Le porte interne

Arredare con le porte interne

Le porte interne sono un elemento clue di un'abitazione, dove devono creare armonia e fondersi perfettamente con l'ambiente. La scelta va effettuata tenendo conto di molti fattori, dallo stile delle stanze al colore delle pareti e del soffitto, fino ai rivestimenti del pavimento. Una volta considerati tutti questi componenti, sarà possibile optare per un dato modello, materiale e colore, non trascurando la possibilità di optare per stipiti ed ante di tonalità diverse. Anche i dettagli come le maniglie hanno un ruolo determinante per il risultato finale, come pure le eventuali lavorazioni. Insomma, nella scelta delle porte nulla va lasciato al caso, perché ogni particolare contribuisce a ricreare effetti ed estetiche ogni volta differenti. Non è necessario optare per porte innovative e all'avanguardia. Anche gli infissi interni più tradizionali, in legno e a battente, offrono innumerevoli chance e combinazioni. Ci sono strutture in massello o in impiallacciato, in svariate essenze e finiture, piacevoli alla vista e al tatto e talvolta arricchite con inserti in vetro, che si sposano alla perfezione con arredi classici e moderni. Fonte foto: dandsfurniture.net
Porta interna con design particolare

Artesive WD-056 Frassino Bianco Assoluto larg. 122 cm AL METRO LINEARE - Pellicola Adesiva in vinile effetto legno per interni per rinnovare mobili, porte e oggetti di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Una porta per ogni stile

Porte interne laccate per living moderno La scelta delle porte della casa non può prescindere dallo stile degli arredi, dato che una location dal gusto classico richiede infissi differenti rispetto ad un'ambientazione country, shabby o contemporanea. Non è comunque necessario che le porte siano tutte uguali. Pur presupponendo un fil rouge che renda le porte interne armoniche tra loro, è possibile optare per soluzioni diverse per la zona notte e per quella giorno. Se nella prima è comune trovare modelli più tradizionali, in essenza o laccati, nella seconda è più facile osare, magari con porte scorrevoli in vetro. Inoltre, certe linee e materiali si adattano di più a determinate atmosfere e mood d'arredo. La porta in vetro, ad esempio, è perfetta per gli ambienti trendy e contemporanei. Quella in legno, invece, è un vero passepartout, dato che le sue declinazioni più attuali, dal rovere grigio o moka al frassino sbiancato, si integrano benissimo negli spazi più all'avanguardia. Anche la porta laccata è molto eclettica: se quella bianca conferisce ariosità alle stanze con dominanti cromatiche decise, quella in tinte vivaci crea piacevoli contrasti e stacchi di colore. Fonte foto: productfind.interiordesign.net

  • Finestra in alluminio Le finestre in alluminio, tra tutti i serramenti, sono quelle più adatte alle esigenze del design contemporaneo. Duttile e malleabile, l'alluminio consente infatti di ottenere tutti i più ricercati ef...
  • porta in legno Mettendo insieme costo porte e spese varie di trasporto, installazione ecc. ecc. quanto sarà la cifra complessiva che dovrai affrontare per sostituire i vecchi infissi di casa? Per quanto riguarda il ...
  • guarnizione per finestra Le guarnizioni per le finestre devono impedire a vento e umidità di entrare all'interno dell'abitazione ma al contempo devono permettere di avere una buona areazione per evitare spiacevoli fenomeni di...
  • Finestra I controtelai per infissi sono costituiti, di solito, da un listello di legno di 3x3 cm con del compensato da 4 mm. Inoltre, il controtelaio avrà delle graffe in ferro. Per fissarlo sarà necessario fa...

URFIC 100-455-04 LK - Set maniglia in nichel, in stile Ashworth, per porte interne ed esterne

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,12€


C'è ma non si vede: la porta a filo muro

Porta a filo muro Tra le porte interne, quelle a filo muro si contraddistinguono per un design essenziale privo di elementi accessori come cerniere, cornici e stipiti a vista e spesso per colorazioni che riprendono quelle delle pareti, in modo da ricreare ricercati effetti trompe d'oeil. Proprio per ottenere una continuità con la muratura, le porte raso muro vengono talvolta vendute allo stato grezzo, per consentire successivi trattamenti ad hoc con pitture murali. D'altra parte, è possibile anche spezzare l'uniformità della parete, scegliendo porte rifinite con verniciature, laccature glossy o opache o carte da parati che contrastino con l'insieme. Le porte a filo muro sono disponibili sia a battente che scorrevoli. In quest'ultimo caso, chi vuole risparmiare spazio potrà selezionare quelle a scomparsa, che una volta aperte vengono nascoste completamente all'interno dei muri che le ospitano. Pratiche e versatili, di queste porte si può decidere il senso di apertura e le dimensioni. Non di rado vengono infatti realizzate su misura per risultare a tutta altezza. In ogni caso, si tratta di complementi d'arredo che si prestano ad impreziosire case dallo stile essenziale e minimalista.Fonte foto: archiexpo.com


Più luminosità con le porte in vetro

Porta interna in vetro Le porte interne in vetro donano agli ambienti una fresca luminosità. La sensazione è di trovarsi in spazi più ampi ed ariosi, oltre che più moderni. Le lastre che formano le ante vengono realizzate in vetro temperato e sono del tutto sicure. Il cristallo che le costituisce risulta infatti cinque volte più resistente del vetro normale e in caso di forti urti si frantuma in piccoli frammenti non taglienti. I modelli in vetro hanno spesso un finish acidato, che conferisce un effetto satinato alle superfici e rende le porte molto fashion. Lo stesso glamour è comunque garantito dal vetro  laccato o decorato, per esempio con texture a fiori, stilizzati o tradizionali a seconda dello stile. Anche le colorazioni e le forme possono essere diverse: si va dai vetri trasparenti e squadrati dall'effetto essenziale e minimalista a quelli eccentrici con contorni ad onde, caratterizzati da nuance audaci, fino alle porte beige o grigie decorate con motivi geometrici e trame particolari. In ogni caso, il risultato è sempre esclusivo e scenografico, anche se più freddo di quello garantito dalle porte in legno, che si prestano di più ad arredare spazi tradizionali.Fonte foto: wahomei.com


Più spazio con le porte a scomparsa

Quando si deve costruire o ristrutturare la casa le porte interne sono un elemento da non sottovalutare, non solo in chiave funzionale e tecnica ma anche riguardo alle potenzialità estetiche.

Tra le innumerevoli proposte a disposizione, le porte scorrevoli interno muro rappresentano una soluzione pratica e moderna che, oltre a permettere di risparmiare spazio, conferisce agli ambienti un'allure contemporanea e all'avanguardia .

Le pareti "libere" donano infatti un carattere originale ai locali, che subito acquistano un appeal unico ma anche una maggiore versatilità.

Infatti, la porta a scomparsa non rappresenta solo un espediente di design per gli ambienti più ampi e un metodo per ridurre gli ingombri in quelli più ristretti.

Il più grande vantaggio delle porte interne che scompaiono nei muri consiste nella capacità di creare una comunicazione diretta tra due vani, che garantisce una piacevole continuità e fluidità tra gli stessi.

Quando poi si preferisce spezzare questa continuità, basta far scorrere le ante fuori dalla parete che le ospita. In un attimo, le porte ricompariranno e si comporteranno come elementi divisori in grado di offrire tutta la privacy necessaria.


Le porte interne: Scegliere le maniglie per le porte interne

Le maniglie, oltre che semplici da impugnare, devono armonizzarsi non solo con la porta ma anche con lo stile più generale dell'abitazione.

Considerate come veri e propri oggetti di design, sono sempre più curate e al centro dell'attenzione, studiate nei minimi particolari in modo da adattarsi ai differenti materiali, colori e finish che caratterizzano le porte interne.

Se le maniglie in acciaio, anche estremamente lavorate, si prestano a completare con stile le ante in vetro, quelle in ottone si addicono perfettamente ai serramenti in legno dai colori più scuri e caldi. Per le sfumature lignee più tenui sono consigliabili invece maniglie dai toni argento, satinate o glossy.

Le porte bianche lasciano infine una maggiore libertà di scelta, consentendo di optare per tutti i tipi di maniglie.

Le porte scorrevoli, a scomparsa o con apertura a libro richiedono invece modelli specifici, differenti dalle impugnature a leva tipiche dei serramenti a battente. Pomoli, ghiere a incasso e maniglioni sono infatti quello che ci vuole per garantire una maggiore funzionalità, oltre che il massimo dello stile.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO