo. Le gelate invernali rischiano spesso di far morire i giovani esemplari. Per i primi 4/5 inverni sarà quindi necessario coprire la pianta utilizzando l’apposito telo termico acquistabile in qualsiasi consorzio. I parassiti naturali, invece, sono molteplici. In primo luogo vi sono gli Afidi lanigeri. Questi insetti attaccano i piccoli germogli distruggendoli. Troviamo poi il Bostrico, insetto che depone le uova all’interno del tronco, mangiando letteralmente la pianta. Tra gli aghi, invece, potrebbe annidarsi la Processionaria, che una volta adulta divorerà le foglie. Se quindi vi sembra che il vostro Abete presenti segni di sofferenza, chiamate un esperto a visionarlo o cercate di catturare l’insetto che sta arrecando danni. Nel primo caso l’esperto vi fornirà la cura necessaria, mentre nel secondo dovrete portare l’insetto in un consorzio dove vi verranno date dettagliate istruzioni. Se però sulla vostra pianta dovesse costruirsi il nido un piccolo Picchio, evitate di cacciarlo: sarà la cura più semplice e naturale per tutte le malattie.

    Semi di abete rosso, 20 pezzi/pacco Semi di piante da giardino indoor outdoor

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,67€


    Occupiamoci del terreno e delle foglie

    Esemplare adulto di Abete rossoL’Abete rosso ama il terreno acido. Dovrete perciò misurare il PH del vostro giardino per garantire alla pianta un ambiente ottimale. Per far ciò avrete bisogno di un kit per il PH acquistabile in consorzio. Se a seguito della misurazione otterrete un valore inferiore a 6,5, il vostro terreno sarà povero di calcio, potassio, sodio e magnesio, e quindi potrete procedere con la messa a dimora della pianta. Un valore più alto, invece, renderà necessario acidificare il suolo. Nelle due settimane precedenti all’acquisto della pianta bisognerà irrorare il terreno con aceto bianco. Successivamente dovrete innaffiare la zona. Prima però dovrete far riposare l'acqua in qualche vaso aperto, in modo che il calcare in eccesso non sia più dannoso. In ogni vaso dovrete poi spremere del succo di limone e solo ora potrete annaffiare. In queste due settimane, inoltre, mettete da parte quanti più fondi di caffè potete: prima di piantare l’Abete, disporrete i fondi sul foro praticato e sarete così certi di aver preparato al meglio il terreno. Per quanto riguarda le foglie, invece, l’Abete rosso non necessita di potature. Potrete però praticarle nel caso vogliate dare maggior consistenza alla chioma.


    E finalmente arriva la magia

    Abete illuminato per Natale Dopo i 4/5 inverni in cui avrete accuratamente protetto il vostro Abete rosso, sarà finalmente giunto il momento di lasciare libera la pianta anche nel periodo freddo. Ed a cosa si associa solitamente l’Abete? Al Natale ovviamente. L’Abete rosso è una tipica pianta natalizia e grazie alla sua forma si adatta perfettamente agli addobbi di questo periodo. Tuttavia anche in questo caso dovrete avere alcuni accorgimenti, per evitare che la pianta soffra inutilmente. Se decidete di mettere delle luminarie, assicuratevi che i cavi elettrici siano integri: questo scongiurerà eventuali cortocircuiti o peggio ancora incendi. Ogni altra decorazione, poi, dovrà essere applicata in modo molto delicato. Evitate puntine da disegno, nastro isolante e qualsiasi altro materiale che causerebbe danni a rami e foglie. Prediligete invece dello spago o del filo di cotone da annodare in modo molto delicato attorno ai rametti: quando il Natale sarà passato, diventerà facilissimo togliere tutti gli addobbi e non strapperete aghi inutilmente. Infine ricordate che un Abete rosso piantato in giardino vi permetterà di avere ogni Natale un albero da decorare, evitando di acquistarne ogni inverno uno abbattuto.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO