Orto sul balcone

L'orto sul balcone

Basta poco spazio, un po' d'inventiva e tanta passione per poter coltivare erbe, piante e fiori anche se non si dispone di un giardino. Per coltivare con successo un orto sul balcone occorrono i vasi adatti, un buon terriccio e un minimo di conoscenza delle esigenze delle specie che si vogliono far crescere. Poi basterà avere l'accortezza di annaffiare regolarmente e dedicare un po' di cura alle piante per raccogliere buoni risultati, soprattutto genuini. Quando si sceglie di coltivare piante da orto, naturalmente si sceglieranno varietà adatte allo spazio disponibile. Cosa si può coltivare su un balcone? Se non tutto, quasi. Prendiamo in considerazione la coltivazione di due erbe aromatiche dalle tante proprietà - la maggiorana e il coriandolo - e di due ottimi frutti come le more ed il ribes. Nello scegliere i vasi, ricordiamo che le forme quadrate e rettangolari sfruttano al meglio lo spazio, mentre i contenitori in altre forme sono per lo più decorativi. Si può considerare anche di creare un orto verticale, che cioè sia posto a ridosso dei muri, utilizzando pallet o altre strutture che consentono di coltivare in verticale.
Piccolo orto sul balcone

Elho green basics, Tavola fioriera, Living nero, XXL

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,99€


Coltivazione della maggiorana

Pianta di maggiorana Nell'orto sul balcone trova facilmente spazio la maggiorana. Parente stretta dell'origano, arriva dall'Asia o dall'Africa e non cresce spontanea come avviene per l'origano. La pianta non è molto resistente al gelo, ma non ha particolari esigenze di coltivazione. La maggiorana ha un fusto eretto, che si ramifica all'apice; le foglie sono piccole, dall'aspetto vellutato e i fiori sono riuniti in spighe bianco - rosate. Le radici non sono molto profonde e si adattano bene ai vasi di un balcone. Preferisce un terreno tendente all'alcalino, ma si adatta bene ad un terriccio universale; ciò che è importante per la maggiorana è che le innaffiature siano parsimoniose e non ci siano eccessi di acqua. Anche le concimazioni non sono necessarie: è sufficiente coltivarle in un terreno sufficientemente fertile. Per moltiplicare la maggiorana si può ricorrere ai semi, alle talee o alla divisione della pianta. Sono consigliate le ultime due soluzioni, sia per le facilità, sia per la sicurezza del risultato. Al contrario dell'origano, la maggiorana è più buona se consumata fresca; per questo conviene coltivarne una pianta nell'orto sul balcone.

  • Erbe aromatiche coltivazione Molte piante aromatiche sono relativamente semplici da coltivare in vaso, e d'inverno vivono bene in casa. Erbe come timo, basilico, salvia, menta, maggiorana o rosmarino sono facili da coltivare ed u...
  • Vasi in plastica per balcone Coltivare piante, fiori ed ortaggi in poco spazio è possibile ed anche con buoni risultati. Per quel che riguarda i vasi per balconi, in commercio è possibile trovare ogni genere di contenitore. I va...

Balconetta"Lolego" Kit 3+4Pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,98€


Coltivazione del coriandolo

Pianta con frutti di coriandolo Anche il coriandolo può trovare posto sul balcone. E' una pianta i cui semi e foglie sono molto utilizzati in cucina, soprattutto quella indiana, anche se il coriandolo è originario dei Paesi del Mediterraneo. Serve ad insaporire carni e salumi, pesci e verdure, ma anche dolci e biscotti. In Oriente viene utilizzato come in Europa si usa il prezzemolo. La pianta di coriandolo raggiunge un'altezza di circa 60 centimetri; eretta e con i fiori raccolti ad ombrella ricorda la pianta di finocchietto. Per una crescita rigogliosa necessita di un terreno sciolto e ben drenato, ma non ha esigenze particolari, se non quella di poter godere di una posizione abbastanza soleggiata. Il coriandolo cresce facilmente da seme; questi possono essere interrati ad inizio primavera, ad un paio di centimetri di profondità. I fiori si avranno in estate e verso settembre si potranno raccogliere i frutti. La pianta di coriandolo vegeta bene sul balcone, anche se il suo profumo non è molto gradevole. In Europa si usano soprattutto i frutti, ottimi per insaporire le pietanze. In altri Paesi si utilizzano sia le foglie che i semi.


Orto sul balcone: Coltivazione ribes e coltivazione more

Pianta di more Il ribes può essere coltivato nell'orto sul balcone, ma necessita di più spazio rispetto alle erbe aromatiche appena considerate. Lo stesso discorso vale per le more. Per coltivare questi due deliziosi frutti bisogna disporre di un vaso grande, di almeno 50 centimetri di lato o di diametro, per ciascuna pianta. Il ribes preferisce un terreno fertile, leggermente acido e ben drenato. Deve essere fertilizzato, preferibilmente prima della messa a dimora della pianta, con concime a base di azoto e potassio. La talea è il miglior sistema di propagazione e i rami vanno interrati ad agosto. Il ribes vuole una buona irrigazione, un'esposizione luminosa, ma non troppo soleggiata, e non teme il freddo. Le more prediligono posizioni a mezz'ombra, terreni leggermente acidi, ben drenati e arricchiti con concimi organici. Anche in questo caso le nuove piante possono essere ricavate da talee e si consiglia di scegliere le varietà senza spine. Annaffiature parsimoniose, circa una a settimana, e una buona potatura dal secondo anno in poi assicureranno una piacevole e ricca raccolta dello squisito frutto, che può avvenire dall'estate fino all'autunno.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO