Coltivare fagioli

Caratteristiche e contenuti nutrizionali dei fagioli

Il fagiolo è una pianta di appartenenza alla famiglia delle leguminose, coltivata sin dai tempi antichi nell'America centrale, (principalmente nel Perù), fu importata in Europa dopo la scoperta dell'America. Il fagiolo viene coltivato per i suoi semi, che possono essere consumati previa cottura sia freschi che secchi. Un'altra varietà è il fagiolino, (chiamato anche cornetto per la sua forma attorcigliata), viene colto l'intero baccello e cucinato fresco in acqua bollente. Ci sono molte specie di fagioli, le piante possono essere sia nane che rampicanti, ma la coltivazione delle due specie è identica, la qualità nana è più precoce e consente un raccolto maggiore, mentre la rampicante, crescendo in altezza necessita di sostegni che la mantengono sollevata dal terreno per evitare che i suoi baccelli marciscano. Il fagiolo è un ortaggio di una certa importanza, che grazie al suo alto contenuto di proteine è in grado di essere portato a tavola in sostituzione della carne.
Varietà fagioli

Garden Pocket - Kit di Coltivazione PREZZEMOLO - Borsa Maceta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Semina e messa a dimora per coltivare fagioli

Fagiolini verdi Per ottenere un buon risultato nel coltivare fagioli, la semina deve avvenire in un posto del proprio orto ben soleggiato, visto che il fagiolo preferisce un clima caldo e mite. Il terreno deve essere smosso in profondità eliminando tutte le erbacce esistenti e deve essere di medio impasto, con un ph intorno al 5/6. Per quanto riguarda la semina deve essere effettuata mettendo 4/5 semi per volta in un solco, a una distanza di 15 cm. fra di loro, con 50/80 cm. fra le file. Per anticipare la crescita delle piantine è consigliabile mettere i fagioli in ammollo in acqua fresca il giorno precedente alla semina in modo da ammorbidirne il guscio e creare la possibilità di "squigliare" prima, la profondità del seme del fagiolo deve essere 5 volte la sua lunghezza. Si possono anche interrare direttamente le piantine, ci sono vivai di piante e fiori che mettono in vendita a prezzi molto bassi, piantine di fagioli già pronte per essere messe a dimora, con garanzia certa dell'attecchimento delle piantine, cosa che non garantisce la semina.

  • Fagiolini pianta I fagiolini sono una pianta semplice da coltivare, che non richiede particolari attenzioni ma dona raccolti spesso molto abbondanti. Ogni pianta durante tutta l'estate produce infatti fagiolini quasi ...
  • Piantine zucchine Ci sono vari posti dove poter Piantare zucchine, si possono interrare sia in orto che in vasi sistemati fuori terrazzi e balconi. Lo zucchino o zucchina, (può essere chiamato sia maschile che femminil...
  • Peperoni rossi Il peperone è un ortaggio di cui esistono numerose varietà, tutte facilmente coltivabili in un orto domestico. Innanzitutto i peperoni possono essere a frutto grande o piccolo, cioè quelli che si chia...

ASTONISH I semi del pacchetto: 25 vichingo soia Glycine max terra di coltivazione allevamento dei cervi Bean leguminose Semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Coltivare fagioli: Concimatura, paccianatura e raccolto

Fagioli orto Coltivare fagioli è un hobby che richiede tempo e passione. Come detto in precedenza, le piante di fagioli richiedono un terreno con un ph che si aggira sul 5/6, è necessario aggiungere al terreno al momento della preparazione un letame maturo, se è difficile reperirlo basta comprare un letame stallatico pellettato, facilmente reperibile nei centri commerciali o in vivai di piante. L'azoto viene fornito direttamente dalla pianta essendo una "leguminosa", è lei stessa a fornire il necessario per difendersi dagli afidi.

La sarchiatura e la zappettatura nel coltivare fagioli, devono essere effettuate costantemente in modo da eliminare le erbe infestanti che potrebbero danneggiare la crescita delle piante e rispettivo indurimento della crosta del terreno impedendone l'aereazione.

L'irrigazione deve essere effettuata solo al momento dell'uscita dei fiori avendo cura di non creare ristagni d'acqua.

La raccolta deve avvenire al momento della colorazione dei baccelli e ad inizio insecchimento del medesimo, i frutti possono essere consumati sia freschi che secchi, previa cottura.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO