Progetto bagno

Consigli generali su come progettare un bagno

Chiunque voglia progettare il proprio bagno deve innanzitutto porre attenzione all'alimentazione dell'acqua, allo scarico e all'impermeabilità degli spazi. Un bagno necessita di molta acqua: per ogni apparecchio sanitario deve essere garantita una portata minima di litri al secondo per il suo corretto funzionamento e a questo corrispondono vari diametri delle tubature. Si va dai 0,1-0,2 litri/secondo di gabinetto e lavandino che richiedono tubazioni di diametro 15 mm ai 0,25-0,35 litri/secondo di vasche da bagno e docce che richiedono tubazioni di 20 mm. L'utilizzo di canalizzazioni con diametri minori può garantire risparmio economico, ma comporta problemi sia per portata che per rumorosità. Le tubature vanno inoltre sistemate in zone facilmente accessibili per eventuali riparazioni e protette con materiali anticorrosione se immerse in una cappa. Dal punto di vista dell'impermeabilità e dell'igiene è consigliato ricoprire le pareti con piastrelle. Non si dimentichi inoltre di fornire il bagno di un corretto sistema di aerazione.
progettare bagno

PROGETTO SRL Specchio per Bagno 60x80 cm con Cornice e con Lampada LED in Alluminio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 81,5€


Progetto bagno: il lavabo

lavabo bagno Un elemento importante da considerare in fase di progettazione di un bagno è la distribuzione dello spazio interno e dunque la buona sistemazione dei vari sanitari. Vediamo ora il lavandino. I lavandini e i lavabi sono generalmente in ceramica sanitaria, ma si trovano anche in lamiera e ghisa smaltate. Ne esistono numerose tipologie secondo le esigenze e il gusto dell'utente: da quelli fissati a parete, a quelli a colonna o incastro. Per quanto riguarda le tubature si consiglia l'utilizzo di canalizzazioni flessibili. Per quanto riguarda le misure, invece, esse sono variabili e dipendono dalle circostanze particolari; di solito quelle minime sono 60x80 cm. D'altra parte, per un corretto utilizzo del proprio lavandino è necessario fare attenzione al dialogo tra questo, gli altri sanitari e lo spazio libero circostante. Si tenga presente che una zona di utilizzo minima per un lavandino corrisponde a 100 cm di larghezza (almeno 20 cm ai lati del sanitario) e 120 cm in profondità (60 cm di lavandino e altri 60 cm per consentire movimento dell'utente e il passaggio alle sue spalle).

  • Cabina vasca Samo Enif Quando si deve arredare un bagno molte persone sono indecise tra vasca o doccia. L'alternativa ideale, per non rinunciare ai benefici di entrambe, è scegliere sistemi combinati. Esiste infatti un’ampi...
  • Piatto doccia Plano Pibamarmi Il marmo è un materiale naturale, che sottoposto a levigatura e altre lavorazioni, si presta ad essere utilizzato come rivestimento per pavimenti e per la realizzazione di piatti doccia. Resistenti, p...
  • Fissare i sanitari del bagno Fissare i sanitari del bagno è un'operazione che si mette in pratica nelle nuove costruzioni o quando si ristruttura casa: infatti capita spesso che questi complementi si rovinino con l'uso. Il fissag...
  • esempio cassetta del wc incassata La cassetta di scarico del wc è realizzata in plastica, e può essere a vista o completamente murata; infatti l'unica parte che resta visibile è appunto la placca con il tasto che ne permette lo scaric...

progetto srl Specchio Bagno 90x60 cm con Lampada LED

Prezzo: in offerta su Amazon a: 101,09€


Progetto bagno: il wc

wc sospeso Altro sanitario indispensabile nel progetto bagno è il gabinetto. Come visto nel precedente paragrafo è complicato fornire una precisa catalogazione di tutti i possibili prodotti disponibili; vediamo però alcune caratteristiche generali. Il gabinetto è costruito quasi esclusivamente in porcellana sanitaria e può presentarsi con sciacquone incorporato, fissato a parete o incastonato all'interno della parete (quest'ultimo caso è quello più silenzioso anche se necessita di una sistemazione ottimale per garantire possibili eventuali interventi di manutenzione). Per quanto riguarda le misure disponibili, si parte da una forma standard 70x40 cm. Passiamo ora alla zona di utilizzo; come visto per il lavabo esiste uno spazio oltre a quello occupato dal sanitario che non bisogna mai dimenticare al fine di usufruire dei vari servizi nella maniera più pratica e comoda. Nel caso del gabinetto si parla di almeno 30 cm ai lati del sanitario e 30 cm o più nella parte anteriore per un totale di 100x100 cm di spazio minimo necessario.


Progetta il tuo bagno

come progettare bagno Il tuo progetto bagno non può dimenticarsi della doccia o della vasca da bagno, fondamentali per il tuo benessere. Partiamo dalla vasca da bagno. Ne esistono per tutti i gusti e le necessità: di ghisa smaltata (fragili nel caso di urti con oggetti metallici), lamiera smaltata, ceramica, poliestere o fibra di vetro. Le misure variano tra i 70-100 cm di larghezza e i 150-180 cm di lunghezza a seconda della forma (per esempio nel caso di modelli con seduta, ad angolo o per due). In ultimo si faccia attenzione al peso generale di tale sanitario una volta riempito d'acqua e durante l'utilizzo. Passiamo ora alla doccia; più pratica della vasca non è comunque un sanitario da lasciare al caso. La doccia può costituire un sanitario indipendente ed essere collocata anche in un luogo diverso dal bagno. Si consiglia in genere una cabina doccia con pareti in piastrelle e piatto in ceramica, gres, ghisa o piastrelle. Può essere aperta su più lati e limitata da porte scorrevoli o pannelli. Per quanto riguarda le misure del piatto doccia si va dai 70x90 cm agli 80x100 cm; la zona di utilizzo esterna al sanitario è di minimo 60x60 cm (misura valida anche per la vasca da bagno).



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO