Viti inox

Viti inox

La maggior parte delle viti in circolazione sono in materiale ferroso, che ha tra le sue caratteristiche quella di avere una bassa resistenza all'ossidazione. Capita spesso con le viti per modellismo nautico, per esempio, dove è necessario provvedere alla loro sostituzione dopo un certo numero di utilizzi. Va precisato che l'acciaio non è altro che una lega di ferro e carbonio in proporzioni variabili, che ne potenziano alcune caratteristiche, tra cui quella di resistere alla corrosione in modo superiore rispetto al normale ferro. In effetti sarebbe opportuno quando si progetta un lavoro prevedere già a priori l'uso di viti in acciaio inox, in modo da evitare poi di dover procedere ad una sostituzione completa del materiale di ferramenta. Questo permette anche un notevole risparmio economico.
Viti in acciaio inox

Yosoo 18 Specifiche 1000pz Minuteria Viti Dadi Attrezzi Assortimento in Acciaio Inox per Riparazione Occhiali / Cellulare / Orologi / Lenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 3€)


Viti inox per coperture

Viti extra lunghe La viteria speciale che si utilizza per le coperture ha il suo prodotto di elezione proprio nell'acciaio inox. In effetti durante la progettazione di coperture che saranno a contatto con ogni genere di intemperie sarebbe impensabile l'utilizzo di qualcosa di diverso da una viteria speciale dedicata. Va premesso che esistono altri materiali che offrono ottime performance, come per esempio l'ergal, che è una lega composita di alluminio ed altri metalli oppure il titanio. Ma occorre in questo caso tenere in considerazione che il diverso costo della viteria prodotta in questi materiali, potrebbe gravare in modo significativo sull'economia dell'intervento. Esiste poi una ampia gamma di viti inox dedicate a questa particolare attività, sia per quanto riguarda le misure che le caratteristiche costruttive, come le autofilettanti.

  • Banco minuteria di un supermercato Le viti fanno parte della minuteria di ferramenta che è presente in ogni cassetta degli attrezzi. Per lavorazioni di tipo ordinario, dove non è richiesta una rilevante prestanza del materiale, le viti...

Ahc K-10059 - In acciaio inox viti esagonali m6 con dadi e rondelle (360 pezzi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,3€


Viti inox passo inglese

Vite a passo stretto Esistono svariati tipi di vite, che possono distinguersi tra loro prendendo come riferimento diversi parametri. Per quanto riguarda la sagoma della testa, per esempio, possono essere a testa goccia sego, a testa piana svasata, a testa tonda o svasata. Anche il tipo di innesto può essere di svariati generi. Oltre ai conosciuti tagli e croce ve ne sono altri molto meno noti come per esempio il Tri Wing oppure il Double Hex. Per quanto riguarda le viti passo inglese queste sono ancora in uso solamente su alcune macchine fotografiche e su strumenti di misura. Questo perchè già da lungo tempo si sta andando verso una normalizzazione della viteria che ad oggi è già uniforme in moltissimi dispositivi. La viteria passo inglese non è comunque difficile da reperire sia presso le normali ferramenta che presso molti negozi on line.


Curiosità sulle viti

Un antico fermadita a vite Di viti ne esistono davvero di ogni tipo, classificate per forma, misura ed innesto. Solo in questo articolo ne abbiamo citate diverse, ovvero viti acciaio inox, viti per coperture, viti passo inglese, viti per modellismo, ed abbiamo fatto rifermento anche alla viteria speciale. Ma da dove proviene questa invenzione che nella sua semplicità ha di fatto rivoluzionato il mondo delle costruzioni? Sembra che l'elica cilindrica sia stata inventata in Grecia gia svariati secoli prima della nascita di Cristo dal matematico Archita. Tuttavia anche Archimede aveva sfruttato questo principio, virandolo nella coclea, che permettava il trasporto dell'acqua. Il meccanismo di serraggio a vite è stato quindi utilizzato anche per strumenti di tortura come la garrota, oppure gli stringi pollici, che erano gli antenati delle odierne manette di sicurezza.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO