Inseguitore solare fai da te

Inseguitore solare fai da te

Per permettere ai pannelli solari di catturare ogni singolo raggio di luce e produrre così la massima energia possibile è necessario un meccanismo che li mantenga sempre orientati verso il sole. Semplice e veloce da costruire l'inseguitore solare fai da te può essere realizzato con sistemi diversi, ognuno dei quali offre caratteristiche precise in grado di soddisfare le varie esigenze. Tralasciando quelli biassali, più complessi da realizzare, esamineremo i monoassali tra cui è comunque possibile trovare quello più idoneo. Gli inseguitori di tilt sono senza dubbio quelli più semplici da realizzare e prevedono un'asse da manovrare in direzione est/ovest due volte all'anno manualmente. Sollevando o abbassando il pannello solare avremo la posizione più ottimale in base alla stagione. Per seguire il percorso dei raggi quotidianamente occorrerà invece un sistema di rollio con rotazione nord/sud. Quest'inseguitore è indicato nei paesi a bassa latitudine, come l'Italia.
inseguitore solare

ECO-WORTHY, 2 attuatori lineari per inseguitore solare, resistenti, con corsa da 10, 15, 20, 25, 30, 35, 40 e 45 cm, motore da 12 V, 1500 N, controller remoto senza fili e staffe inclusi, 4 Inch, 2pcs Actuator + Remote Control Kit

Prezzo: in offerta su Amazon a: 102,95€


Come realizzare un inseguitore solare fai da te

sfruttare energia solare con inseguitore Ogni inseguitore solare è provvisto di due sensori, che gli permettono di confrontare la quantità di irradiazione ed orientare i pannelli in direzione di quella più potente. Due comuni fotoresistenze montate in maniera tale da risultare inclinate di 90° una rispetto all'altra possono tranquillamente asseverare a questo compito. Dopo aver confrontato i valori assunti da ognuna delle fotoresistenze un relè verrà attivato per portare i pannelli nella posizione più ottimale rispetto al sole. I sensori dovranno ovviamente essere ben protetti, in quanto la loro collocazione sarà esterna. Del plexiglass sigillato con silicone sarà perfetto per difenderlo dagli agenti atmosferici senza ostacolare il passaggio della luce. Il successivo fissaggio al pannello è un'operazione molto importante, ed è fondamentale che la basetta risulti parallela al pannello, per evitare che il servomotore rilevando i dati dal sensore, conduca i pannelli in una posizione errata.

  • Energia pulita con il fotovoltaico Rispetto al passato il passaggio alle fonti di energia rinnovabili e, specificatamente, al fotovoltaico non rappresenta più uno spauracchio per i costi. Da una parte, infatti, la diffusione degli impi...
  • impianto eolico Abbattere i costi fissi, mantenendo inalterata la produttività è uno degli scopi che si prefigge ogni azienda: per perseguire questo obiettivo molte realtà imprenditoriali italiane hanno scelto la via...
  • Esempio di fotovoltaico integrato Il sistema fotovoltaico integrato è nato negli anni Settanta essenzialmente per ragioni di estetica architettonica, in seguito, con il progredire della tecnologia, è diventato la soluzione migliore pe...
  • energie rinnovabili Gli impianti energie rinnovabili sono una valida alternativa all'uso di combustibili fossili. Il loro impiego permette una riduzione non solo delle emissioni di gas serra ma anche delle importazioni d...

Science4You Kit solare 6 in 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,44€




COMMENTI SULL' ARTICOLO