Malattie delle rose

Quali sono le malattie delle rose

Le malattie delle Rose sono per lo più provocate dai funghi: possono colpire le parti verdi della pianta oppure l'apparato radicale. Sono provocate soprattutto dalla presenza di ristagni idrici e da un'eccessiva umidità del terreno, perché queste piante sono molto sensibili a queste condizioni ambientali. I modi per intervenire dipendono dalle caratteristiche stesse della patologia. Tra le malattie delle Rose più diffuse c'è l'oidio, detto anche mal bianco. Questa patologia si manifesta dalla primavera all'autunno, quando le temperature sono più elevate e l'umidità ambientale è maggiore. Un altro fattore predisponente è la scarsa circolazione dell'aria, come può accadere nel caso di una Rosa addossata alle altre piante oppure piantata troppo a ridosso di una parete. Per questo motivo è molto importante rispettare la giusta collocazione delle piante ed effettuare una adeguata prevenzione trattando le Rose con prodotti a base di zolfo dall'inizio della primavera per tutto il periodo caldo, ripetendo le applicazioni di zolfo ogni 10 giorni.
Malattie rose

Pierre de Ronsard®, rosa rampicante in vaso di Rose Barni®, pianta di rosa rifiorente a grandi fiori, h. raggiunta fino a 3.5 metri, pianta resistente alle malattie, leggermente profumata, cod.16071

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Ticchiolatura e ruggine

Foglie ruggine Tra le malattie delle Rose ci sono anche la ticchiolatura e la ruggine: la prima è detta anche macchia nera ed è favorita da un’elevata umidità ambientale, da foglie eccessivamente bagnata per almeno 6 ore e da una temperatura di 13-24°C. Al di sotto dei 13°C il microrganismo non è particolarmente attivo. Questa malattia si manifesta dall'estate all'autunno e colpisce le foglie, sulle quali appaiono macchie nere e tondeggianti, inizialmente piccole poi sempre più grandi, prima isolate e poi raggruppate. Le foglie colpite ingialliscono e cadono e, nei casi più gravi, le piante si spogliano completamente; è importante bloccare la prima manifestazione della patologia. Un'altra malattia fungina è la ruggine, favorita dalle alte temperature estive; alla fine della primavera compaiono piccole macchie giallastre sulla parte superiore della foglia e pustole puntiformi di polvere arancione sulla parte inferiore. Con il passare del tempo le macchie si ingrandiscono e si uniscono tra di loro.

  • Esempio di stufa catalitica Le stufe catalitiche sono dotate di una struttura metallica a forma di parallelepipedo. Questa struttura prevede un vano dove collocare la bombola di gpl o il serbatoio di kerosene. Un pannello catali...
  • aiuola da giardino Le aiuole giardino sono elementi decorativi molto apprezzati: per mettere a punto la soluzione bisogna tenere conto delle dimensioni dello spazio verde esterno, le piante che si vogliono adottare, l'e...
  • Giardino di rose esempio Un giardino di rose è adatto per chi vuole coltivare eleganza e raffinatezza in una moltitudine di colori e di forme. Ed ecco spiccare nel giardino le rose più belle, magari nella zona migliore e più ...
  • Rose spazio aperto Il concime per rose deve essere somministrato in modi diversi in relazione al posizionamento della pianta. Se collocata in spazi esterni, andrà fertilizzata esclusivamente all'arrivo delle prime giorn...

Pretty Pink®, rosa rampicante in vaso di Rose Barni®, pianta rampicante rifiorente a mazzi,h. raggiunta fino a 5 metri, pianta di rosa resistente alle malattie, leggermente profumata, cod.18088

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Malattie delle rose: Modi d'intervento rapido

Ruggine foglie In tutti i casi in cui si parla delle malattie delle Rose occorre intervenire preventivamente: ciò vale anche per la ruggine. Bisogna trattare la pianta ogni 7-10 giorni, usando l'ossicloruro di rame e gli stessi prodotti che si adottano per la ticchiolatura. Se gli attacchi di ruggine si manifestano ogni anno o se si ha a che fare con varietà di Rose particolarmente sensibili, è necessario intervenire subito ai primi sintomi con triforine, ripetendo il trattamento dopo una settimana. Per evitare fenomeni di resistenza del fungo al trattamento, è meglio associare il prodotto preventivo a quello curativo e applicarli insieme. Tra le diffuse malattie delle Rose c'è anche la muffa grigia della rosa, il cui sviluppo è favorito da prolungate innaffiature, umidità ambientale molto elevata e temperature comprese fra 5°C e 30°C. Colpisce tutte le parti aeree della rosa, in qualsiasi fase dello sviluppo. Come misura preventiva è necessario arieggiare frequentemente l'ambiente, evitando però sbalzi di temperatura troppo repentini e irrigazioni frequenti e prolungate.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO