Il crisantemo

Il crisantemo

Il crisantemo, ovvero il 'fiore d'oro', è uno splendido fiore molto diffuso in tutto il mondo, secondo, forse, solo alla rosa come fama e preferenze. In Italia, a causa della coincidenza della sua piena fioritura autunnale col periodo in cui si festeggiano i defunti, viene comunemente associato a questa ricorrenza. Non è così in altre parti del mondo, dove il suo significato è invece molto festoso. In Giappone, ad esempio, è il fiore che simboleggia i festeggiamenti e viene utilizzato in ogni occasione di allegria. I crisantemi possono essere a fiore semplice oppure doppio, nani o molto grandi, bianchi, gialli, rosa, rossi, arancioni, verdi e perfino marroni. La semplicità di coltivazione lo rende un fiore adatto anche ai giardinieri meno esperti, che possono essere gratificati da una fioritura sempre generosa. Perfetto sia come fiore da aiuola che da recidere, il crisantemo è sicuramente una pianta da tenere in considerazione, non soltanto nel mese di novembre.
Crisantemo

Il crisantemo e la spada. Modelli di cultura giapponese

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,7€
(Risparmi 3,3€)


La coltivazione dei crisantemi

Crisantemo in vaso La pianta di crisantemo, appartenente alla famiglia delle Asteraceae, richiede posizioni soleggiate e un terreno fresco, umido e ben drenato. Anche se è possibile cominciare la coltivazione del crisantemo da seme, questo è il metodo meno usato e meno indicato per i principianti. Del resto, la pianta è facilmente moltiplicabile da talea semi legnosa o da divisione. Le talee devono avere almeno due nodi e vanno interrate, in primavera ed estate, in un composto leggero di torba. Dovrebbero radicare nel giro di due - tre settimane. Molto semplice è il procedimento della divisione dei cespi, che vanno incisi e separati, per poi interrarli in vaso o nel giardino. Chi vuole cimentarsi nella semina deve usare i semi appena raccolti, mettendoli in un terreno leggero e sabbioso e tenendoli in una serra ombreggiata (o in condizioni che siano simili a quelle di una serra).

    Whispers Il crisantemo, multicolore, colore

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,09€
    (Risparmi 0,13€)


    Le cure per il crisantemo

    Varietà di crisantemo Per avere esemplari sani bisogna seguire alcuni accorgimenti, anche se le piante di crisantemo sono in genere robuste e poco soggette a malattie. I crisantemi preferiscono posizioni soleggiate e ben arieggiate, per evitare i marciumi. Le annaffiature devono essere costanti e regolari, soprattutto nel periodo della fioritura. E' bene cimare i getti lunghi che la pianta produce una o due volte in estate. Questo ha lo scopo di rinvigorire la pianta, mantenerne la forma compatta e stimolare la produzione di un maggior numero di fiori. I crisantemi non temono particolarmente il freddo ed anche se forti gelate possono danneggiare qualche parte della pianta, essa sopravvive all'inverno. Per aiutarla, si può fare una pacciamatura sul terreno alla sua base con paglia, foglie secche, o altro materiale simile. Da marzo ad ottobre è bene concimare con fertilizzante per piante da fiore, da utilizzare ogni due - tre settimane, più spesso in prossimità della fioritura. Oidio (mal bianco) e afidi possono attaccare le piante di crisantemo, ma possono essere prevenuti con una buona aerazione della pianta e combattuti, oltre che con appositi prodotti, anche con i classici rimedi naturali.


    Leggende e simbologie sul crisantemo

    Crisantemo bianco e rosa La leggenda racconta che una fata promise ad un bimbo che la sua mamma sarebbe vissuta tanti anni quanti erano i petali di un fiore che lui le avrebbe portato. L'ingegnoso bambino prese una margherita e con grande pazienza ritagliò ogni petalo in tantissime parti, creando innumerevoli altri petali. Ecco spiegata la ricchezza di petali di alcune varietà di fiori di crisantemo. Un tempo in Giappone questa pianta poteva essere coltivata solo dall'Imperatore. Oggi tutta la popolazione può avere il privilegio di coltivare il crisantemo, e in tutto il mondo è simbolo di gioia, di vita e di pace. Tra le varietà, ricordiamo quelle a fiori semplici, molto simili alle margherite, a fiori doppi, quelle con i petali incurvati e i pompon. Tra i colori più originali ci sono il verde e il marrone, ma le sfumature sono tante ed anche i colori brillanti come il giallo trovano valida espressione nei petali di crisantemo. Vale la pena di ricordarsi del crisantemo sui balconi e nei giardini per avere macchie di colore quando quasi tutte le altre piante si preparano al riposo.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO