Vialetto fatto a mano

Preparazione del perimetro del vialetto

Una volta disegnato su carta il percorso che il vialetto fatto a mano dovrà coprire si passa a segnarlo sul prato usando dei picchetti e collegandoli tra loro con uno spago. Sarà importante determinare subito la larghezza del vialetto basandosi sulla misura dei mattoni o delle piastrelle che saranno usati per la pavimentazione, in modo da non dover ricorrere a troppi tagli. Se invece si preferisce formare un disegno più complesso, ad incastro per esempio, si potrà fare in modo che per comporre la larghezza del lastricato sia necessario tagliare una mattonella per ogni fila esattamente a metà. Aggiungere alla misura delle mattonelle anche lo spessore delle assi che serviranno da guida e da bordo del vialetto. Ad esempio se utilizzeremo per i bordi delle assi di 2 centimetri di spessore aggiungeremo 4 centimetri alla larghezza ottenuta con le mattonelle.
Preparazione del vialetto

MULANG Vernice vintage metallo ferro fatti a mano i dispositivi decorativi vecchio tubo parete lampada camera Ristorante Bar tempo libero Casino apparecchio di illuminazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 282,76€


Scavo fatto a mano e preparazione del fondo

Bordatura Anche la profondità dello scavo dipenderà dal tipo di pavimentazione scelta per il nostro vialetto. Allo spessore dei mattoni o delle mattonelle prescelte dovrà essere aggiunto quello per il fondo su cui si andranno a posare. Calcoliamo dunque 3-4 centimetri di letto di sabbia, sommiamo lo spessore del rivestimento e procediamo allo scavo che sarà fatto a mano utilizzando zappa e vanga a punta quadra. Le pareti del piccolo fossato dovranno essere perpendicolari al fondo e quest'ultimo deve essere il più possibile piano e ripulito da pietre e impurità. Posizioniamo le assi, che avremo fatto tagliare della misura prescelta e trattate, lungo il bordo del sentiero scavato e fissiamole sul lato esterno utilizzando dei picchetti o dei cunei di legno in modo che rimangano ferme in posizione verticale.

  • Vialetto pietra mosaico Per realizzare un vialetto in pietra occorre innanzitutto avere un progetto ben definito e stabilire che aspetto deve avere, mantenendo uno stile classico o moderno. In questo caso è necessario far ri...
  • Vialetto Un vialetto giardino ha un'importanza decisiva perché accompagna una persona all'interno di un'abitazione. Ha quindi, proprio per questo motivo, la funzione di catapultare da subito un ospite in un'am...
  • arredo per il giardino Alcune abitazioni hanno la fortuna di offrire, oltre agli ambienti interni più o meno estesi, un gradevole spazio esterno.Lo spazio esterno di una casa può essere rappresentato da un semplice balcon...
  • Una casetta per gli attrezzi Cosa sono le casette in legno e a cosa servono? Bisogna, innanzitutto, precisare che ne esistono di diverse tipologie, anche se quelle più comuni sono le casette in legno prefabbricate che vengono uti...

18 LED Lampada Notturna con Sensore Movimento PIR Senza fili USB Cavo per Armadi, Cassetti, Credenze, 3 Modi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Posa delle mattonelle

Posa dei mattoni Una volta preparato il fondo versare la sabbia in modo il più possibile uniforme lungo tutto il canale del vialetto ricordando che andrà mantenuto un letto di almeno 4-5 centimetri di spessore. Per spianare la sabbia è possibile usare un comune rullo da giardino, ma per trovare il corretto spessore del fondo sarà sufficiente usare una stecca di legno della misura del sentiero e larga quanto lo spessore desiderato: scorrendola lungo le assi che delimitano i bordi si rimuoverà la sabbia in eccesso. Posizioniamo ora i mattoni o le mattonelle che vanno a comporre la pavimentazione del nostro vialetto. Iniziando da un'estremità i mattoni o le mattonelle saranno piazzati uno accanto all'altro componendo il disegno previsto, se necessario tagliando a misura con un flessibile. Per assestare bene ogni pezzo usare un martello di gomma e controllare sempre ogni fila con una livella


Riempimento delle fughe e rifiniture

Riempimento con ghiaia Quando tutto il vialetto sarà piastrellato completamente dovremo avere a disposizione ancora sabbia a sufficienza perché sarà il momento di riempire le fessure tra mattone e mattone per rendere stabile e rifinito il selciato che abbiamo ottenuto. Per ottenere ciò versiamo sabbia in abbondanza su tutta la superficie del vialetto e servendoci di una scopa dalle setole piuttosto rigide distribuiamo la sabbia in modo che riempia bene tutte le fessure creando un effetto di fuga. È probabile che questa operazione vada ripetuta più volte finché la sabbia non si sarà ben assestata, o nel caso in cui degli eventi atmosferici procurino una fuoriuscita della sabbia dalle fughe. Un'altra accortezza che dovremo avere sarà ricontrollare che i picchetti di sostegno delle travi del bordo siano stati rimossi oppure completamente interrati per non costituire pericolo d'inciampo


Trattamento fatto a mano delle assi di legno

Le assi di legno che abbiamo usato per i bordi resteranno interrate, usiamo pertanto alcune precauzioni. Anche nel caso in cui si adoperino assi del tipo da muratore, senz'altro preferibili, è decisamente consigliabile eseguire un trattamento preventivo con prodotti idrorepellenti, al fine di proteggerle da una rapida marcescenza. Un trattamento di questo tipo è semplice da realizzare e può essere tranquillamente fatto a mano. Esistono sul mercato ottimi prodotti, facilmente acquistabili nei negozi di giardinaggio o di bricolage, che oltre a proteggere dall'acqua sono anche in grado di tenere lontani i parassiti e gli insetti, presenti nel terreno, che danneggiano il legno. Inutile servirsi di legni di qualità visto che comunque non rimangono a vista e sposterebbero solo più avanti nel tempo il problema del loro deperimento.


Vialetto fatto a mano: La scelta delle piastrelle

Piastrelle vialetto La scelta del tipo di mattonelle da utilizzare per pavimentare il vialetto sarà conseguenza di gusti personali e di criteri funzionali ed estetici. Il cotto e la pietra naturale si adattano bene a contesti sia rustici che moderni e possono assolvere anche a una buona funzione antiscivolo. Il gres porcellanato ha grandi doti di resistenza all'usura e offre ampie scelte cromatiche. Esistono anche mattonelle in materiale sintetico, per esempio in plastica, spesso proveniente dal riciclo. Anche il legno, appositamente trattato, può essere usato per camminamenti esterni, come troviamo ad esempio in alcune piscine, spesso nel formato di grandi listoni. Una scelta alternativa ed economica può essere quella di utilizzare la ghiaia, disponibile anche in vari colori, che ha però il difetto di spostarsi con facilità dalla sede.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO