Pannelli solari sottovuoto

L'energia solare termica

Il solare termico fa sì che l'energia venga tramutata in calore in modo da poterlo utilizzare per produrre elettricità e, solitamente, per riscaldare abitazioni e acqua dei sanitari domestici. Un impianto solare termico è formato da un pannello, detto collettore, che assorbe il calore dei raggi del Sole; un bollitore, cioè il serbatoio dell'acqua calda, e una pompa che fa fluire l'acqua dalla cisterna ai rubinetti di casa. Nonostante questa tecnologia sia molto efficiente per soddisfare il fabbisogno di acqua calda a uso domestico, per il riscaldamento dell'abitazione è necessaria l'integrazione di un sistema più tradizionale, in quanto questo da solo non è sufficiente. Inoltre è bene precisare che la resa energetica di un impianto varia sia dalla tipologia di pannello che si sceglie, sia dalla fascia climatica in cui si vive, dato che non tutte le fasce climatiche godono della stessa quantità di irraggiamento solare.
Installazione di pannelli solari

Benma Lampada Solare con Sensore, cavo 16 piedi 56 LED Luce da Esterno ad Energia Solare Impermeabile Sensore di Movimento per Giardino, Patio, Parete, Cortile, Scale, Muro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,8€


Pannelli solari vetrati, scoperti e sottovuoto

Pannelli solari termici sottovuoto A seconda della composizione, esistono diverse tipologie di impianti solari termici. Tali collettori si differenziano principalmente in pannelli vetrati, sottovuoto e scoperti. I pannelli vetrati, detti anche piani, hanno un vetro che protegge il radiatore e permette ai raggi solari di penetrare, favorendo così il riscaldamento dell'acqua presente nel serbatoio. I collettori sottovuoto rappresentano la soluzione più efficiente e con miglior rendimento, anche se costosa. I tubi sottovuoto da cui sono composti evitano che il calore venga disperso inuilmente. Infine, i pannelli scoperti sono, come fa intuire il nome, privi di vetri e l'acqua viene riscaldata dai raggi solari all'interno dei tubi del collettore. Questi sono i più economici ma anche quelli meno validi e sono utilizzati principalmente per scaldare l'acqua di piscine o docce all'aperto.

  • impianto fotovoltaico Un impianto fotovoltaico è un sistema atto a generare energia elettrica rinnovabile a basso costo usando l'irraggiamento solare. Si basa sulle cosiddette "celle fotovoltaiche", ovvero pannelli che uti...
  • Energia solare L’energia solare deriva dal processo di fusione termonucleare, attivato incessantemente all’interno del Sole dall'immane pressione ivi presente. L’idrogeno si converte in elio liberando, nello stesso...
  • Lampade a energia solare per giardino Se volete illuminare in maniera adeguata gli spazi esterni alla vostra abitazione senza però dover pagare bollette energetiche più salate, le lampade da giardino a energia solare fanno proprio al caso...
  • Esempio di persiane solari Le persiane solari sono il sistema migliore da adottare in casa per sfruttare in pieno la potenza dei raggi solari e utilizzarla come energia elettrica. Infatti sono costituite dalle classiche celle s...

Scaccia talpe Solare Avanzato - confezione da due

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


Pannelli solari sottovuoto

pannelli solari sottovuoto su tetto I pannelli solari sottovuoto sono la tipologia di collettori più efficienti. Questi possono infatti raggiungere temperature oltre i 100° e possono essere utilizzati anche da chi vive in zone poco soleggiate e fredde, per questo sono molto diffusi nei paesi del nord Europa.

Gli impianti sono formati da una serie di tubi vetrati contenenti al loro interno altri tubi di vernice scura che, grazie a un assorbitore, attirano e catturano la luce solare. Usando un anello di bario tra i due tubi concentrici viene creato il sottovuoto, che va ad agire così da isolante termico limitando al massimo la dispersione di calore, rendendo questo tipo di collettore il migliore tra quelli solari termici.

Vi sono comunque alcune critiche anche verso questi pannelli. La più rilevante riguarda sicuramente il fatto che in certi periodi dell'anno in alcune aree geografiche, l'acqua nel serbatoio può raggiungere temperature quasi di 200°, con il rischio che l'impianto venga compromesso.

Come sempre quindi, occorre valutare attentamente a seconda delle proprie esigenze e necessità la tipologia di impianto che fa per noi, in modo da avere il prodotto più adatto e conveniente.




COMMENTI SULL' ARTICOLO