Bonsai ficus ginseng

Annaffiamento e irrorazione del Bonsai ficus ginseng

Questa pianta ornamentale proviene tipicamente dall'oriente del continente asiatico e viene annoverata nel raggruppamento familiare delle Moraceae. La sua varietà bonsai risulta apprezzata per la gradevole estetica del fusto e del brillante fogliame, tanto da essere proficuamente coltivata in ogni angolo del mondo. Deve il nome al vigoroso apparato radicale aereo che, per forme e dimensioni, ricorda quello bipartito e turgido del ginseng. Il Bonsai ficus ginseng andrà irrigato con assiduità e costanza, avendo però cura di non eccedere nella somministrazione d'acqua e di non provocare ristagni idrici nel sottovaso. Il consiglio è di irrorare solamente qualora il suolo si presenti lievemente asciugato e di nebulizzare periodicamente le foglie per garantire la necessaria umidità ambientale.
Il Bonsai ficus ginseng

Cinesi rari Ficus Microcarpa Albero Semi 100pcs Cina Roots Sementes Bonsai Ginseng Banyan Garden albero all'aperto Fioriere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Regole di coltura del Bonsai ficus ginseng

Il Bonsai ficus ginseng in esterni Il Bonsai ficus ginseng ha solitamente misure alquanto moderate, anche se taluni esemplari riescono a raggiungere dimensioni superiori al metro. Per una sua adeguata coltivazione, avrà bisogno di un terreno morbido e fresco, dotato a sufficienza di sostanze organiche e perfettamente drenato mediante l'impiego di buone quantità di materiali sabbiosi e torbacei. L'opera di rinvaso dovrà essere eseguita in periodo primaverile, ogni triennio all'incirca, al fine principale di rinnovare il terriccio ormai impoverito o del tutto esausto. Durante l'operazione, risulterà opportuno scorciare con moderazione le radici del sempreverde ed eliminare quelle lacere e danneggiate. La potatura, invece, andrà effettuata con maggiore regolarità per modellare le forme e il complessivo portamento della pianta.

  • Ficus retusa bonsai Il genere Ficus comprende più di 2.000 specie, la maggior parte delle quali originaria delle regioni più calde del pianeta. Molte di loro sono ottime piante da coltivare in casa; ciò non si può dire p...
  • Bonsai ficus microcarpa La pianta arborea proviene peculiarmente dai continenti asiatico e oceanico e, nella varietà bonsai, risulta apprezzata per la sua bellezza e adattabilità, tanto da essere utilizzata per l'abbelliment...
  • Bonsai ficus benjamin Se vi state approcciando all'arte bonsai e al giardinaggio per la primissima volta, il Bonsai Ficus Benjamin è la pianta più adatta a voi. È un tipo di pianta bonsai, ma diversamente da quanto si poss...
  • Foglie di Ficus retusa Per quanto concerne le irrigazioni del Ficus retusa, è bene procedere ogni volta che il terreno risulti completamente asciutto. Quando si procede con le bagnature, è necessario evitare di eccedere per...

Ficus ginseng - 20cm pot

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Concimazione e fertilizzazione del Bonsai ficus ginseng

Il Bonsai ficus ginseng nell'abitazione Il sempreverde ornativo presenta discrete necessità di essere concimato nel corso dell'anno, onde poter assumere gli indispensabili nutrienti. L'opera di fertilizzazione sarà effettuata specialmente nella stagione primaverile ed estiva, con frequenze anche settimanali, mentre andrà diminuita, senza tuttavia interromperla, nel periodo freddo. Sarà, di norma, preferibile utilizzare un fertilizzante di natura solida, pellettato dal rilascio costante e graduale, in grado di soddisfare pienamente il bisogno nutritivo senza che si corra il rischio di bruciare o danneggiare il bonsai per un eccesso di concimazione. Il fertilizzante da adottare dovrà essere in ogni caso specifico per il Bonsai ficus ginseng e contenere una bassa concentrazione di azoto rispetto alle macrocomponenti potassiche e fosfatiche.


Collocamento e patologie

Bonsai ficus ginseng Questo caratteristico bonsai andrà posizionato all'interno dell'abitazione, specie se si vive nelle regioni settentrionali del Paese. Gradirà un ambiente umido e assai illuminato, con diretta esposizione agli irraggiamenti del sole per qualche ora della giornata, salvo che nel cuore dell'estate. Dovranno garantirsi alla pianta condizioni termiche stabilmente calde e miti e si dovrà badare che le temperature non scendano mai sotto gli 11°C - 13°C. Il Bonsai ficus ginseng, in conclusione, potrà essere colpito da diverse patologie crittogamiche, addebitabili sovente alla sovrabbondanza degli annaffiamenti o comunque a errori nella pratica colturale, e attaccato da insetti, come ad esempio le cocciniglie. In tale ultimo caso, il contrasto avviene con detergenti naturali ovvero con idoneo e specifico antiparassitario.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO