Il semenzaio

Il semenzaio

Il semenzaio è un contenitore dove sono presenti più spazi dedicati ai semi. In questi alloggiamenti verranno seminate le varie specie vegetali facendole germinare. Una volta sviluppate a sufficienza potranno essere travasate in un contenitore di maggiori dimensioni, oppure messe direttamente a dimora nell'orto. Per molte varietà di piante, come ad esempio zucchine, peperoni o pomodori, vale la regola che non si possono spostare finché non hanno messo almeno due foglie cosiddette vere, cioè due foglie in più rispetto alla coppia di foglie di germinazione. Nel semenzaio è possibile seminare una specie singola di verdure, ortaggi, fiori e piante, oppure mettere più specie differenti. Se non siamo sicuri di riconoscere la pianta giovanissima, è meglio scrivere di che seme si tratta, in modo da poter trasferire la pianta seguendo le giuste indicazioni, modalità, tempi.
Coltivazione a partire dal semenzaio

3-in-1 Tester del Suolo Meter di Umidità del Suolo Luce PH Test Kit Giardinaggio Cura delle Piante Pianta Paesaggistica Prato Cura in Casa e Fuori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 9€)


L'annaffiatura nel semenzaio

Semenzaio e piantine Il semenzaio, anche se è uno spazio ridottissimo di terra destinato a ciascun seme, ha necessità maggiori riguardo alla frequenza delle operazioni di annaffiatura rispetto alla pianta adulta che è maggiormente tollerante. In realtà non si può parlare di vera e propria irrigazione, ma di bagnare il panetto di terra. Talvolta addirittura è meglio operare con un vaporizzatore, per evitare di far spostare il seme e per non provocare uno stress idrico troppo intenso. Le piantine appena germinate necessitano di un'annaffiatura il più possibile costante. Inoltre il grado di umidità per far spuntare le piantine, per quasi tutte le varietà, è molto prossimo al 100%. Perciò sarebbe raccomandato intervenire in tal senso, creando una sorta di mini serra, magari usando della pellicola trasparente, avendo cura di effettuare dei forellini per il passaggio dell'aria.

  • Piccola serra Le serre da balcone possono essere realizzate con molteplici materiali: tra questi vanno annoverati il legno, la plastica ed il policarbonato trasparente per la copertura. Un'operazione preliminare da...
  • Coltivare orto Per coltivare l'orto si deve progettare preventivamente la collocazione migliore delle giovani piantine o dei semi. Inoltre bisogna considerare le precedenti coltivazioni, facendo in modo di non rimet...
  • Archi per serre Una serra è un ambiente realizzato in modo artificiale volto a contenere o riparare piante e orto durante i periodi più freddi. Lo scopo è quello di riparare le piante in vaso, ma anche quelle che si ...
  • Piccola serra Le serre da orto sono l'ideale se si desidera effettuare delle coltivazioni anche nel corso del periodo invernale. L'interno riscaldato garantisce, infatti, ottimali condizioni di accrescimento per le...

Verdemax 6757 - Cappuccio Protezione Piante in TNT 17 G/mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,91€


Il terreno del semenzaio

Dal semenzaio al vaso All'interno del semenzaio la terra deve essere notevolmente sciolta, in modo da assorbire uniformemente le annaffiature e non creare ristagni. L'ideale sarebbe che ci fosse almeno un foro sul fondo di ogni spazio dedicato ai semi, in modo da far fuoriuscire l'acqua in eccesso. Il seme deve stare a contatto costante con la terra e non dove mai spostarsi. Inoltre è fondamentale che la terra non si secchi mai completamente. Per cui bisogna fare in modo che il terreno sia molto leggero. Il comune terriccio universale va benissimo, purché ci si curi di rompere eventuali formazioni più dure. Non serve che la terra sia concimata poiché la piantina starà nel semenzaio solo per le primissime fasi della vita. Eventualmente potremo dare un prodotto fertilizzante, in modiche quantità, solo se siamo certi che la parte aerea non tocchi direttamente con la concimazione. Tuttavia la fertilizzazione vera e propria avverrà a dimora o comunque quando ci sarà il travaso.


L'esposizione

Semenzaio torba Il semenzaio non deve mai essere collocato in pieno sole. Molte specie di piante, infatti, appena spuntate potrebbero danneggiarsi irrimediabilmente a causa della luce diretta. Per quanto riguarda la temperatura, invece, si dovrà scegliere una postazione abbastanza calda. Per alcune varietà di fiori, ortaggi e piantine sarà necessario mettere il semenzaio in luogo protetto. Addirittura a volte dovremo optare per un semenzaio riscaldato, in modo da ricreare le condizioni ideali alla pianta per germogliare. È l'esempio dei peperoncini coltivati nelle zone settentrionali. Siccome la temperatura per germinare sarebbe intorno ai 25°C e in estate la pianta dovrebbe essere già sviluppata, in Febbraio o Marzo si dovrebbe mettere il seme nel semenzaio protetto e travasare il peperoncino solo in primavera quando le gelate sono terminate.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO