Terreno calcareo

Terreno calcareo

Il terreno calcareo ha una percentuale molto alta di carbonato di calcio e permette all'acqua di non stagnare, a differenza di altre tipologie di terreno che invece sono più ricche di magnesio e potassio. La sua peculiare composizione consente di rallentare la circolazione dell'acqua formando anche una sorta di crosta superficiale che ostacola sia il passaggio dei liquidi che dell'aria stessa. In questo modo le radici delle piante e il terreno stesso risultano poco ossigenati. Ecco allora che soltanto alcune piante più particolari possono vivere in questo terreno. Tra queste le più note sono le vigne e gli ulivi. Il terreno calcareo è molto diffuso soprattutto nelle zone dove la macchia mediterranea occupa buona parte del territorio. In Italia i terreni calcarei si trovano soprattutto al sud ed in particolare in Puglia e in Sicilia.
Terreno calcareo esempio

Relacion Entre Los Terrenos Calcareos Y La Clorosis De La Pina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Caratteristiche terreno calcareo

Terreno calcareo Le caratteristiche del terreno calcareo risiedono principalmente nel grado di acidità del terreno che deve essere superiore a sette. Davanti ad una cifra inferiore si ha un terreno più acido. Le piante che prediligono una terra più alcalina sono il noce, il melograno, il larice, il gelso e il nespolo. Crescono invece in terreni acidi il faggio, la sequoia, l'abete rosso, la mimosa, la gardenia e la camelia. Una pianta come queste ultime, se posta in una zona calcarea tende a produrre pochi frutti e la chioma è più spenta. Il terreno calcareo si riconosce già alla vista poiché è formato da piccoli grumi giallastri e la sua colorazione è meno intensa rispetto alla terra con il ph più basso. Per scoprire se un terreno è calcareo occorre fare un piccolo esperimento, mettendo in un recipiente un cucchiaio di terra e un po' di aceto. Più l'effervescenza è accentuata più il terreno è calcareo.

  • Coltivazione in vaso degli agrumi La coltivazione in vaso degli agrumi è molto diffusa perché si tratta di piante molto belle e che creano un'atmosfera molto suggestiva e d'effetto. In più si caratterizzano per il loro inconfondibile ...
  • La torba La torba è un materiale organico derivante dall'accumulo e dal deposito di vegetali in prossimità degli ambienti acquatici, come stagni ed acquitrini. Spesso viene considerata un fossile, in quanto la...
  • Come seminare Il più antico metodo per moltiplicare le piante è la semina, una tecnica che l'uomo ha saputo sfruttare per la realizzazione di campi, orti e giardini utili per il proprio sostentamento. Il seme è il ...
  • Terriccio universale di terreno Il terriccio è fondamentale per avere piante sane, resistenti e ben sviluppate. La scelta della tipologia più adatta deve essere fatta sia per le coltivazioni in giardino che per quelle in vaso e i ne...

Della famiglia Zerbini/Contro la pastiglia di terra/zerbino/Raschietto stuoie/Anti-slittamento stuoia di terreno calcareo/Ottomani/Mats-D 42x67cm(17x26inch)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46€


Terreno calcareo o torboso

tipo di terreno calcareo Le differenze tra un terreno calcareo e uno torboso risiedono principalmente nella composizione. Il secondo è molto più ricco di materiale organico che può essere migliorato, soprattutto nel drenaggio, attraverso la sabbia o la ghiaia. Tale terra risulta poi di un colore molto intenso e scuro. Trattiene l'acqua e quindi, di conseguenza, può mantenere umido il terreno anche per svariati giorni. Il terreno calcareo invece è più giallastro e secca subito. Quest'ultimo ha però il vantaggio che una volta bagnato può tornare umido subito poiché l'acqua penetra a fondo con grande velocità. Un altro beneficio di questa tipologia di terreno è che l'acqua non si stagna anche dopo un'abbondante pioggia, evitando il formarsi di allagamenti. Lo svantaggio si ha nel fatto che non risulta un terreno particolarmente fertile.




COMMENTI SULL' ARTICOLO