Isolante per tetti

Isolamento tetto

Esistono isolanti specifici per ogni parte della nostra abitazione. Il mercato degli isolanti per tetti è indubbiamente molto vasto. Intervenire sull'isolamento del solaio, mediante la posa di un appropriato isolante per tetti, è un intervento molto facile da effettuare, anche con il fai da te, che dà ottimi risultati con una spesa contenuta. La consultazione di un termo-tecnico, o di una ditta specializzata in isolamenti è vivamente consigliata, ma le linee guida da seguire sono abbastanza semplici. Prima di tutto dobbiamo sapere dove effettuare l'isolamento, se direttamente sul tetto, oppure sulla parte inferiore del solaio. Quest'ultima strada è normalmente quella più utilizzata perché, se il solaio è inutilizzato non ha senso tenerlo caldo, è inoltre l'intervento più semplice, che si può realizzare semplicemente stendendo l'isolante sulla superficie del solaio stesso.
Isolamento del tetto con la lana di vetro

ThermaWrap - Isolante per il tetto, 400 mm x 5 m x 3,7 mm, sottile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,54€


Lana di vetro

isolare tetto Come si può facilmente immaginare, l'isolamento del tetto nella parte superiore è un po' più complicato, e deve essere effettuata solo nei casi in cui dovremo utilizzare il solaio, ed avremo quindi bisogno di mantenerlo caldo. Normalmente questa operazione viene effettuata in fase di costruzione o di restauro. Se invece, vogliamo isolare la parte inferiore del solaio, quella a diretto contatto con la parte abitata, l'operazione sarà molto più semplice e veloce. La lana di vetro è un ottimo isolante per tetti, e si adatta magnificamente a questo scopo. Le lane per tetti variano per densità, formati e spessori. Normalmente vengono utilizzate densità che vanno dai 10 ai 20 kg/m³, il formato più diffuso è il rotolo. Gli spessori sono di minimo 100 mm a salire fino a 200 mm. I pannelli in lana di vetro sono spesso dotati di una barriera al vapore, alluminio o carta-kraft che deve essere posizionata sempre sul lato caldo: spesso, erroneamente viene messa rivolta verso l'alto. Questo per limitare lo spolverio della lana, ma dal punto di vista termico non ha molto senso.

  • Coperture tetti Le coperture tetti in pvc sono soluzioni innovative che garantiscono alte prestazioni: infatti prevedono l’uso di lastre molto resistenti e impermeabili sia alla pioggia che alla neve e alla grandine....
  • Posa di lana di roccia in un tetto in legno Isolare un tetto o un solaio è la principale attività di isolamento che viene svolta in un'abitazione. I motivi sono semplici e risiedono, prima di tutto, nella grande facilità di realizzazione di que...
  • Pannelli isolanti in lana di vetro L'isolamento termico tetto è un'ottima soluzione per proteggere la casa dagli agenti atmosferici, inoltre aiuta a mantenere la temperatura ideale in tutte le stagioni. L'isolamento termico tetto è par...
  • Copertura tetto ventilato Per copertura tetto ventilato si intende una copertura a falde inclinate con un intercapedine che ha uno spessore che varia tra 6-10 cm, a seconda della lunghezza della falda, l'inclinazione e il clim...

Finestra per tetto - Lucernario "COMFORT BILICO" / Infisso isolante certificato per uso abitativo / Vetro Antigrandine / Apertura tipo Velux (78x118 Base x Altezza)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 352€


L'isolante per tetti calpestabile

Isolamento di una soletta con poliuretano in pannelli Il limite più grande della lana di vetro è che rende il solaio totalmente inutilizzabile ad altri scopi. Se avete intenzione di usarlo come deposito o passaggio, con la lana di vetro questo non sarà possibile. In primo luogo perché la lana di vetro "spolvera" se sollecitata meccanicamente, e può provocare irritazioni e secondariamente perché l'isolante se caricato di pesi, o calpestato, si rovina e perde le sue proprietà isolanti. Ecco perché in alcune parti, destinate a camminamento, oppure su tutta la superficie, è bene utilizzare altri materiali. La lana di roccia ad alta densità è un ottima alternativa. Anche se ha prezzi più elevati possiamo rivestire, solo nelle parti interessate, con della lana di roccia con densità superiore agli 80/100 kg/m³. Con questo accorgimento possiamo rendere alcune zone del solaio utilizzabili come passaggio o come deposito, anche se è sempre consigliabile rivestire l'isolante per limitarne il degrado. Analogamente, per lo stesso scopo, possiamo utilizzare del polistirene estruso oppure dei pannelli di poliuretano, che hanno ottime proprietà isolanti ma sono più dense della lana di vetro.


Isolante per tetti: Isolare tetto

Pannelli isolamento tetto Il mercato degli isolanti per tetti è sconfinato. Oltre alla lana di vetro, alla lana di roccia possiamo utilizzare una moltitudine di isolanti. Esistono ditte specializzate nella posa di schiume poliuretaniche che vengono distribuite su tutta la superficie e danno ottimi risultati. Come isolanti sfusi vengono utilizzati anche sfere di argilla, sughero in granuli, fibre di legno, fibre di cocco, lana di pecora. Ognuno di questi isolanti ha le sue proprie caratteristiche. Gli isolanti di origine vegetale o animale hanno, dal punto di vista ambientale, indubbi vantaggi, hanno però il problema della deperibilità nel tempo. In generale tutti gli isolanti "sfusi" danno problemi per l'utilizzo del sottotetto per altri scopi. Esistono una vasta quantità di soluzioni per l'isolamento del proprio tetto, dobbiamo solo scegliere qual'è il più adatto a noi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO