La cucina in muratura

I vantaggi che garantisce la cucina in muratura in casa

Una cucina in muratura sta sempre bene all'interno di un'abitazione, sia con uno stile di arredo rustico che con uno moderno. Infatti, si tratta di una soluzione progettuale molto solida, realizzata su misura, praticamente indistruttibile: in più è davvero elegante, perché unisce il fascino della tradizione a tante possibilità di accostamento. I materiali impiegati sono sempre naturali e molto caratteristici (ad esempio, i mattoni, il marmo, il legno e la pietra), tanto da creare atmosfere molto suggestive e accoglienti. Le soluzioni progettuali che si possono mettere in pratica sono diverse, ma le più comunemente impiegate sono quella in pannelli di legno e quella che si basa su una struttura di muretti di mattoni alleggeriti. Inoltre la cucina in muratura non presenta problemi di abbinamento per quanto riguarda la scelta degli elettrodomestici. In genere si consiglia di usare macchine a gas e frigoriferi dallo stile classico, ma anche l'effetto di contrasto che si crea con gli elettrodomestici di ultima generazione risulta molto gradevole.
Esempio di una cucina in muratura

Macina Sale e Pepe - Macinapepe e Macinasale professionale in acciaio - Set sale e pepe in vetro ideale per cucina o da tavola - Composto da 2 macinini compatti, capienti ed eleganti - Culina Tools

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 8€)


Le cucine in muratura dotate di una struttura in legno

Cucina in muratura e legno Nel caso di una cucina in muratura caratterizzata da una struttura in legno sia i piani di lavoro che i muretti divisori da piastrellare sono realizzati con dei pannelli di legno. Per questo motivo si deve fare molta attenzione nella scelta degli elementi in legno e delle essenze da usare: in genere si usano quelle robuste e massicce, come il castagno, il rovere e il noce. Il rivestimento è composto da piastrelle di ceramica. Per quanto riguarda la struttura, si consiglia una soluzione progettuale con lati operativi, di cui uno rappresentato da una penisola: avere due moduli ad angolo non comporta comunque problemi di impiego o di alternanza tra i profili piastrellati e i moduli contenitori. Ad esempio, un lato della penisola servirà come piano di lavoro, mentre l'altro ospiterà la lavastoviglie e il lavello. Inoltre si possono adottare sia uno zoccolino estraibile che cassetti e ante in legno laccato con profili.

  • Cucina a penisola moderna In una cucina, specialmente se open-space, la penisola aiuta a definire lo spazio, separando il living dalla zona adibita alla preparazione dei piatti. Una scelta estetica, dunque, ma anche funzionale...
  • Robot da cucina multifunzione Mentre fino a qualche anno fa i robot da cucina venivano adoperati esclusivamente dai professionisti del settore, attualmente sono molto richiesti anche da chi si dedica a preparare i cibi per la fami...
  • Pentola a pressione La pentola a pressione consente di cucinare in tempi notevolmente ridotti rispetto ad una pentola tradizionale. Al suo interno, infatti, vengono generate temperature molto alte grazie ad un particolar...
  • Armadio dispensa da cucina a muro Ne ha fatta di strada, l'armadio dispensa da cucina, da quando era progettato nella tipica forma angolare, nata per ottimizzare gli spazi e riempire i "cantoni" non sfruttati della zona giorno. Propri...

GAOJIAN Caricatori antideflaghi adesivi 3D lavabo impermeabile adesivo da parete in muratura della parete della cucina 35.4In Alto 22.8In

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60€


Come è possibile personalizzare la cucina in muratura

Cucina in muratura La personalizzazione della cucina in muratura avviene sia attraverso decorazioni geometriche oppure lineari sul rivestimento che con l'adozione di piastrelle di ceramica colorate. I colori maggiormente impiegati e che si consigliano in quanto più adatti alle cucine in muratura e per ampliare visivamente lo spazio sono quelli naturali, chiari e tenui. Ad esempio, sono molto gradevoli il marrone terra di Siena e il verde salvia. In più si deve ricordare che anche le pareti in tinte vivaci (ad esempio, il blu e il rosso) creano un piacevole contrasto con lo stile d'arredo e il contesto della cucina. Nel caso che si preferisca avere una cucina in muratura davvero accogliente e dall'atmosfera suggestiva sono preferibili toni caldi e avvolgenti per una struttura ancora più tradizionale e rustica. Se invece si vuole un ambiente più leggero, si consigliano di impiegare rivestimenti brillanti a finitura lucida che aumentano la luminosità della stanza.


Le cucine in murature con piastrelle e legno massello

Cucina in muratura con isola Le cucine con muretti in mattoni si caratterizzano per strutture portanti definitive che impiegano pannelli multistrato da rivestire in vario modo. La copertura viene fissata con speciali colle atossiche e viene realizzata con sassi grezzi oppure pietre nelle cucine più tradizionali. In altri casi si possono impiegare piastrelle di maiolica con decorazione a mano, il cotto, il marmo o il gres porcellanato. I muretti portanti possono anche essere realizzati con mattoni speciali alleggeriti per una struttura solida ma non pesante. Il rivestimento è in piastrelle decorate mentre i moduli contenitori e le finiture sono in massello, magari tinto per assomigliare al noce scuro. Anche la cappa deve essere piastrellata, magari con il bordo in legno massello come decorazione. In alternativa si può anche realizzare, in toto oppure solo in parte della cucina, un piano di lavoro in massello caratterizzato da un disegno stondato.


Come si fa a realizzare una cucina in muratura con le tecniche del fai da te

È anche possibile realizzare la cucina in muratura con le tecniche del fai da te piuttosto che rivolgersi a una ditta specializzata: questo è fattibile proprio perché in genere queste strutture sono create su misura. Prima di passare al progetto vero e proprio bisogna tenere a mente che una cucina in muratura classica si caratterizza per le nicchie, la cappa, le credenze e le grandi dispense. In ogni caso bisogna avere una buona dose di manualità e tenere in conto lo spazio a disposizione, considerando dove sono gli attacchi del gas e dell'acqua. Una parete ospiterà il frigorifero, il lavello, il piano cottura e un piano di lavoro tra questi due elementi; un altro piano di lavoro servirà a evitare che il piano cottura sia accostato alla parete. I materiali necessari sono malta di calce, blocchi di siporex, distanziatori a croce, maioliche, top, malta adesiva e sigillante. Il siporex è un materiale resistente e leggero, economico e facile da lavorare, i cui blocchi vengono assemblati con malta apposita.


La cucina in muratura: La costruzione dei muretti e la posa dei rivestimenti e del top

Il primo passo è la costruzione dei cinque muretti portanti uguali, profondi 60 centimetri e larghi 8; l'altezza dovrà tenere in conto anche lo spessore del top. Infatti l'altezza totale deve essere di 90 centimetri. Si consiglia di seguire sempre la stessa posa, in modo da risparmiare tempo e ridurre il numero dei tagli dei blocchi di siporex al minimo. Accertatevi, usando il filo a piombo, che i muretti siano diritti e paralleli tra loro. Quando la malta che tiene insieme i blocchi sarà asciutta, si deve rivestire la struttura con maioliche: la posa prevede l'uso di malta adesiva, distanziatori a croce (necessari per creare le fughe) e il sigillante per chiudere tutte le aperture. La posa in opera del top è l'ultimo passo: prima si devono ricavare i fori per il piano cottura e per il lavello. Nel caso che si voglia rifinire con le maioliche anche il top, quest'ultimo potrà essere meno spesso e più economico. Infine si devono inserire gli elementi in legno, come i pensili, le ante e le mensole, e rifinire con lo stucco i vani interni; in alternativa, si può optare per un rivestimento di maioliche economiche, facili da pulire.



COMMENTI SULL' ARTICOLO