Legge 81 sicurezza

Cos'è la legge 81 sicurezza

La legge 81 sicurezza contiene tutte le disposizioni attualmente in vigore riguardo la sicurezza sul posto di lavoro, la prevenzione degli infortuni e la protezione dei lavoratori. Questa legge, detta anche testo unico per la sicurezza sul lavoro, riprende la precedente legge 626 del 1994 e ne integra i contenuti con le più recenti disposizioni dell'Unione Europea. Merito di questa legge è identificare all'interno di ogni azienda i responsabili della sicurezza sia fra i lavoratori che i datori di lavoro, i quali devono impegnarsi di concerto a stendere un piano che analizzi tutti i possibili rischi di infortunio in ogni settore dell'azienda e prevedere tutti i dispositivi necessari a ridurli il più possibile. Questa legge protegge anche visitatori, fornitori, clienti, stagisti, volontari e chiunque si trovi a qualsiasi titolo all'interno dell'azienda.
Dispositivi di sicurezza in cantiere

Testo unico per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


I principali responsabili della sicurezza secondo la legge

Scarpe anti infortunistiche ed elmetto La legge 81 sicurezza identifica alcuni ruoli chiave all'interno dell'organigramma dell'azienda e assegna loro precisi compiti e responsabilità. Il responsabile della sicurezza, protezione e prevenzione (RSPP) è in genere il datore di lavoro o un suo sostituto, ed è il principale responsabile della sicurezza sul luogo di lavoro. Fra i suoi compiti c'è la stesura del DVR, cioè il documento di valutazione rischi. Il datore di lavoro stesso nomina un medico competente, specializzato in medicina del lavoro. Dal lato dei dipendenti le figure più importanti sono il responsabile per i lavoratori della sicurezza (RLS) e il preposto, che ha la responsabilità di verificare che i dispositivi di sicurezza vengano correttamente utilizzati da tutti i lavoratori nei frangenti in cui sono previsti dal DVR.

  • Elmetto di protezione da cantiere La legge 626 sicurezza sul lavoro è stata approvata nel 1994 ed è stata la prima legge in Italia a regolare in modo organico e completo la tematica della sicurezza, comprese la prevenzione e la tutela...
  • Dispositivi di sicurezza da cantiere La legge 626 sicurezza è stata la prima in Italia ad affrontare in modo organico la sicurezza sul lavoro, la valutazione dei rischi nelle varie tipologie di impresa e i dispositivi atti a proteggere i...
  • Esempio di porta basculante per box Esistono diversi sistemi di chiusura adottabili nei box auto, ma quello più diffuso in Italia è rappresentato dalle porte basculanti: a differenza dei portoni a libro, a serranda o sezionali, si carat...
  • interruttori salvavita L'interruttore differenziale salvavita va inserito a monte del dispositivo da proteggere: si tratta dunque di una protezione di tipo attivo contro i contatti diretti. Un sensore magnetico avverte una ...

Manuale per l'applicazione del D.Lgs. 81/2008. Guida operativa all'interpretazione e all'applicazione di ciascun titolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,77€
(Risparmi 0,23€)


Il documento di valutazione rischi secondo la legge 81 sicurezza

Pericoli sul luogo di lavoro Il DVR è il principale strumento che la legge 81 sicurezza identifica per la sicurezza sul lavoro. Questo documento viene redatto dal datore di lavoro, RSPP e RLS insieme al medico competente, e deve riportare una puntuale analisi di tutti i fattori di rischio presenti nei diversi settori dell'azienda. Compito del documento è anche riportare tutti i dispositivi, sia individuali che ambientali, utilizzati per scongiurare i pericoli ed evitare gli infortuni. Il team che ha steso il DVR ha il dovere di riunirsi periodicamente, almeno una volta all'anno nelle aziende con oltre 15 dipendenti, per verificare che tutte le disposizioni siano rispettate ed aggiornare il documento in caso si siano evidenziati nuovi fattori di rischio o l'azienda abbia deciso di adottare nuovi dispositivi di protezione.


Legge 81 sicurezza: I dispositivi di protezione e la prevenzione infortuni

Dispositivi sicurezza Secondo la legge 81 sicurezza il datore di lavoro deve provvedere a rendere sani e sicuri gli ambienti di lavoro, prevedendo ad esempio delle linee antincendio o alla ventilazione forzata di settori dell'azienda dove si utilizzano materie pericolose. Al datore di lavoro spetta inoltre il dovere di fornire ai propri dipendenti i dispositivi di protezione individuale, da utilizzare nello svolgimento di compiti che prevedono dei rischi. Fra questi dispositivi vi sono le scarpe anti infortunistiche, guanti di protezione, caschetti, camici e quant'altro sia previsto dal DVR. I lavoratori hanno il dovere di indossare tutti questi dispositivi ove sono previsti. Compito del preposto è vigilare che a tutti vengano consegnati dispositivi di sicurezza della taglia e misura giusta e richiamare i lavoratori che, per qualsiasi motivo, non ne fanno un uso corretto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO