Potatura glicine

Potatura glicine

La potatura del glicine diventa obbligatoria quando la pianta è troppo esagerata come dimensioni. Per contenere la sua naturale espansione è meglio potarla e renderla così ancora più bella ed appariscente. Infatti il glicine cresce in fretta e di solito si estende senza una forma compatta, tanto da rendere inferiore il suo aspetto. Ha bisogno alla fine di un aiuto per restare un gradito ornamento, ed è per questo motivo che la pianta va curata con dei giusti interventi, come la potatura. In effetti accorciando o eliminando dei rami inutili il risultato è assicurato. La potatura del glicine è naturalmente un’operazione delicata, da eseguire in modo corretto per non rovinare questa pianta così elegante e colorata. Ma come fare per potare il glicine nel miglior modo possibile? Esistono tanti sistemi per potare il glicine che si differenziano in merito alle dimensioni o alla forma della pianta, oltre ai periodi più giusti dell’anno da tenere in considerazione.
Glicine

SEGHETTO A MANO PROFESSIONALE - Seghetto per potatura e giardinaggio con lama dentata robusta per tagli precisi. Taglia con facilità arbusti, tronchi e rami difficili - Perfetto per giardinaggio, attività all'aria aperta, campeggio, e tanto altro. Impugnatura ergonomica anti-fatica. La sua leggerezza e la sua lama resistente in acciaio pieghevole lo rendono uno strumento INDISPENSABILE. Segaccio per potatura. Sega per potatura. Attrezzi per potare. GARANZIA 100% SODDISFATTI O RIMBORSATI!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,97€


Caratteristiche del glicine

Elegante glicine da giardino Per effettuare una potatura perfetta occorre prima di tutto conoscere le caratteristiche del glicine. Questa pianta è un rampicante che nasce in Asia. Ci sono due varietà importanti, la Wisteria sinensis e floribunda. La varietà sinensis proviene dalla Cina e si sviluppa in altezza, basti pensare che può raggiungere trenta metri, mentre il tipo floribunda viene dal Giappone, ma anche questo sfiora i dieci metri. Il glicine è una Fabaceae, il cui genere è Wisteria, si coltiva in climi temperati con modalità semplici da eseguire. Anche il glicine va potato sia che esso venga riposto in vaso che nel terreno. Presenta dei fiori colorati blu lavanda o rosa viola, ed è diventato una meraviglia vegetale in tutto il mondo, tanto da essere festeggiato con un proprio festival. Il glicine si avviluppa e si propaga con estrema facilità, quindi ha bisogno di correzioni e regole per contenersi. E' simbolo di resistenza e lunga vita, perché in effetti supera tranquillamente i cento anni.

  • Bonsai glicine Il bonsai glicine è molto apprezzato per la sua appariscente ma elegante fioritura e per il tronco tortuoso e particolare. I fiori assumono la forma di grappoli si colorano di tonalità differenti che ...
  • Gerbera rosa La gerbera è una pianta erbacea perenne originaria del Sudafrica. Attualmente in commercio esistono un gran numero di varietà ibride che differiscono da quelle naturali per grandezza e per il grande a...
  • piante ortensia rampicante Con il termine Hydrangea si indica la categoria che raggruppa circa 80 differenti tipi di ortensie (in forma di arbusti o di rampicanti), accomunate dalla particolarità delle infiorescenze: raggruppam...
  • Vite canadese in autunno La vite canadese è un arbusto rampicante che raggiunge anche altezze importanti come i 15 metri. produce un fogliame molto fitto e proprio per questo motivo viene utilizzato per i pergolati e le recin...

GRÜNTEK Forbici da Potatura Cesoie a incudine OSPREY 19 cm. Forbici da Giardino Amboss per tagli netti e facili di piante e fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 10,96€)


Come potare glicine

Come potare glicine Per eseguire la potatura del glicine occorrono due interventi: uno in estate e uno in inverno. In estate, e più precisamente a luglio e ad agosto, bisogna aumentare la fioritura e ottenere un aspetto uniforme. Per avere questi risultati si consiglia di tagliare i rami per renderli lunghi un metro. Per avere dei piccoli rami su di un ramo principale è bene lasciarne uno senza potarlo. Togliere comunque i polloni e i rami esagerati della base per mantenere vitale la pianta. La potatura in inverno invece si deve eseguire dopo che le foglie sono cadute. In caso di clima troppo freddo, è bene aspettare il termine dell'inverno. Comunque sia, si devono potare i rami lasciando qualche gemma e togliere i polloni alla base, oltre ad eliminare i rami secchi o rotti. Per ottenere un glicine dalla bella forma prendere in considerazione il ramo più adatto, e lavorare su di esso per avere la direzione desiderata. Alla fine, tutti questi accorgimenti faranno del glicine una pianta ammirata da tutti ed estremamente decorativa.




COMMENTI SULL' ARTICOLO