Coltivazione peperoni

Varietà di peperoni

Il peperone è un ortaggio di cui esistono numerose varietà, tutte facilmente coltivabili in un orto domestico. Innanzitutto i peperoni possono essere a frutto grande o piccolo, cioè quelli che si chiamano comunemente peperoncini, e presentarsi con forme diverse, allungate, a cuore o quadrate. Vi sono anche varietà di diversi colori, dal giallo al rosso. Il peperone contiene, nella parte vicina ai semi, la capsaicina, la sostanza che ne determina la piccantezza. Più una varietà di peperone sarà ricca di capsaicina, più sarà piccante il suo frutto. I consigli per la coltivazione peperone sono gli stessi per tutte le varietà, per cui valgono sia per i peperoni grandi e dolci che per i peperoncini piccanti. I diversi tipi di pianta condividono anche le medesime malattie e gli stessi parassiti, come la peronospora.
Peperoni rossi

SAFLAX - Set per la coltivazione - Melanzana - 20 semi - Solanum melonga

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Semina e coltivazione peperone

Piante peperoncini La coltivazione peperone ha bisogno di un terreno ben drenante, quindi la vangatura prima della semina dev'essere profonda. La terra deve essere ricca di sostanze organiche, per cui ben concimata. La semina deve avvenire in semenzaio, da tenere in un luogo protetto, perché il seme per germinare ha bisogno di un ambiente caldo. Quando la piantina è nata e ha messo le prime due foglioline si può travasare in un vasetto, per trasferirla poi a terra quando ha raggiunto i 15 centimetri. I peperoni si seminano in genere d'inverno, per trapiantarli a terra in primavera e avere i frutti in estate. La pianta tende a crescere biforcandosi in due tronconi e producendo molti frutti piccoli. La potatura di alcuni rami secondari permette di fortificare la pianta e di avere meno frutti, ma più grossi. L'innaffiatura deve aumentare progressivamente perché più la pianta produce frutti più ha bisogno di acqua.

  • Campo di cardi Il periodo indicato per la semina del cardo direttamente nell'orto è all'inizio della primavera, quando il terreno è morbido ed è più facile da preparare: questo ortaggio, infatti, ha radici che si sv...
  • Pianta di cetrioli Ortaggio molto comune, tipico della stagione estiva, dalla buccia verde scuro e la polpa chiara con semi bianchi. Questo è il cetriolo, un concentrato di benefici per la salute scoperto moltissimi sec...
  • Mini serra Considerando i prezzi sul mercato dei vari ortaggi, costruire una serra può diventare una soluzione alternativa ed economica. Infatti, per ottenere una serra di 7 o 8 metri sarà sufficiente disporre d...
  • Vari tipi di zucca ornamentale Per ottenere delle simpatiche zucche ornamentali si possono usare quelle comuni fino alla cucurbita maxima; quindi non solo quelle più grosse, ma anche la specie mignon, oppure quelle dall'aspetto tor...

Guida alll'orto biodinamico. Seminare, coltivare, vivere la terra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)


Coltivazione peperoni: Coltura e raccolta

Raccolto peperone Il peperone matura circa 60 giorni dopo l'allegagione, cioè il passaggio da fiore a frutto, ma la colorazione è completa solo dopo 80 o 100 giorni. Per prima cosa matura l'interno del frutto, cioè i semi, e poi la polpa esterna. I peperoni ancora verdi sono acerbi all'esterno, ma il loro sapore è molto simile a quello dei peperoni maturi, giallo o rossi. Lo stesso vale per i peperoncini, e la colorazione rossa più o meno intensa non ha nulla a che fare con il grado piccantezza. In caso la pianta carica di frutti sia troppo pesante è possibile aiutarla con dei sostegni o dei tutori legati ai vari rami, in modo da aiutare la stabilità della pianta. Se i frutti o le foglie prendono una colorazione bruna è probabile che la pianta sia sotto attacco da parte di un parassita o un fungo e va rimossa in prima possibile, per evitare che contagi le vicine.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO