Andreas Stihl

Andreas Stihl

Andreas Stihl, svizzero, classe 1896, ingegnere, è stato un prolifico inventore nel campo delle motoseghe. All'età di soli 30 anni fonda un'azienda che si occupa della produzione di sistemi per caldaie a vapore, nei pressi di Stoccarda, in Germania. Nello stesso anno brevetta anche una macchina elettrica per il taglio del legno all'esterno: un corpo macchina con un pesantore di 36 kg e una catena di 2,5 cm di diametro. Erano necessarie due persone per poterla maneggiare. Tre anni dopo si dedica alla costruzione della "macchina per deforestazione": la prima motosega al mondo mossa da un motore alimentato a benzina e la lancia sul mercato. La macchina funziona e la domanda cresce, un paio d'anni dopo iniziano le esportazioni verso Russia e USA. Da allora la produzione ha continuato incessantemente.
ANDREAS STIHL

Stihl - Taniche combinate standard 3 e 1,5 litri, colore: Arancione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,79€


La qualità Andreas Stihl

Una linea di montaggio Poche aziende possono vantare 90 anni di esperienza nel proprio settore di appartenenza, la Andreas Stihl è una di queste. Milioni di macchine prodotte (nel 2006 è stato venduto il quarantamilionesimo esemplare), incessante ricerca, sviluppo di nuovi modelli con caratteristiche sempre migliori, in una parola: qualità. Batterie agli ioni di litio garantiscono autonomia per chi non vuole avere problemi di corrente elettrica o taniche di benzina. Motori a 4 tempi alimentati a miscela olio-benzina, potenti, poco rumorosi, a basse emissioni e leggeri. Nonché pluripremiati. Catalizzatori che riducono fino all'80% le emissioni dannose dei gas di scarico, perché l'azienda ha un occhio di riguardo per l'ambiente. L'elettronica che controlla autonomamente la miscelazione sotto sforzo e il regime massimo.

    'Stihl - Catena per motosega 3/8 1,1 50 GL - 35 cm PMMC3 3610 000 0050

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€


    Il mondo ANDREAS STIHL

    Impianti di prova Andreas Stihl non significa solo motoseghe, anche se questo rappresenta il core business, come si definisce oggi, della compagnia. Basti ricordare che la produzione comprende mezzi compatti, universali, di media o alta potenza, elettrici o con motore a scoppio, per il taglio dei tronchi o per la potatura, fino ai prodotti altamente specifici per l'uso in situazioni di pronto intervento. Con gli sramatori che pur non essendo delle vere e proprie motoseghe ne sono il naturale complemento. Altri settori, però, hanno attirato l'attenzione di quest'azienda, come: i decespugliatori, i mezzi a sistema Kombi, gli apparecchi per la pulizia, gli abbacchiatori, gli scuotitori, i mezzi per la cura delle siepi e dei cespugli, i soffiatori, gli atomizzatori, le troncatrici, le trivelle e le attrezzature per i lavori forestali.


    Innovare, sempre

    Andreas Stihl in USA Il desiderio di innovare, di sperimentare continuamente, ha portato la compagnia a sviluppare non solo i mezzi, ma anche quello che potremmo definire il mondo collaterale: carburanti, lubrificanti, ed anche tutto l'abbigliamento professionale, fino ad arrivare ai DPI veri e propri (i Dispositivi di Protezione Individuale, obbligatori per legge). Il grande impegno nel mondo della selvicoltura, poi, ha portato la Andreas Stihl ad esserne parte attiva, non solo come produttore, ma anche come organizzatore di veri e propri campionati, riservati ai boscaioli di tutto il mondo. Un modo per rinsaldare quel legame particolare che la lega ai suoi clienti. Il desiderio di sperimentare che pervade questa azienda la vede impegnata anche nel campo "cugino" della selvicoltura: il giardinaggio. Dal 2001 ha acquisito l'intera proprietà della Viking, azienda austriaca di articoli per il giardinaggio.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO