Avvitatore elettrico

Da cosa è composto un avvitatore elettrico

In genere un comune avvitatore elettrico presenta un meccanismo che permette di regolare la velocità del mandrino, che è quell’elemento ospitante l’inserto desiderato. L’avvitatore è costituito da un corpo ben robusto in grado di resistere ad urti e sollecitazioni varie. Inoltre esistono in commercio degli avvitatori alimentati a corrente alternata oppure alimentati a batteria. Nella fattispecie, quelli a batteria sono più indicati per un lavoro in cui bisogna potersi muovere in libertà. Principalmente vengono adoperati per opere di fissaggio o di smontaggio. Ma grazie al meccanismo che regola la velocità, esso può essere adoperato come trapano con gli appositi inserti. Le batterie possono essere al litio, ma anche al nichel o al cadmio e a seconda della tipologia offrono più o meno potenza operativa.
Avvitatore elettrico

Avvitatore Elettrico, Tacklife SDH13DC Cacciavite Elettrico 6+1 Coppia di Serraggio, 3 Diversi Angolazione a Piegare, 2000mAh Li-ion 3,6V, 4 Nm, con 6 LED Lampadine e 31 Punte

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,99€


Tipologie di avvitatore elettrico

Avvitatore elettrico lineare Esistono due tipologie di avvitatore elettrico, ovvero quelli ad impulsi e quelli lineari. Per quando riguarda l’avvitatore ad impulsi, questo è uno strumento che presenta oltre seicento nanometri per coppia. Ne esistono di varie misure e potenza, in grado di soddisfare ogni tipo di lavoro. A differenza dei classici avvitatori che permettono una rotazione continua del mandrino, quelli ad impulsi sono progettati per far si che la rotazione avvenga a piccole rotazioni alla volta. Questi strumenti, sebbene alle volte di piccole dimensioni, sono in grado di opporre una resistenza assai elevata. Infatti, nonostante siano sottoposti a frequenti sollecitazioni e ad innumerevoli torsioni, gli avvitatori ad impulsi presentano una tenuta tale da riuscire sempre a portare a termine il lavoro iniziato.

  • Lavori con martello pneumatico Il martello pneumatico è caratterizzato da determinate peculiarità che comportano un certo utilizzo di questo strumento per non incorrere in pericolosi danni alla salute. Si tratta di un attrezzo estr...
  • Una casetta per gli attrezzi Cosa sono le casette in legno e a cosa servono? Bisogna, innanzitutto, precisare che ne esistono di diverse tipologie, anche se quelle più comuni sono le casette in legno prefabbricate che vengono uti...
  • Martello in legno e metallo Il martello è uno strumento per il bricolage e per le attività fai da te, utilizzato per battere colpi su materiali di diversa natura. Solitamente possiede una massa che non supera il peso di un chilo...
  • Un esempio di avvitatore L’avvitatore, estremamente utile in molti lavori di fai da te, è quello strumento che permette di avvitare e svitare le viti in pochi secondi. Tra gli attrezzi elettrici è senza dubbio quello che vien...

TACKLIFE Mini Avvitatore a Batteria Ioni di Litio 2000mAh Avvitatore Elettrico 3,6V con carica USB, Luce LED, 32 Punte, 1 asta di ricarica USB, Per Assemblaggio Mobili SDP70DC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 6€)


Avvitatore elettrico: Modello lineare

Utilizzo avvitatore L’avvitatore elettrico lineare invece ha un principio di funzionamento diverso rispetto a quelli classici. Infatti esso viene alimentato grazie all’energia generata dalla compressione di aria, la quale viene pressurizzata ed erogata da un generatore apposito. Presenta come al solito un mandrino in grado di alloggiare svariati inserti, ognuno per una tipologia di lavoro diversa. Può essere utilizzato come trapano, regolando la velocità di rotazione. Ne esistono di svariate potenze e con diversi tipi di accessori, come ad esempio impugnature varie, realizzate con l’intento di rendere agevole il lavoro. Questo tipo di avvitatore presenta un design diverso rispetto agli avvitatori descritti in precedenza. Non a caso, per le sue dimensioni assai ridotte, viene utilizzato in spazi angusti in cui è molto difficile lavorare.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO