Sauna

I benefici fisici e mentali di una seduta di sauna

Il termine sauna, di origine finlandese, indica un "bagno di vapore" secco, realizzato in un'apposita stanza che raggiunge alte temperature grazie alla presenza di una stufa o di un braciere. Si tratta di una tecnica antichissima, da sempre usata a scopi terapeutici e per raggiungere il benessere psicofisico. Durante una seduta di sauna il calore rilassa i muscoli, la pelle si purifica eliminando le tossine con il sudore e si prova una generale sensazione di rilassamento. Dopo una sauna è importante reintegrare i liquidi persi con acqua, tisane o succhi di frutta. Di solito vengono eseguiti due cicli di sauna, di circa dieci minuti ciascuno; al termine di ogni passaggio è consigliabile fare una doccia energizzante con acqua fredda (o, per i più temerari, immergersi in una vasca a bassa temperatura) per riportare alla normalità la temperatura del corpo ed evitare la spossatezza.
Sauna con stufa centrale

Classica Sauna Stavanger II con stufa Harvia, Sauna Finlandese da 4500 W con luce e accessori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1639€


La sauna finlandese tradizionale e le varianti moderne

Il rituale dell'Aufguss in sauna La sauna per eccellenza è probabilmente quella finlandese, caratterizzata da un'umidità molto bassa (10%-20%) e da alte temperature (fino a 80°C-100°C). Le panche sono in legno grezzo. La tradizionale stufa a legna o a carbone è stata ormai sostituita da quelle elettriche, ma è comunque dotata di pietre vulcaniche che assicurano una distribuzione ottimale del calore. Sulle pietre è possibile gettare dell'acqua (pura o profumata) per aumentare ulteriormente la temperatura della stanza con il vapore; in alternativa si possono usare sfere di ghiaccio aromatizzate, per un effetto più scenografico. I Finlandesi sono soliti percuotersi il corpo durante la sauna con rami di betulla essiccati per favorire la circolazione. Un'altra pratica, molto diffusa nell'area tedesca, è l'Aufguss: dopo aver gettato l'acqua sul braciere un inserviente sventola un asciugamano per creare ondate di calore.

  • Esempio cabina doccia Molte persone, dopo una faticosa giornata di lavoro, preferiscono rilassarsi in una vasca piena d'acqua; non sempre però si ha il tempo - e il denaro - per farlo. Una cabina doccia all'inizio può ris...
  • Lavabo Scarabeo Opera A Quando si progetta un bagno è fondamentale creare degli equilibri di stili e di spazio, che aiutino a dargli personalità e renderlo accogliente e confortevole. I lavabi d’arredo presenti sul mercato o...
  • Cabina vasca Samo Enif Quando si deve arredare un bagno molte persone sono indecise tra vasca o doccia. L'alternativa ideale, per non rinunciare ai benefici di entrambe, è scegliere sistemi combinati. Esiste infatti un’ampi...
  • Piatto doccia in acrilico a filo pavimento Se fino a una decina di anni fa il piatto doccia in acrilico costituiva una scelta di tipo economico e i modelli disponibili erano davvero pochi, attualmente è possibile avere a disposizione un gran n...

Sauna Infrarossi 175x135 per 4 persone in Legno Hemlock con Cromoterapia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1560€


La sauna media e la sauna a raggi infrarossi

Una sauna a raggi infrarossi La sauna media, nota anche come sanarium, ha una temperatura più bassa rispetto alla sauna finlandese (fino a 50°C-60°C) e un tasso di umidità maggiore (intorno al 50%). La sudorazione ha inizio più tardi, ma la temperatura è più sopportabile e permette di prolungare il trattamento. Questo tipo di sauna è quindi adatto a chi non ha mai provato una sauna o ha difficoltà a tollerare temperature molto alte. Anche in questo caso è possibile diffondere un aroma nell'ambiente, per esempio utilizzando erbe essiccate. Una temperatura simile a quella della sauna media è tipica anche della sauna a infrarossi, che tuttavia si differenzia dalle altre tipologie perché l'ambiente non è riscaldato con una stufa ma con raggi infrarossi. Questo tipo di sauna non prevede vapore ed è probabilmente il più semplice da gestire per l'uso casalingo, poiché non richiede una fase di preriscaldamento prima dell'utilizzo.


Le principali differenze tra sauna e bagno turco

Un bagno turco dal design moderno Spesso si tende a fare confusione tra la sauna e il bagno turco, ma in realtà si tratta di due trattamenti molto diversi. La sauna, infatti, consiste nell'esporsi a un caldo secco, mentre nel bagno turco (noto anche come "sauna umida") l'umidità raggiunge il 100%, tanto che il vapore satura completamente l'ambiente creando un effetto simile alla nebbia. Inoltre la temperatura è decisamente più bassa rispetto alla sauna e non supera i 50°C, perciò è più facilmente tollerabile per chi non sopporta un eccessivo calore. Nella tradizione araba il bagno turco fa parte del rituale dell'hammam, che prevede il passaggio attraverso sale a diversa temperatura e costituisce un'occasione di ritrovo e di convivialità, oltre che un momento di relax e di benessere. Spesso il bagno turco viene abbinato a uno scrub, per eliminare le cellule morte dalla pelle del corpo.


La sauna a casa propria, un lusso possibile

La sauna non è un momento riservato solo alle giornate trascorse al centro benessere: chiunque può ritagliarsi uno spazio per la sauna nella propria casa. Esistono cabine di tutti i tipi, prefabbricate o su misura, adattabili a qualsiasi tipo di stanza. Anzi, la sauna può essere un'idea per sfruttare un piccolo ambiente che altrimenti rimarrebbe inutilizzato. L'unico requisito fondamentale è la vicinanza di una presa elettrica, oltre ad avere a disposizione abbastanza KW per permettere il funzionamento della stufa. Un modo elegante e funzionale per completare l'ambiente è posizionare vicino alla cabina una doccia, magari dotata di cromoterapia, per rinfrescarsi dopo il trattamento. Anche un lettino, con un meccanismo per reclinare lo schienale e alzare i piedi, può essere un accessorio utile per ricreare un angolo relax degno di una spa.


Sauna: Alcuni consigli per realizzare una spa in casa

Sauna casalinga Se intendi installare una sauna nella tua abitazione, la prima cosa da fare è assicurarti di avere a disposizione abbastanza energia elettrica. Tieni presente che una sauna a infrarossi non richiede il preriscaldamento, quindi può essere accesa al momento dell'utilizzo, ma è comunque consigliabile controllare i consumi prima di procedere all'acquisto. L'energia necessaria dipende principalmente dalle dimensioni della sauna. Inoltre può essere una buona idea posizionare la cabina in una stanza dotata di una finestra, in modo da poter rinfrescare facilmente l'ambiente dopo la seduta. Non si tratta comunque di un requisito indispensabile. I costi, ovviamente, variano notevolmente in base alle dimensioni e ai materiali (solitamente legno e vetro). Difficilmente si potrà scendere sotto i 3.500€, mentre i costi medi si aggireranno intorno ai 7.000€.



COMMENTI SULL' ARTICOLO