Materiali per esterni

Materiali per esterni

La scelta del materiale che più si addice all'arredamento di un ambiente è molto legato alla tipologia di sensazione che si sceglie di voler trasmettere ai futuri fruitori. Che siano lisci, ruvidi, morbidi, rigidi, naturali o artificiali, i materiali per esterni sono davvero tantissimi e con l'avvento delle nuove tecnologie se ne creano sempre di nuovi, anche ad impatto ambientale zero. Ad esempio se si vuole realizzare una poltrona morbida l'effetto che si vuole creare è quello di permettere all'utente di abbandonarsi e rilassarsi completamente. La stessa logica viene applicata ad una pavimentazione di una terrazza o ad un sentiero di un giardino. Creatività e fantasia ovviamente giocano la loro parte e le soluzioni adottabili sono davvero infinite in funzione delle esigenze del committente.
Un'ambiente esterne finemente arredato

15 metri Catena Luminosa Colorata Esterno Energia Solare,Luci di Natale da Esterno Solare 150 led,Materiale da Filo di Rame, 8 Modalità,rario di Lavoro 8-10 ore,Ideale per Lucine Decorative Festa Giardino Natale, Halloween Matrimonio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€
(Risparmi 14€)


I materiali per esterno più gettonati e chic di oggi

Un esempio di ambiente esterno arredato con il WPC Come già accennato nel paragrafo precedente numerosi sono i materiali ecologici scelti nell'arredamento di un ambiente esterno. Un esempio sono i legni trattati e le plastiche lavorate come il wood plastic composite, utilizzate per la realizzazione di tessuti, oppure dalla combinazione di più materiali se ne ottengono di nuovi dalle proprietà meccaniche decisamente migliori, come quello ottenuto dall'unione di pasta di cemento e resina. Il legno generalmente utilizzato per interni, oggi vede largo impiego nel rendere accogliente il giardino, applicato sotto forma di doghe di diverse lunghezze e spessori. Una valida alternativa è il WPC ottenuto dall'unione di materiali vegetali con un polimero che hanno la peculiarità di avere un ottima resistenza all'usura per cui costituisce un materiale durevole nel tempo.

  • Gazebo con divani I giardini e le terrazze sono le zone della casa per eccellenza che vengono destinate al relax. Si va sulla terrazza per leggere un libro, per fumare una sigaretta, per contemplare un tramonto. Si sce...
  • arredo per il giardino Alcune abitazioni hanno la fortuna di offrire, oltre agli ambienti interni più o meno estesi, un gradevole spazio esterno.Lo spazio esterno di una casa può essere rappresentato da un semplice balcon...
  • Una casetta per gli attrezzi Cosa sono le casette in legno e a cosa servono? Bisogna, innanzitutto, precisare che ne esistono di diverse tipologie, anche se quelle più comuni sono le casette in legno prefabbricate che vengono uti...
  • agrifoglio foglie e bacche L'agrifoglio (Ilex aquifolium) appartiene alla famiglia delle Aquifoliacee ed è un arbusto rustico e resistente, presente in Italia come specie endemica e coltivato come pianta ornamentale. Nella clas...

Filtro esterno per acquari SunSun HW-504A 1.000 l/h 4 livelli con materiale filtrante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,65€


L'impiego di acciaio e polimeri

Sedute giardino Acciaio e metallo non sono esclusi nella categoria dei materiali per esterno, ma vengo infatti applicati nella realizzazione di cordoli che fanno da cornice a percorsi pedonali o anche ad aiuole. I materiali plastici e polimerici hanno il grande vantaggio di poter assumere una qualsivoglia forma e configurazione, il che li rende estremamente versatili ed applicabili in qualsiasi contesto. Particolari lavorazioni hanno reso possibile realizzare con questi materiali, persino tessuti caratterizzati dall'essere idrorepellenti, ignifughi e resistenti agli agenti atmosferici. Si realizzano divani, pouf, veri e propri impianti di illuminazione ed arredi di ogni tipo in grado di fornire all'outdoor una veste chic e originale. Immancabili sono i materiali naturali come il rattan, il cui, il midollino i quali però sono ottimi per ambienti esterni coperti in quanto non impermeabili.




COMMENTI SULL' ARTICOLO