Certificato di conformità

Il certificato di conformità

Il certificato di conformità è un documento che viene rilasciato dallo stesso tecnico che ha installato l'impianto elettrico, termico, idro-sanitario, di condizionamento oppure radiotelevisivo. In questo modo il professionista installatore attesta sotto la sua personale responsabilità che l'impianto è a norma di legge ed è conforme alle richieste specifiche tecniche. Il certificato di conformità è stato introdotto dalla legge 46/1990 e poi confermato dal decreto ministeriale 37/2008, che riunisce in un unico testo tutte le varie disposizioni riguardanti gli impianti e la loro sicurezza. Lo stesso decreto ha previsto la dichiarazione di rispondenza per gli impianti per il quale non si riesce a trovare il certificato di conformità oppure che sono stati realizzati prima dell'emanazione della legge 46/1990. Questo documento deve essere redatto da uno dei soggetti autorizzati indicati all'interno dell'articolo 7 del decreto.
Casa con certificato di conformità

Guida operativa sicurezza impianti elettrici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,4€
(Risparmi 0,6€)


Il rilascio del certificato di conformità degli impianti

impianto elettrico a norma Il rilascio del certificato di conformità degli impianti è obbligatorio per i sistemi di automazione relativi a cancelli e porte, di prevenzione antincendio, di sollevamento (ad esempio i montacarichi, gli ascensori e le scale mobili) e di protezione degli edifici da parte delle scariche atmosferiche. Inoltre deve essere rilasciato per gli impianti termici, di condizionamento, gas, elettrici, idro-sanitari e di climatizzazione. Bisogna tenere a mente che questo documento è obbligatorio per tutti gli immobili in cui questi sistemi sono presenti, non soltanto per le abitazioni. Al tempo stesso il certificato di conformità serve per ottenere la dichiarazione di agibilità dell'edificio, il certificato di protezione incendi e, nel caso che il fabbricato ospiti un'attività commerciali, il nullaosta sanitario. Quest'ultimo viene emesso dall'ASL locale competente per territorio.

  • realizzare impianto elettrico L’impianto elettrico è costituito da alcune componenti fondamentali, che sono assolutamente necessarie perché il circuito funzioni correttamente. Al tempo stesso vi sono dotazioni che, in base alla me...
  • impianto elettrico dichiarazione conformità Dopo aver effettuato lavori che prevedano la costruzione di un impianto elettrico, idraulico o di altra tipologia, è necessario che si presenti un documento denominato dichiarazione di conformità. Con...
  • Radiatori tubolari per riscaldare la casa Per riscaldare la propria casa gli impianti più utilizzati sono i termosifoni. Essi, solitamente, vengono installati in punti strategici di un'abitazione, ovvero dove hanno la possibilità di emanare p...
  • Luce indiretta in salotto La luce indiretta è un vero e proprio complemento d'arredo, può essere colorata, di luce calda o fredda, soffusa o più accesa la scelta dipende solo dal nostro gusto personale e dal nostro arredamento...

La progettazione degli impianti elettrici in bassa tensione. Guida alla progettazione e all'installazione secondo le norme tecniche CEI e UNI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,85€
(Risparmi 3,15€)


Il certificato di conformità indicazioni

progettazione impianto idraulico Il certificato di conformità può anche essere rilasciato in base a quanto sancito dalle normative europee: in questo caso viene detto dichiarazione di conformità CE, che attesta la conformità degli impianti alle norme in questione dell'Unione Europea. Nel caso che un'impresa non rilasci il documento alla fine dei lavori, incorre in sanzioni amministrative il cui importo varia da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 10.000 euro. In secondo luogo spesso il certificato di conformità viene allegato all'atto di rogito con il quale si trasferisce l'immobile a qualunque titolo (vendita, donazione, usufrutto, trasferimento della nuda proprietà, eccetera). Non si tratta di una disposizione obbligatoria, tuttavia se il documento non viene allegato è necessario indicarlo nel contratto: poiché il compratore deve successivamente adeguare a proprie spese l'impianto, ciò determina un prezzo d'acquisto più basso.


Certificato di conformità: Il modello di dichiarazione di conformità

sistema di condizionamento per casa Il modello del certificato di conformità è allegato al decreto ministeriale 37 del 22 gennaio 2008, modificato in base alle disposizioni del decreto del 19 maggio 2010. Sono inoltre previsti alcuni dati obbligatori da inserire, quali il tipo di impianto che è stato installato, i dati del proprietario dell'immobile, del committente e del responsabile tecnico che ha eseguito i lavori, l'ubicazione dell'impianto, le specifiche tecniche fissate come parametri e i materiali utilizzati. Inoltre il modello di dichiarazione di conformità viene integrato da allegati obbligatori, cioè lo schema dell'impianto o il progetto dell'impianto, il certificato con cui si attesta l'iscrizione dell'impresa che ha eseguito i lavori alla Camera di Commercio e la relazione tipologica. Quest'ultima può essere sostituita da l'elenco dei materiali. Tre copie del documento devono essere firmate dal committente e servono da ricevuta; una viene consegnata allo sportello unico dell'edilizia del Comune e un'altra copia va consegnata a chi utilizza l'impianto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO