La lavastoviglie

La lavastoviglie

Oggi la lavastoviglie è un elettrodomestico molto diffuso anche in Italia, nonostante si tratti ancora di uno degli accessori che molte persone ritengono superflui. In realtà il lavaggio quotidiano dei piatti può risultare un compito particolarmente lungo e pesante: con la lavastoviglie il tutto si risolve invece in pochi minuti. I detrattori di questo elettrodomestico tendono a far notare che consuma molto, che non pulisce alla perfezione le padelle incrostate, che utilizza detergenti chimici molto inquinanti. Nella realtà la tecnologia ha fatto dei passi da gigante nel settore delle lavastoviglie, cosa che ci permette oggi di trovare apparecchiature che non fanno rumore, consumano pochissimo e lavano alla perfezione anche l'utensile più sporco e incrostato. In commercio si trovano anche detergenti per lavastoviglie totalmente biologici, che permettono anche di minimizzare l'inquinamento ambientale proveniente da queste fonti.
Lavastoviglie

NYGJMNBX Mini Frigorifero Moderno Portatile Compatto, Frigorifero Personale, raffredda e riscalda, capacità di 4 Litri di Frigorifero per Auto, brividi 6 lattine da 12 Once Tappo per Presa di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 81,4€


La scelta della lavastoviglie

Lavastoviglie professionale In commercio si trovano moltissimi modelli di lavastoviglie, che differiscono per alcune caratteristiche essenziali. Una delle principali è la dimensione interna e la possibilità di porvi un certo numero di coperti, in genere da 6 fino a 15 o più. Se si intende incassare la lavastoviglie all'interno dei mobili della cucina è importante valutare lo spazio che si ha a disposizione, considerando che una lavastoviglie di dimensioni standard è larga circa 60 cm, mentre se ne possono trovare anche di modelli con larghezza di circa 45 cm, o molto più ampi. Nei negozi specializzati si trovano anche lavastoviglie a cassetti, con dimensioni che possono essere tra le più varie, a seconda delle esigenze del cliente. Un altra caratteristica importante è il consumo; in genere è sempre importante selezionare elettrodomestici a basso consumo, di classe A o A+, in modo da diminuire le spese mensili per il loro utilizzo. Una buona lavastoviglie sarà anche poco rumorosa, permettendo di utilizzarla anche durante le ore notturne, e consentirà un'ampia scelta di programmi, a seconda del tipo di carico.

  • Lavastoviglie Whirlpool I prezzi delle lavastoviglie variano in base alla marca e alle prestazioni dell'elettrodomestico. Il range può essere anche notevole. Infatti, ci sono modelli molto semplici nelle prestazioni di brand...
  • Lavastoviglie da incasso - Miele Sono tante le marche delle lavastoviglie da incasso fra le quali scegliere quella più adatta alle proprie esigenze, i clienti possono valutare sia brand nazionali che esteri. Sicuramente una marca sto...
  • Vasto assortimento di ricambi di elettrodomestici Per acquistare i ricambi per elettrodomestici occorre rivolgersi sempre a negozi specializzati. Tutti i brand di elettrodomestici, infatti, consigliano di acquistare esclusivamente ricambi originali c...
  • scegliere lavastoviglie La lavastoviglie oramai è presente nella maggior parte delle abitazioni. I modelli disponibili permettono a chiunque di eliminare la fastidiosa incombenza del lavaggio manuale dei piatti. Diverse pers...

Mobiletto da incasso da 60 cm per forno o piano cottura, con base in legno di rovere Sonoma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,9€


La manutenzione della lavastoviglie

Usare la lavastoviglie Perché la lavastoviglie funzioni sempre in modo corretto è importante svolgere periodicamente una corretta manutenzione. Il lavaggio dei piatti infatti avviene con acqua pulita, che viene prelevata dalla rete di casa; nell'elettrodomestico però l'acqua si satura dei grassi e degli oli presenti su piatti e pentole. Sul fondo della lavastoviglie è presente un filtro, che trattiene gran parte dello sporco più grasso e i detriti solidi più grandi, per evitare che siano immessi nello scarico di casa. Per questo motivo è opportuno rimuovere periodicamente il filtro, per ripulirlo, togliendo manualmente i detriti solidi e lavando la superficie dell'accessorio per rimuovere il grasso. La prolungata presenza di queste sostanze infatti diminuisce l'efficienza e l'efficacia della lavastoviglie, che tenderà a lavare in modo sempre più approssimativo. Oltre a questo praticamente tutte le lavastoviglie hanno un filtro a sale marino, che serve per diminuire drasticamente il calcare presente nell'acqua, evitando così di macchiare le stoviglie. Il filtro va periodicamente riempito con sale grosso, la cui richiesta viene segnalata da una apposita spia. Le pale interne vanno smontate e pulite.


Come utilizzare la lavastoviglie

Lavastoviglie a pieno carico La lavastoviglie è un elettrodomestico pratico, che non consuma eccessivamente e utile per un uso quotidiano. L'importante però sta nell'utilizzarla in modo corretto. Contrariamente a quanto avveniva decenni fa, con le prime lavastoviglie, oggi è possibile introdurre i piatti e le stoviglie senza doverli sciacquare. Si tratterebbe infatti solo di sprecare acqua, svolgendo inoltre un compito del tutto inutile. Oltre a questo è importante posizionare le stoviglie in modo che non si accavallino e che siano perfettamente a portata degli spruzzi di acqua creati dalle pale interne all'elettrodomestico. Per fare ciò è importante valutare dove si trovino le pale ed inserire ogni stoviglia in modo accorto, evitando anche che siano d'intralcio alla pala superiore, o a quella inferiore. Durante il carico è anche importante posizionare gli oggetti più piccoli nell'apposito cestello per le posate e incastrare saldamente gli oggetti più delicati, per evitare spiacevoli danni. Quando si carica la lavastoviglie è importante valutare la quantità di stoviglie inserite, per selezionare il giusto ciclo di lavaggio.


Il consumo della lavastoviglie

Le lavastoviglie antiquate erano elettrodomestici costosi, che consumavano ampie quantità di energia elettrica e di acqua. Tutto sommato i vantaggi che apportavano alla vita familiare erano inferiori ai bonus. Oggi le cose sono molto cambiate, grazie al fatto che le lavastoviglie moderne consumano poco e funzionano al meglio. Vari studi infatti hanno confermato come sia più economico utilizzare una buona lavastoviglie piuttosto che lavare i piatti a mano. L'elettrodomestico infatti consuma molta meno acqua, ma anche meno energia per scaldarla. Per sfruttare questi vantaggi è però importante utilizzare la lavastoviglie quando è piena, evitando di attivarla con solo qualche stoviglia all'interno. Del resto i cicli di lavaggio sono così efficaci che è possibile lasciare nella lavastoviglie i piatti sporchi per qualche giorno, senza temere di non riuscire a pulirli. Si può così attendere di riempirla completamente, per attivarla solo a carico perfettamente pieno. Se si utilizzano poche stoviglie è invece importante scegliere un modello che abbia anche il mezzo carico, per evitare sprechi.


Quanto costa

Apertura lavastoviglie I negozi che vendono elettrodomestici propongono diversi modelli di lavastoviglie. I modelli meno cari sono quelli che potremmo definire standard: a libera installazione o da incasso con 60 cm di larghezza. Questo tipo di lavastoviglie si può trovare a prezzi vicini ai 200€. I modelli migliori, restando sempre su questa misura, con capacità fino a 14-15 coperti, vari cicli di lavaggio e consumi minimi possono arrivare a costare anche fino a 1.500€; se si desidera la lavastoviglie di design, con un aspetto molto originale e particolare, allora si possono raggiungere anche i 2.000€. I modelli compatti sono di due tipi: larghi 60 cm, ma alti solo 45-50 cm, oppure larghi 45 cm e alti i classici 90 cm, come i mobili della cucina. Il range di prezzi qui è meno variabile, si va da circa 250 euro fino a circa 600€-700€, considerando che i modelli più costosi sono in genere più capienti e consumano meno rispetto a quelli a basso prezzo. Nei negozi specializzati però in genere sono disponibili molti meno modelli di lavastoviglie compatta, quindi anche la scelta è decisamente inferiore.




COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>