Montaggio pannelli fotovoltaici

Il montaggio pannelli fotovoltaici

Prima di procedere al montaggio pannelli fotovoltaici, è necessario dimensionare il progetto. Per questo, dobbiamo sapere quante persone occupano l'abitazione in questione, valutando i consumi giornalieri. Per una coppia, ad esempio, ci vorranno da 2 a 3 m² di superficie di pannelli fotovoltaici, mentre per una famiglia di 5, 6 persone saranno necessari da 3,5 a 6,5 m². Un dimensionamento sbagliato dell'apparato può portare, ad esempio, a un surriscaldamento o a un invecchiamento precoce della struttura. Per installare pannelli fotovoltaici e perché siano efficaci, si raccomanda un'inclinazione compresa tra i 30° e i 60°. Quanto all'orientamento a sud, esso deve essere più o meno di 20°. Bisognerà anche evitare elementi che facciano ombra ai pannelli, come, ad esempio, un camino. Durante l'installazione, occorre assicurarsi che l'accesso ai sensori sia facile, controllando anche la tenuta di tubi e cavi che passino attraverso il tetto e la loro protezione dal sole e dalle temperature elevate. Bisogna anche curare l'integrazione dei pannelli nell'architettura dell'abitazione, valutandone la forma, le proporzioni, l'inserzione, la posizione.
pannelli fotovoltaici su tetto

Kit struttura di montaggio per pannelli fotovoltaici 3 KW su tetto a falda con tegole standard

Prezzo: in offerta su Amazon a: 379€


Alcune attenzioni preliminari al montaggio

Installazione pannelli fotovoltaici Prima di avviare il montaggio pannelli fotovoltaici, non dimenticate i passi amministrativi da compiere, come concessioni edilizie o dichiarazioni di inizio lavori, così come la valutazione degli aiuti finanziari che si possono ottenere. Tuttavia, per beneficiare del sostegno economico pubblico, occorrerà installare i pannelli con l'aiuto di professionisti. Il principio fondamentale per la selezione e l'utilizzo di tutti i componenti del sistema è quello di garantire un funzionamento affidabile dell'impianto, con la massima qualità. Dovrà essere anche valutata la presenza di particolarità costruttive del tetto sul quale si opererà l'installazione, assicurandosi che la struttura sottostante sia appropriata per quel che concerne la resistenza ai carichi. Durante la pianificazione del montaggio occorre imperativamente conformarsi alle norme in vigore per la prevenzione degli incendi. In particolare, non deve essere ostacolata la funzionalità dei muri tagliafuoco, i pannelli non devono essere collocati su di essi e devono, anzi, essere ad una distanza sufficiente.

  • Impianto fotovoltaico domestico I prezzi dei pannelli fotovoltaici suscitano sempre un notevole interesse perché il costo dell'energia elettrica subisce aumenti vertiginosi e poi perché in tempo di crisi il denaro è poco e va speso ...
  • Cella fotovoltaica La risposta è semplice: sono la parte fondamentale nella costruzione di un pannello fotovoltaico. Senza le celle, infatti, non potrebbe avvenire la conversione dell'energia solare in corrente elettric...
  • Tetto fotovoltaico integrato L'installazione di impianti fotovoltaici può essere di vario tipo: parzialmente integrati e totalmente integrati. In quelli parzialmente integrati i pannelli vengono installati direttamente sulle tego...
  • Pannelli fotovoltaici Un pannello fotovoltaico è una cella in grado di catturare l'energia emessa dal sole e trasformarla in energia elettrica grazie a materiali semiconduttori come il silicio. Proprio la presenza di mater...

Renogy Set di Alluminio Staffe di Montaggio a z per pannello solare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,59€
(Risparmi 7,22€)


Gli elementi annessi ai pannelli fotovoltaici

Installazione dei pannelli Il montaggio pannelli fotovoltaici richiede anche l'utilizzo di alcuni altri accessori. Uno di questi è l'inverter. Esso permette di adattare la corrente prodotta dai pannelli agli standard elettrici. L'elettricità viene prodotta sotto forma di corrente continua, mentre la rete elettrica funziona con corrente alternata. L' inverter permette anche di interrompere la corrente proveniente dal sistema, quando occorre lavorare per la manutenzione. Si tratta di una scatola da attaccare al muro, vicino ai sensori. Esso non emette interferenze elettromagnetiche o troppo rumore. Se l'installazione è grande, potrebbero essere necessari più inverter. Alcuni modelli offrono un display per la produzione d'energia. La durata di questo apparecchio va dagli 8 ai 10 anni. Un contatore misurerà il consumo. Se si vende alla rete l'energia elettrica prodotta, un secondo contatore darà il valore dell'energia immessa, fornendo i dati per il calcolo dei proventi della vendita.


Montaggio pannelli fotovoltaici: Collegamenti in parallelo o in serie

Collegamento dei pannelli fotovoltaici in serie Nel montaggio pannelli fotovoltaici in parallelo si collegheranno i poli positivi tra di loro e la stessa cosa si farà per i negativi. Nel montaggio in serie, si collegherà il terminale positivo di un elemento, con quello negativo di un altro: la tensione si sommerà, mentre l'amperaggio rimarrà identico. È anche possibile combinare le due tipologie di montaggio. Un regolatore solare convenzionale, PWM, non trasforma l'energia prodotta nei pannelli e l'energia non assorbita dalla batteria viene persa. Un regolatore MPPT, opera, invece, come un convertitore di potenza e la tensione persa al livello dei pannelli fotovoltaici, viene recuperata per aumentare la corrente di carica della batteria. Quindi, i regolatori MPPT consentono il collegamento in serie dei pannelli fotovoltaici, sino a 150V, semplificando il cablaggio e riducendo il diametro del cavo necessario.



COMMENTI SULL' ARTICOLO