Pavimento autolivellante

Perchè adottare un pavimento autolivellante

Se si vuole sostituire il rivestimento del pavimento senza dover rimuovere quello esistente, la soluzione migliore è quella di adottare una miscela autolivellante. Infatti, aggiungere un rivestimento a un altro crea uno spessore maggiore del pavimento e quindi non solo bisogna tagliare di qualche millimetro le porte perché si possano aprire senza difficoltà, ma si possono creare dislivelli antiestetici tra un ambiente e l'altro. Inoltre può capitare che il supporto sottostante non sia perfettamente liscio e ben livellato. Per questo diventa fondamentale creare un pavimento autolivellante: un'ottima soluzione è quella di usare un particolare tipo di cemento che livella le superfici non piane riempiendo gli avvallamenti presenti. Si tratta di un cemento molto fine che dà un ottimo risultato finale.
Posa di pavimento autolivellante in cemento

Membrapol METACRIL/64 Resina per Pavimenti Stampati, Trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,92€
(Risparmi 19,98€)


Pavimento autolivellante: Il pavimento autolivellante in cemento

Pavimento autolivellante in resina La preparazione del cemento per un pavimento autolivellante segue la stessa procedura di quella per la malta, anche se si può evitare di aggiungere la sabbia: è sufficiente mescolare il prodotto con le quantità d'acqua indicate perché si ottenga un impasto abbastanza liquido da poter stendere facilmente. In genere per un sacco da 25 kg servono 7 litri d'acqua. Prima di tutto dovete pulire e sgrassare la superficie su cui verrà steso il pavimento autolivellante, poi preparare una quantità di cemento sufficiente a ricoprirla tutta in una sola volta (per un metro quadro serve1 kg di prodotto). Mescolate bene per ottenere un impasto omogeneo, liquido e senza grumi da stendere a macchia subito dopo aver finito di impastare. Questo composto colma automaticamente tutti gli interstizi e può essere ripartito in modo regolare anche con l'aiuto di una spatola liscia.

  • Ancoraggio chimico su parete L'ancoraggio chimico è un procedimento basato sull'idea di fissare una barra metallica ad una muratura in cemento mediante una particolare colla rigida, invece che per incastro o attrito. Le resine ut...
  • Mattonelle in cemento colorato Le caratteristiche delle mattonelle in cemento comprendono, prima di tutto, una notevole durezza ed un'alta resistenza ai carichi. Inoltre il materiale resiste bene all'abrasione e quello di ottima qu...
  • Pannelli in grc L'acronimo grc sta per Glass Reinforced Concrete e indica uno dei materiali più innovativi degli ultimi 10 anni. Per questo i pannelli in grc sono tra quelli più usati all'estero e sono molto apprezza...
  • pavimento in cemento stampato Il cemento stampato è un tipo di materiale che viene utilizzato per ricreare delle forme come ad esempio pietre e rocce da esterni, infatti è molto utile per fabbricare vialetti, dei percorsi pedonali...

AUTOLIVELLANTE PAVIMENTI KERATECH ECO R30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO