Pavimento in graniglia

Posa in opera dei pavimenti in graniglia

La posa in opera dei pavimenti in graniglia è una delle più complesse attività dei piastrellisti, soprattutto se si utilizzano marmette in graniglia di vecchio stile. Il pavimento in graniglia è costituito da piastrelle rettangolari, costituite da malta mescolata a polvere di marmo per un primo strato, quello che non sarà visibile dopo la posa; superiormente si posiziona uno strato di piccoli frammenti di marmo e di pietre pregiate, mescolati ad una malta scarsamente igroscopica. Il risultato è un rivestimento molto gradevole, con un colore che dipende strettamente dal materiale impiegato per la produzione e che imita, nelle sue sfumature, gli antichi pavimenti in marmo. Per la posa si deve procedere al posizionamento di una sottile base di malta cementizia, su massetto bagnato con acqua. Le piastrelle sono in genere abbastanza grandi, conviene quindi ricordare che possono essere molto pesanti e che necessitano di essere posate con cura, per mantenerle allineate tra loro.
Pavimento in graniglia

Marbec - REFIX LUCIDO 5LT | Cera di manutenzione e protezione lucida per pavimenti in cotto, pietra e graniglia trattati a cera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,16€


Finitura del pavimento in graniglia

Pavimento in graniglia Dopo aver atteso l'asciugatura della malta che fissa il pavimento in graniglia al massetto è necessario fissare tra loro le singole piastrelle. Queste sono posate evitando di lasciare linee di fuga, ma si possono creare delle micro fessurazioni, che vanno richiuse alla perfezione, per evitare le infiltrazioni di acqua. A tale scopo si utilizza una malta molto fluida, con sabbia finissima; l'operazione di riempimento può essere ripetuta anche due o tre volte, fino ad ottenere l'effetto desiderato. In seguito è necessario levigare il pavimento in graniglia, per conferirgli un aspetto lucido e liscio. Si utilizzano gli stessi macchinari impiegati per la lamatura dei rivestimenti in marmo e in pietre pregiate, muniti di dischi abrasivi sempre più fini, che vanno mantenuti bagnati per evitare il surriscaldamento e per aiutare la rimozione del materiale in esubero. Alla fine il pavimento è perfettamente liscio e, con il passare del tempo, tenderà anche a diventare totalmente impermeabile.

  • Pavimento in graniglia crema I pavimenti in graniglia di marmo sono di grande impatto visivo, eleganti ma anche solidi e resistenti. Essi venivano utilizzati alla fine dell'Ottocento per decorare le case più eleganti e si ispirav...
  • collezione di pavimenti in ceramica La ceramica è un materiale che fin dall’antichità è conosciuto ed amato per la sua ricercatezza. Sceglierlo per i pavimenti denota dunque una precisa volontà di ottenere effetti raffinati ed eleganti....
  • Pavimentazioni per esterni con motivi geometrici I pavimenti per esterni sono studiati per essere resistenti e soprattutto belli da vedere e funzionali. Essi hanno come primo obiettivo quello di rispondere a determinati requisiti. Innanzitutto devon...
  • Pavimento in resina I pavimenti decorativi in resina sono formati da differenti miscele di silicati naturali e da inerti aventi differenti granulometrie. A seconda del campo d'applicazione della pavimentazione possono es...

Marbec - REFIX MATT 1LT | Cera di manutenzione e protezione opaca per pavimenti in cotto, pietra e graniglia trattati a cera.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,54€


La manutenzione dei pavimenti in graniglia

Levigare pavimento in graniglia I pavimenti in graniglia necessitano di una manutenzione ordinaria molto semplice: basta rimuovere quotidianamente la polvere e lo sporco grossolano; almeno un paio di volte a settimana si potrà anche ripulire la superficie con un detergente neutro, mescolato all'acqua e con l'aiuto di un panno. Molto spesso si tende a coprire queste pavimentazioni con della cera lucidante; tale opzione è sconsigliabile, perché la manutenzione in questo caso diventa molto pesante e onerosa: ogni settimana si dovrà lucidare il pavimento con apposite apparecchiature. La praticità delle piastrelle in graniglia di vecchio stile sta nel loro spessore, spesso superiore ai 3 centimetri. Questo permette di levigare periodicamente la pavimentazione, rimuovendo pochi millimetri di materiale e riportando il rivestimento al tuo splendore, come fosse nuovo. Tale operazione si può effettuare anche ogni 5-10 anni.


Pavimento in graniglia: Le peculiarità di un pavimento in graniglia

Pavimento in graniglia levigato I pavimenti in graniglia di vecchio stampo sono molto durevoli e anche belli. Sono infatti disponibili marmette di materiale vario, con colori e forme molto particolari, che permettono di posare rivestimenti adatti ad abitazioni di pregio. Spesso questi rivestimenti sono caratterizzati dalla preparazione di cornici e disegni all'interno del pavimento, particolarmente gradevoli. La miscelazione di graniglie di diversi materiali permette di conferire al pavimento colori tra i più vari, compresi di sfumature e motivi ton sur ton. Oggi sono disponibili anche piastrelle in graniglia di produzione tradizionale, come le monocottura o le bicottura, o anche in gres. Questo tipo di piastrelle permettono di dare vita ad una pavimentazione comunque molto gradevole pur contenendone i costi. La spesa si abbassa soprattutto per quanto riguarda la posa, che è particolarmente onerosa per le piastrelle in graniglia tradizionali.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO