Ristrutturazione

Ristrutturazione della propria abitazione, vantaggi economici e detrazioni fiscali

Ristrutturare casa oltre a migliorare la qualità e la sicurezza della nostra abitazione è senza dubbio vantaggioso perché si può ottenere una detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie private. Cifra che si riesce a recuperare presentando i documenti con la dichiarazione dei redditi. La novità del 2017, valida ed approvata fino al 2021 è la detrazione d'imposta del 50% per le spese sostenute per costruzioni o ristrutturazioni con misure antisismiche. Il limite massimo di spesa totale è fissato a 96.000 euro ed il rimborso avviene in piccole rate annuali per la durata di dieci anni, naturalmente se utilizziamo una ditta che ci presenti regolare fattura. In questo genere di detrazioni rientrano anche i costi di progettazione, le prestazioni professionali ed i costi sostenuti per perizie e sopralluoghi.
demolizione pareti per ristrutturazione di un appartamento

Procedure per le ristrutturazioni edilizie residenziali. Con aggiornamento online

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,9€
(Risparmi 5,1€)


Ristrutturazione casa, il rifacimento dei pavimenti

esempio di pavimento in parquet Cambiare il pavimento dei propri ambienti domestici comporta una spesa molto variabile a seconda del materiale che vogliamo utilizzare, cui va aggiunto il costo della sua posa in opera. Naturalmente questo tipo di ristrutturazione va fatto da una persona competente e con il giusto utilizzo di mezzi e materie prime di qualità, per evitare sgradevoli sorprese o un risultato poco soddisfacente. Esistono diverse tipologie di pavimenti: il parquet in legno, le piastrelle o i lastroni in pietra o marmo. Chi cerca una soluzione al risparmio può anche semplicemente ricoprire il vecchio pavimento con il linoleum. Occorre considerare che un pavimento che si può sovrapporre a quello esistente comporterà anche una spesa inferiore per ciò che riguarda lo smaltimento e la demolizione. Le soluzioni sono davvero tante ed esistono in commercio prodotti di tutti i generi.

  • Ristrutturare interni Ristrutturare gli interni è un'operazione che va effettuata sempre prima di quella riguardanti le parti esterne della casa: le uniche eccezioni sono le fondazioni e il tetto. Prima di tutto si valuta ...
  • lavori di manutenzione casa La manutenzione stabili richiede molta cura e riguarda differenti aspetti da tenere in considerazione Innanzitutto occorre tenere d'occhio lo stato della struttura, riparare crepe ed eventuali bolle d...
  • ristrutturare casa Spesso, i prezzi esosi proposti dalle ditte di riparazione spingono i più ad evitare di ristrutturare la propria abitazione, diffidando delle ditte di riparazioni edili. Va però precisato che per ripa...
  • lavori per ristrutturare casa Un'abitazione viene costruita con fatica e con grandi sacrifici economici. Appena completata, si ha l'impressione di poterla già migliorare rendendola più adatta alle proprie esigenze, più accogliente...

1 – 10 coppie – Lavoro Professionale Handschuhe feins Trick Guanto con rivestimento soft PU per meccanico Demolitore ristrutturazione montaggio – grigio bianco nero, dimensioni: da 6 a 10, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 68,88€
(Risparmi 31,12€)


Ristrutturazioni con rifacimento di impianto idrico ed elettrico

Tubature esterne di un bagno Per una ristrutturazione completa e a norma di legge occorre considerare nel proprio budget di spesa il rifacimento dell'impianto idraulico e di quello elettrico. Il costo è variabile in base alle dimensioni del locale, al tipo di sanitari e alle piastrelle che utilizzeremo per le pareti. A questo costo va anche aggiunto il lavoro di muratura e lo smaltimento dei residui di materiale e delle macerie. Per quanto riguarda il rifacimento dell'impianto elettrico il prezzo varia in base alla quantità di punti luce e prese elettriche che abbiamo in casa e quelle che eventualmente vogliamo aggiungere o spostare in fase di ristrutturazione. Per essere in regola con la nuova normativa in vigore è fondamentale sapere che l’impianto elettrico deve essere predisposto come indicato dal Comitato Elettronico Italiano.


Cambiare gli infissi durante la ristrutturazione

Ristrutturazione della facciata, vernici e colori da utilizzare Per una ristrutturazione completa occorre calcolare anche l'acquisto di nuovi infissi, quindi finestre, serramenti interni e porte finestre. Esistono moltissime tipologie di infissi di buona qualità che hanno però prezzi molto diversi tra loro. Ad esempio il legno o il classico pvc ed alluminio. La gamma può incontrare le esigenze di tutti poiché ci sono in commercio modelli e design dai colori e dalle forme diverse. Importante innanzitutto è decidere di usare un materiale che ci permetta di avere la giusta temperatura dentro le mura di casa, quindi un buon isolante termico, che ci consentirà anche un notevole risparmio energetico. La scelta migliore solitamente ricade sulle finestre di alluminio con doppi vetri che non isolano solo dal freddo, ma anche dai rumori esterni. L'installazione è piuttosto veloce e durevole nel tempo.


Fase finale della ristrutturazione di un appartamento, l'imbiancatura

Imbiancare casa è la fase finale della ristrutturazione ed avviene solo quando saremo certi che le pareti non dovranno più essere forate per far passare cavi o tubature all'interno. Possiamo decidere per il classico intonaco bianco oppure per un colore che darà nuova vita agli ambienti. Il muro intonacato di fresco asciugherà velocemente e potremo sin dal giorno dopo cominciare ad arredare le pareti di casa con i nostri quadri e le mensole preferite. Per questo tipo di lavoro, seppur semplice, è sempre consigliabile rivolgersi ad un professionista che ci garantisca qualità e un risultato ottimale e duraturo nel tempo. Una parete imbiancata a regola d'arte può resistere anche interi anni. In commercio esistono pitture idro repellenti, anti muffa o traspiranti, da scegliere in base alle proprie esigenze personali.


Ripulitura dell'ambiente

Idee ristrutturazione Il disagio della ristrutturazione di casa spesso arriva a fine lavori quando occorre sistemare e pulire tutti gli ambienti in cui si è intervenuti. Solitamente la stessa ditta edile che avremo ingaggiato per il lavoro provvederà alla pulizia e allo smaltimento dei residui di vernici, cavi elettrici, plastiche di copertura e quant'altro. Però rimane sempre il nemico numero uno, ovvero la polvere, che si insinua ovunque e che ci obbliga ad un preciso lavoro di pulizia per poterla eliminare del tutto ed in maniera efficace. Gli operai che hanno spaccato muri, imbiancato o creato nuovi collegamenti elettrici ed idrici, inevitabilmente avranno lasciato dei residui di materiale e molta polvere, che occorrerà eliminare con qualche giorno di lavoro accurato ed armandoci di un po di pazienza. Il risultato finale sarà comunque garantito.




COMMENTI SULL' ARTICOLO