Bonsai azalea

Quando e quanto irrigare le piante Bonsai azalea

I Bonsai azalea sono piante acidofile e hanno bisogno di alcune attenzioni particolari per quanto riguarda l'irrigazione. Infatti, non è indicato somministrare acqua del rubinetto ma bensì è meglio optare per dell'acqua piovana povera di calcio. In autunno e in inverno le annaffiature diventano necessarie soltanto quando il terreno inizia ad essere leggermente asciutto al tatto, avendo cura di non creare pericolosi ristagni idrici. Le irrigazioni sono più frequenti in primavera e durante i caldi mesi estivi possono essere somministrate anche giornalmente, soprattutto a luglio e ad agosto. Inoltre, è indicato garantire sempre la corretta umidità ambientale per la crescita dei Bonsai azalea. L'ideale è riporre nel sottovaso alcune manciate di argilla espansa e nebulizzare o vaporizzare il fogliame.
Bonsai azalea fiorito

PIANTE GRASSE VERE RARE 20 PIANTE VASO 5,5 SET CON SPINE CACTUS MINI SET

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€


Come prendersi cura dei Bonsai azalea

Fiori di Bonsai azalea Le piante di Bonsai azalea possono essere di quattro diverse varietà: Satsuki, Japonica, Kurume e Kaempferi. Provenienti dal continente asiatico sono dei bonsai a crescita veloce che regalano intense fioriture primaverili molto colorate e appariscenti. Amano le temperature miti e vengono coltivati in ambienti chiusi al riparo dalle condizioni climatiche rigide invernali. Temono gli sbalzi termici repentini e soffrono il caldo estivo. Il substrato ideale è acido, composto da kanuma e terriccio universale. La potatura si effettua al termine della fioritura, quando tutti i fiori sono appassiti. É consigliabile intervenire in maniera più drastica sui rami inferiori mentre occorre essere più delicati nell'accorciare i rami posti in alto. La pinzatura è necessaria in primavera per contenere i nuovi getti.

  • Bonsai gardenia Questo sempreverde proviene da diversi continenti ed è apprezzato per le meravigliose infiorescenze estive, a tinte immacolate e gialline. Nella versione bonsai, andrà indifferentemente posizionato al...
  • Bonsai quercia Questa pianta arborea proviene dal vecchio continente, oltre che dall'Asia e dall'America, ed è da sempre apprezzato per il portamento maestoso e imponente. La versione bonsai andrà posizionata all'ap...
  • Bonsai ficus microcarpa La pianta arborea proviene peculiarmente dai continenti asiatico e oceanico e, nella varietà bonsai, risulta apprezzata per la sua bellezza e adattabilità, tanto da essere utilizzata per l'abbelliment...
  • Bonsai melo La versione bonsai del diffusissimo albero fruttifero risulta apprezzata e coltivata in ogni angolo del pianeta per le sue magnifiche e variopinte infiorescenze primaverili. Per la sua realizzazione, ...

10 Cina semi di albero Banya bonsai Ficus Microcarpa Albero Semi Sementes Bonsai Ginseng Banyan Garden albero all'aperto Fioriere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Quando e come concimare gli esemplari di Bonsai azalea

Bonsai azalea in fiore I Bonsai azalea necessitano di concimazioni frequenti per crescere sani e produrre una fioritura intensa. A partire dalla ripresa vegetativa, nel mese di marzo, è opportuno somministrare un fertilizzante organico e minerale specifico per piante acidofile, che contenga una quantità maggiore di azoto. Nel periodo della fioritura è consigliabile modificare la soluzione optando per un prodotto a base di potassio. Nei caldi mesi estivi di luglio e agosto le concimazioni vanno del tutto sospese. É indicato scegliere un buon concime liquido da diluire direttamente nell'acqua destinata alle irrigazioni. Inoltre, due volte l'anno può essere utile al terreno dispensare del ferro. Dal mese di ottobre e per tutto la durata del riposo vegetativo non sono necessarie ulteriori concimazioni per i Bonsai azalea.


Esposizione, malattie e rimedi

Albero bonsai azalea I Bonsai azalea richiedono posizioni luminose e al riparo dal contatto diretto con i raggi solari. Nelle regioni meridionali possono vivere all'aperto in luoghi esposti a mezz'ombra ed è preferibile che prendano il sole delle prime ore della giornata. Al contrario, nelle zone settentrionali in inverno è utile porre al riparo gli esemplari in ambienti chiusi e con temperature miti. Tra i nemici più comuni di queste piante ci sono le cocciniglie e gli acari, da trattare ciclicamente con appositi insetticidi. Inoltre, i Bonsai azalea possono soffrire di marciume radicale causato da troppe irrigazioni, in questo caso è utile sospendere le annaffiature ed effettuare un nuovo rinvaso. Infine, anche la fumaggine può manifestarsi attraverso macchie fogliari; tra i rimedi è consigliato l'impiego di prodotti a base di rame.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO