Consumo led

La tecnologia led applicata all'illuminazione moderna

I led, diodi ad emissione di luce, sono dei dispositivi progettati nel 20° secolo e solo recentemente sviluppati per l'illuminazione civile e domestica grazie al progresso tecnologico dell'elettronica. L'aumento della produzione e la riduzione dei relativi costi ha permesso di realizzare lampadine di grande efficacia con consumo led ridotto, garantendo un alleggerimento della bolletta elettrica consistente. La tecnologia a led non solo richiede un minore utilizzo di materiali rispetto alle altre tipologie di lampadine, ma per l'illuminazione necessita di una quantità di energia pari a circa 1/5 di quella assorbita da una lampadina ad incandescenza. Un impianto per l'illuminazione dell'abitazione ripensato secondo la moderna lampadina a led fa riflettere sulle nuove potenzialità della luce artificiale e sulle migliorie dell'impianto stesso nella distribuzione dei dispositivi luminosi a fronte di una spesa sempre minore data dal basso consumo led.
I led nel dettaglio

AmazonBasics Lampadina LED E27, 10.5W (equivalenti a 75W), Luce Bianca Calda - Pacco da 6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,9€


I consumi delle lampadine a led

Tipico faretto a led La prerogativa principale dei led è il minore assorbimento di energia elettrica rispetto alle lampadine in commercio. Per capire realmente le potenzialità della luce a led, si può fare un semplice calcolo leggendo la potenza espressa in watt sulla confezione di una lampadina e moltiplicandola per il numero medio di ore mensili in cui viene accesa. Ad esempio, se volessimo calcolare il consumo faretti led della cucina per conoscere il risparmio effettivo mensile, ipotizzando un'accensione media di 8 ore al giorno ed una potenza di 7W, dovremo moltiplicare: (7W x 8 ore)x 30 giorni. Otterremo il numero di watt assorbiti in un mese che, convertiti in kW, bisognerà moltiplicare per il prezzo medio dell'energia elettrica. Il risultato ammonta a circa 0,32€ mensili. Dal calcolo equivalente, seppur con potenze differenti, dei consumi di una lampadina ad incandescenza si potrà notare una spesa, a parità di ore, di 2,40€. Il consumo led non è quindi da sottovalutare: la sostituzione delle vecchie lampadine può decisamente garantire un cospicuo alleggerimento degli importi nelle vostre bollette.

  • termografia per consumo energetico edificio Oltre il 40% dell'energia totale circolante è legata ai nostri edifici, dalla fase di costruzione a quella, successiva, di gestione. Di questo valore percentuale, il posto più in alto nella scala rela...
  • Classe energetica edifici La prestazione energetica degli edifici è un calcolo di tutti i consumi energetici all'interno di un immobile: climatizzazione invernale ed estiva, produzione di acqua calda, illuminazione artificiale...
  • Lampadina basso consumo Quando si pensa al risparmio energetico, e di conseguenza al risparmio bolletta elettrica, inizialmente il tutto sembra un'operazione più che complicata. In realtà il risparmio bolletta elettrica è mo...
  • Classi energetiche Quando si acquista un frigorifero la prima cosa da fare sarebbe quella di controllare l'etichetta energetica. Solitamente i frigoriferi sono tutti in classe "A", se escludiamo vecchi modelli ben poco ...

SanGlory 4 Pezzi Lampadina LED E27 12W Equivalenti a 100W Incandescenza, Lampadine Mais LED E27 Calda 3000K 1350LM Alta luminosità e Risparmio EnergeticoNon Dimmerabile (E27 Calda)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


Il consumo led rispetto alle lampadine tradizionali

L'evoluzione delle lampadine L'inferiorità del consumo faretti led, o del consumo led in generale, acquista rilevanza se confrontata con la superiorità degli assorbimenti d'energia delle lampadine ad incandescenza, alogene o al neon. In tutti i confronti i led ottengono una schiacciante vittoria in termini di consumi, eccetto forse verso l'illuminazione al neon, la migliore prima della comparsa dei diodi ad emissione. I difetti dell'utilizzo del neon sono circoscritti al numero di accensioni tollerabili e alla luminosità, parametri egregiamente superati dalla tecnologia a led che offre alti valori in entrambi i campi. Tuttavia, è in riferimento all'incandescenza e all'alogena che la lampadina a led dimostra la sua primazia nei bassi livelli di consumo. Basti pensare che un faretto a led di 7W equivale circa ad una lampadina a filamento di 50W, dunque si comprende subito il vantaggio nell'impiego della prima in termini economici e, soprattutto, nel rispetto dell'ambiente.


Consumo led: Il consumo led oltre la bolletta dell'energia

Tipologie di faretti a led La scelta di questa tecnologia non deve limitarsi unicamente al consumo led, infatti, va valutata in funzione di tutte le sue caratteristiche che la fanno diventare l'illuminazione del futuro. Il merito dei bassi consumi va ricercato nell'impiego di materiali innovativi e approfonditamente studiati: elementi con elevate potenzialità nel segno del risparmio dell'energia e facilmente reperibili sono alla base di un sistema sano per l'illumiinazione. La maggior parte dell'energia prodotta nel mondo è utilizzata per illuminare, ma i led non sono ancora intensamente impiegati. E' chiaro quindi che abbattere i consumi partendo dalla propria abitazione è essenziale per dare un impulso positivo alla crescita dei led. Il led è una nuova forma di illuminazione che integra la naturale necessità della luce al rispetto verso l'ambiente con quasi assente dispersione di calore, emissioni di anidride carbonica inferiori ai sistemi tradizionali e al design, perché la versatilità della tecnologia dei diodi dà spazio ad una moderna concezione artistica della luminosità.



COMMENTI SULL' ARTICOLO