Tipi di viti

Tipi di viti

Gli attrezzi presenti all'interno dei reparti di fai da te, tra gli altri accessori includono diversi tipi di viti e chiodi. Le viti sono degli elementi indispensabili, usati per tenere unite tra loro due o più unità (in legno, metallo, plastica etc.). Esse sono costituite da un corpo cilindrico in acciaio o ottone, sul quale viene realizzata (o meno) una filettatura a forma di elica. Il corpo della vite ha una punta affilata a una estremità, e una testa (tonda, mezza tonda, cilindrica etc.) all'altra estremità, con degli attacchi diversi secondo il modello acquistato. Tutti i tipi di viti si differenziano dai chiodi, non soltanto perché a questi ultimi manca la filettatura, ma anche perché si fissano sul materiale con un martello e non possono essere utilizzati più volte.
Esempi viti

ADATTATORE RAM-MOUNT RAM-B-367U CON SFERA DI TIPO B FORATA PER INSERIMENTO VITI DA 8mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,9€


Tipi di viti per forma

Tipi di viti I tipi di viti si differenziano per tipi di testa, misure, forme e materiali. Presso negozi specializzati di fai da te è possibile trovare tanti modelli di chiodi e viti, i quali possono avere: testa tonda, cilindrica, mezza tonda, svasata piana, svasata con calotta e a bottone. Una seconda suddivisione avviene in base al tipo d'innesto (dove s'inserisce il cacciavite), e in questo caso ci sono: con innesto a croce, con innesto a taglio e pozidriv (a otto tagli). Le viti a croce e a pozidriv, rispetto a quelle a taglio, permettono una maggior centratura del cacciavite e una presa più salda durante l'avvitamento. Per quanto riguarda la distinzione rispetto all'utilizzo, ci sono: viti semplici (vitate su un foro praticato col trapano), viti autofilettanti (adatte per il legno) e viti auto-perforanti (perforano materiali sottili).

  • esempi di vite senza testa Le viti senza testa sono le più adatte ad essere utilizzate in una serie di occasioni in quanto, per la loro specifica forma, risultano essere poco invasive e per questo molto adatte a mobili e comple...
  • esempio di Viti in alluminio Le viti in alluminio possono davvero essere utilizzate in svariati modi. Sono, infatti, un prodotto molto versatile, che ben si adatta a diversi scopi e superfici. Sono utilizzate praticamente per ogn...
  • Esempio vite autofilettante per acciaio Le viti autofilettanti per acciaio ricoprono una categoria di prodotto specifica nel settore metallurgico o edilizio in quanto le loro caratteristiche prestazionali si basano molto sulla resistenza a ...
  • esempio viti cartongesso Le viti per cartongesso sono strumenti fondamentali all’interno delle nostre case. Utili per appendere oggetti alle pareti, grazie all’ausilio dei tasselli, le viti per cartongesso sono strumenti non ...

Kit Degli Occhiali Occhiali Da Sole 9 Tipi Viti 2 Tipo Di Utensile Dado Riparazione Ottica Assortiti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,9€
(Risparmi 4,72€)


Misure e materiali

Tipologie filettatura Un'altra distinzione dei tipi di viti riguarda la misura. Questa è espressa con una lettera (riporta la lunghezza tra due creste di una stessa filettatura) e due numeri, dove il primo rappresenta il diametro e il secondo la lunghezza della vite. Per quanto riguarda i materiali, nella sezione attrezzi fai da te è possibile trovare diversi tipi di viti e chiodi realizzati in acciaio, titanio, rame, porcellana, nylon o teflon. Le viti in acciaio sono quelle più utilizzate in quanto resistenti e difficilmente soggette a corrosione. Quelle in teflon e nylon sono impiegate nelle parti elettriche in quanto possiedono un forte potere isolante. La scelta tra i vari modelli di viti e chiodi dipende dall'utilizzo che se ne deve fare. Per il legno sono indicate le autofilettanti con innesto a pozidriv, per il metallo bisogna prediligere quelle con corpo filettato e per il cartongesso è conveniente utilizzare le viti filettate a testa piana svasata.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO