Sega circolare

Cos'è la sega circolare

La sega circolare è un attrezzo usato soprattutto dai falegnami per lavorare su superfici quasi indeformabili come pannelli di compensato, di truciolato, di legno o di laminato melaminico, al fine di operare dei tagli netti, diritti e ben rifiniti su tali superfici. La sega circolare consta di una lamina circolare (da cui il nome) applicata direttamente sull'albero motore; quest'ultimo è connesso a un'alimentazione elettrica, che ne consente la messa in azione. La sega circolare è generalmente rivestita nella parte della lama da un apposito coperchio, che impedisce all'operatore di entrarvi in contatto accidentale e l'albero motore differisce, nei suoi parametri di voltaggio e potenza, a seconda dell'obiettivo del lavoro: tipo di taglio, precisione del taglio, tipo di materiale su cui agire. Generalmente una lama ha un diametro che si attesta sui 160 millimetri ma vi sono anche lame che raggiungono i 250 millimetri; la velocità di rotazione delle lame è proporzionale al diametro della lama stessa, tanto che per effettuare fini lavori di rifinitura si prediligono lame con un diametro inferiore ai 150 millimetri che consentono una velocità di rotazione di oltre 5000 giri al minuto.
Artigiano al lavoro con una sega circolare

HYCHIKA Sega Circolare 1500W, 6 Velocità variabile, 2200-4700PRM, 2 lame per sega Ø 190mm (40T&24T), Profondità di taglio massima:65mm(90°), 45mm(45°), Motore in rame puro, 3m Cavo di alimentazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€


Tipologie di sega circolare

Ecco un tipo di sega circolare portatile La sega circolare è fabbricata in due diversi tipi: sega circolare da banco e sega circolare portatile. La prima è molto più voluminosa e ingombrante della seconda e deve il suo nome al fatto che, in quest'attrezzo, l'albero motore è posto sotto il banco; da un'apposita fessura presente sulla superficie del banco, emerge la lama circolare, la quale è fissa e non può essere variata nella sua posizione. Le superfici da recidere sono quindi applicate sulla testa della lama rotante in azione. La sega da banco può essere disponibile in versione oscillante, soprattutto quando si rende opportuno tagliare grossi tronchi: in questo caso, il tronco viene sospeso dall'alto e fatto oscillare minimamente, in modo da consentire una recisione più agevole. La sega circolare è commercializzata anche come modello portatile, più comodo e maneggevole e adatto per il trasporto personale. In questo caso, l'operatore dirige la lama rotante in azione verso la superficie da troncare, stando ben attento a reggere dall'apposita presa la sega circolare. La versione portatile è molto più pericolosa della prima e spesso viene venduta con tasti di emergenza appositi, che bloccano la rotazione della lama.

  • Sega elettrica Blackdecker La sega elettrica è uno strumento che deve essere maneggiato con grande sicurezza e dimestichezza. Quindi, ne segue che prima dell'acquisto occorre tenere conto di piccoli accorgimenti. Dal punto di v...
  • Impiego di un seghetto alternativo La sega è quell’utensile formato da una lama dentata di diverse dimensioni e un'impugnatura, ideato per tagliare materiali quali legno, plastica e altri, al fine di dividere il pezzo in più parti, in ...
  • Pialla a spessore La pialla a spessore è un genere di pialla a motore che consente di rifinire sia lo spessore dei listelli che le superfici. Si presenta con una struttura analoga alla pialla a filo con la sola differe...
  • Sega a nastro in azione La sega a nastro viene essenzialmente adoperata nella maggior parte dei lavori manuali e permette di sezionare, dividere, circoscrivere, tramite movimento di rotazione di lame di varia consistenza, ma...

Sega Circolare, HYCHIKA 500W Mini Sega Circolare, Guida Laser, Profondità di Taglio: 0-25MM, 3 Lame(Diametro: 85 mm), Tubo per Aspirapolvere, Adatto per Legno, Plastica, Metallo Morbido e Diamante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52,99€


Come si usa la sega circolare

Come si usa la sega circolare La sega circolare è uno strumento molto utile in mani esperte ma potrebbe rivelarsi assai deleterio e addirittura letale se se ne fa un incauto utilizzo. Quando ci si appresta ad utilizzare la sega circolare, ci si deve assicurare in prima istanza di tenere ben saldo l'oggetto che sta per essere reciso e, se necessario, si dovrebbe effettuare un piccolo segno sulla zona del taglio, allo scopo di effettuare una recisione precisa. Una volta assicurata la superficie, bisogna impostare la profondità del taglio che si desidera compiere e impostare i servizi di protezione ovvero coperchio e attivazione dello spegnimento di emergenza. A questo punto, si può applicare la sega sulla superficie di lavoro con un'inclinazione agevole a chi la regge e allineando la parte calibrata della sega (di solito la parte destra) sul segno del taglio; il corretto movimento della sega è dapprima verso l'alto per poi ritornare verso il basso, per cui si dovrebbe porre attenzione a che la lama si sposti inferiormente a ogni sequenza di taglio. Alla fine del lavoro, ci si deve assicurare che la protezione della sega sia al suo posto, al fine di evitare contatti pericolosi con la lama.


Sega circolare: Avvertenze nell'utilizzo

Precauzioni uso sega circolare Come già ribadito, la sega circolare è un attrezzo davvero pericoloso, per cui si rende necessario disporre delle avvertenze dell'utilizzo dello stesso che vanno ad annullare rischi legati all'inesperienza o all'incauto uso. Innanzitutto, si deve fare in modo di non permettere passaggio di fili dell'elettricità nei pressi della zona in cui va effettuato il lavoro, altrimenti si rischiano recisioni dei cavi elettrici e conseguenti lesioni per fulminazione; in secondo luogo, la sega circolare in movimento agisce proprio come un fucile che, dopo aver sparato, emette un potente rinculo: è quindi opportuno reggere strettamente la presa della sega in fase di lavoro, spostandosi di peso lateralmente alla lama. Inoltre, come per tutte le opere di falegnameria, si raccomandano attrezzi di protezione come visiere, elmetti e cuffie anti-rumore oltre che la presenza di un'altra persona che può, in caso di necessità, assistervi e fornirvi aiuto immediato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO