Forno in muratura

La scelta del forno in muratura ideale

La presenza di un forno in muratura nel giardino di casa è un dettaglio che non passa inosservato agli occhi degli amici e dei vicini. Non tutti lo possiedono e se anche voi volete averne uno potrete scegliere tra due alternative: acquistarlo in un negozio di giardinaggio oppure costruirlo all'aperto o, se siete fortunati e avete una canna fumaria in cantina, nella taverna. Per entrambe le soluzioni, gli investimenti ammonteranno a quasi 1000€; per i forni prefabbricati esistono prodotti al di sotto di questa cifra ma valutate bene le dimensioni perché potreste trovarvi con una struttura inadatta a contenere più di una pizza. Se amate il fai da te, realizzare un forno in muratura non sarà affatto complicato: l'impianto è semplice da costruire e non richiede competenze specifiche. Questa tipologia di forno richiede l'impiego della legna come combustibile: evitate i legni resinosi come quelli delle conifere e preferite, invece, il nocciolo o il faggio che non influiranno sul sapore dei cibi durante la cottura. Per un gusto più deciso utilizzate legni aromatici come il noce americano o la quercia.
Forno in muratura autocostruito

FILA Surface Care Solutions FILAFUEGO Schiuma Spray Detergente Specifica, 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


Costruire un forno in muratura

Forno in muratura prefabbricato Se avete scelto il fai da te, prima di tutto individuate in giardino o nella taverna la collocazione ideale per il forno. Rispettate le norme di sicurezza e le leggi sull'edilizia per evitare spiacevoli problemi in fase di costruzione. In internet potrete trovare vari video e schemi per la realizzazione di un forno casalingo, scegliete quello che rispecchia maggiormente le vostre esigenze. Individuata la zona di costruzione, dovrete costruire una solida base per la cupola del forno. Potete utilizzare il calcestruzzo armato oppure, per una migliore estetica, dei mattoni pieni. La base consiste in tre lati e una base d'appoggio, l'apertura permetterà il deposito della legna all'interno. Con i mattoni refrattari coprite il piano superiore della base senza distribuire la malta. Procedete alla costruzione della cupola utilizzando una sagoma a semi sfera oppure riempiendo la cavità con sabbia. Sigillate lo spazio tra i mattoni dall'esterno con la malta. Realizzate l'imboccatura del forno e al di sopra installate una canna fumaria. Isolate con la lana di vetro, realizzate una copertura e acquistate uno sportello con cerniera e ponetelo nella bocca del forno.

  • Stufa a legna con forno Le moderne stufe a legna con forno hanno una resa termica eccellente e possono essere adoperate per riscaldare una casa di piccole, medie e talvolta grandi dimensioni a seconda della grandezza della c...
  • Forno elettrico ventilato professionale Quando si deve valutare l'acquisto del forno per la casa, ci sono diverse opzioni tra le quali scegliere. Si può preferire il tradizionale forno a gas o quello elettrico, oppure optare per il forno a ...
  • interno di forno ventilato I cuochi perfetti lo sanno, ventilato è meglio. Le cucine moderne sono, molto spesso, già dotate di forni ventilati, da incasso oppure esterni. Questa tipologia di forno garantisce una cottura più pre...
  • Pulizia del forno La pulizia del forno può essere effettuata senza ricorrere all’utilizzo di prodotti chimici facilmente reperibili nella rete della grande distribuzione. Basta adoperare nel modo giusto aceto, sale, li...

TecTake Stufa da terrazzo o Giardino in ghisa caminetto Esterno braciera a Carbone | con attizzatoio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 88,59€


Forno in muratura: Manutenzione e accorgimenti

Prima di poter utilizzare il forno in muratura che avete costruito è necessario attendere almeno un mese per l'asciugatura dei materiali. Trascorso questo tempo potrete accendere la prima fiamma all'interno della cupola. Il fuoco non deve essere vivace, altrimenti il forno non riuscirebbe ad adattarsi alla temperatura e si formerebbero delle crepe. Proseguite per alcune ore ad alimentare le fiamme, in questo modo l'umidità verrà asciugata e i mattoni refrattari non rischieranno di spezzarsi. A questo punto potrete iniziare a riscaldare il forno secondo le temperature di cottura delle vostre pizze o del pane. Ricordate di eseguire una pulizia accurata del piano cottura prima di accendere il fuoco e, in seguito, dopo aver spostato le braci verso le pareti per eliminare la cenere che potrebbe finire sugli alimenti. Se avete optato, invece, per un forno prefabbricato, seguite attentamente le istruzioni del venditore perché ogni forno ha bisogno di raggiungere la temperatura adatta in diverse ore, a seconda dei materiali e delle dimensioni, prima dell'uso. Non eccedendo con le temperature potrete godere del vostro forno per molti decenni senza manutenzioni straordinarie.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO