Piante grasse da esterno

Diverse famiglie di piante grasse da esterno

Le Cactaceae (cactus) sono tra le piante grasse da esterno più conosciute. Per adattarsi meglio ad ambienti estremi, le foglie dei cactus si sono evolute fino a diventare delle spine. I cactus sono adatti per arredare il giardino, soprattutto in posti caldi e secchi, anche se raramente queste piante fioriscono, mostrando fiori di insuperabile bellezza. Il cuscino della suocera (echinocactus grusonii) è uno dei cactus più diffusi. Le Crassulacee sono una varietà di piante grasse originarie del Madagascar, tra le piante appartenenti a questa faglia c’è la Blossfeldiana. Una pianta molto decorativa in quanto produce piccoli fiori di diversi colori. Le Aloaceae sono una famiglia di piante grasse di cui fa parte l’Aloe. L’Aloe è una pianta grassa, che oltre ad essere di tipo ornamentale, ha anche proprietà terapeutiche. Per ottenere un bell’effetto si possono piantare varie piante grasse vicine in giardino, o creare delle composizioni all’interno dello stesso vaso da sistemare sul balcone.
Cactus cactaceae

Fioriera da giardino in legno: vaso per piante grasse, aiuola a tre griglie.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Piante grasse: belle e buone

Piante pitaya Alcune piante grasse da esterno (da giardino o da balcone) producono frutti commestibili. È possibile arredare il giardino con piante che oltre ad essere belle e decorative sono anche buone. Il fico d’india è una pianta grassa che appartiene alla famiglia dei cactus. In estate questa pianta produce frutti di colore giallastro che oltre ad essere commestibili hanno un ottimo sapore e proprietà antiossidanti. La pitaya è un’altra pianta grassa appartenente alla famiglia dei cactus. Questa pianta produce fiori belli da vedere e ottimi frutti dal sapore dolce. Una particolarità dei fiori di pitaya è che fioriscono solo di notte, e durano un giorno soltanto. Carpobrotus edulis, cosiddetto fico degli Ottentotti, è una pianta grassa che produce frutti con un odore particolare e un sapore leggermente acidulo. Il fiore è di un caratteristico rosa antico, la pianta fiorisce da maggio ad ottobre.

  • Cactus del deserto in Messico I cactus o Cactacee sono una famiglia botanica di piante originarie dalle Americhe e appartenenti al più ampio gruppo delle succulente, comunemente note come piante grasse. Essendosi dovute adattare a...
  • Piante grasse in appartamento Le esigenze delle piante grasse sono soprattutto quelle di avere una buona luminosità, col sole diretto, ma anche a mezz'ombra, e di avere annaffiature moderate ma non del tutto assenti, soprattutto n...
  • Rinvaso di pianta grassa Le succulente spesso crescono lentamente e non richiedono un rinvaso annuale, ma anch'esse si sviluppano ed hanno bisogno di spazio per le radici e per i fusti. Alcune varietà producono piccole piante...
  • Esempio di piante grasse succulente Il concime per piante grasse non è universale, ma andrà scelto in base alla provenienza delle piante stesse. Per le varietà cosiddette succulente, ad esempio, esso deve essere in grado di favorire il ...

OUNONA Vasi di fiore pianta Fata Vaso da giardino con dolci della casa (argento)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,98€
(Risparmi 5,01€)


Piante grasse da esterno: Consigli generali

Giardino piante grasse Coltivare le piante grasse da esterno è molto semplice. Questo tipo di piante, il cui nome corretto è piante succulente, sono ricche di tessuto parenchimatico acquifero, in grado di conservare grandi quantità d’acqua. Nonostante ciò, durante l’estate le piante grasse vanno innaffiate. La frequenza con cui una pianta grassa va innaffiata varia a seconda della tipologia. In ogni caso bisogna evitare che le radici ristagnino in acqua, in quanto un eccesso di quest'ultima può facilmente farle marcire. Le piante grasse sono molto resistenti, la maggior parte può resistere a temperature anche inferiori agli 0°C. La tolleranza alle basse temperature varia a seconda del tipo di pianta. L’esposizione al sole è essenziale per tutti i tipi di piante grasse. Dopo aver interrato le piante, usare della ghiaia bianca oppure colorata, per ricoprire il terriccio: può creare un gradevole effetto visivo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO