Le scale interne

Che cosa sono le scale interne

Le scale interne sono soluzioni fondamentali e obbligate quando un’abitazione è costruita su più livelli. Infatti sono ideali per collegare in modo pratico e funzionale un piano all’altro. Al tempo stesso donano valore aggiunto ed eleganza all'ambiente in quanto possono essere dei veri e propri elementi di design. Le scale interne possono essere di tante tipologie diverse: ad esempio possono essere in varie forme e materiali o essere prefabbricate oppure in muratura. La scelta dipende dai propri gusti, dallo stile della casa, dallo spazio a disposizione e dalle caratteristiche della struttura architettonica. Infatti l'installazione ha conseguenze pratiche ed estetiche sull'interior design dell'abitazione. Le scale interne possono anche servire per collegare il piano abitativo con la mansarda oppure con la tavernetta. In alternativa si possono usare per rendere accessibile un soppalco.
Tradizionali scale interne

Copri Gradini per Scale - Tappeto per Scale Antiscivolo | Vari Colori Melange, Set da 15 - Beige - 21x65 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€


Quali sono i tipi di scale interne

Le scale interne in legno Quando si scelgono le scale interne per la propria casa bisogna valutare diversi fattori e la tipologia a cui appartengono. Questi elementi possono essere prefabbricati oppure in muratura: nel primo caso risultano veramente versatili e sono più semplici da installare. Infatti in genere vengono acquistate e posate nel punto voluto. Sono un'ottima soluzione per sostituire le scale vecchie in quanto soddisfano esigenze molto diverse fra loro ed occupano poco spazio. Sono leggere, essenziali e personalizzabili a piacere. Spesso si configurano come scale su misura in quanto sono formate da elementi modulari standard e possono successivamente subire delle modifiche in base alle rinnovate esigenze. Inoltre le scale interne prefabbricate sono molto apprezzate perché possono essere smontate e spostate in un'altra collocazione. Invece i modelli in muratura si realizzano in opera. Si caratterizzano per essere più pesanti, stabili e ingombranti. Di conseguenza devono essere realizzati da manodopera esperta e necessitano di molto spazio.

  • Scale in alluminio Le scale in alluminio sono tra le più utilizzate poiché sono funzionali, hanno un design elegante e sono anche più economiche rispetto a quelle realizzate con materiali come il legno o il marmo. Le sc...
  • Scala chiocciola acciaio legno La scala, elemento di collegamento verticale è un vero e proprio elemento caratterizzante dell'abitazione in cui si trova. È infatti molto importante essere sicuri sulla scelta della sua forma, sicura...
  • Gradini ventaglio Un progetto architettonico può limitarsi a concepire la scala come puro elemento costruttivo, limitandosi a elaborare una struttura di collegamento fra i vari livelli dell'edificio, o di esso con l'es...
  • Lavorazione ferro battuto La storia c'insegna come la lavorazione del ferro sia stata da sempre una delle grandi invenzioni dell'Uomo. Oltre all'intelligenza, la Natura gli ha donato anche il senso artistico e del bello con cu...

CORRIMANO COMPLETO INOX AISI 304 BASIC D.33.7 - 3000 mm.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 133,9€


Cosa valutare nella scelta delle scale interne

Esempio di scale interne Quando si scelgono le scale interne è bene richiedere un sopralluogo da parte del rivenditore o dell'installatore. Si tratta di un accorgimento fondamentale per assicurare la stabilità della struttura e la sicurezza delle persone che la utilizzano. Infatti bisogna tenere a mente che la progettazione delle scale interne deve rispettare i requisiti di sicurezza e praticità fissati per legge. Ad esempio ogni rampa deve avere una larghezza minima di 80 cm; le misure salgono ad almeno 110 cm nel caso di scale a chiocciola. Inoltre la pendenza rispetto al pavimento va dai 30 ai 60° per assicurare un uso agevole anche da parte di anziani e bambini. Infine le scale interne devono essere sempre dotate di protezioni adeguate. Le ringhiere sono formate da elementi orizzontali o verticali disposti a una distanza di massimo 10 cm l’uno dall’altro. Invece il corrimano va installato a un'altezza di 90 cm rispetto ai gradini.


Cosa tenere a mente prima della messa in posa

Le scale interne a rampe Quando si effettua l'installazione delle scale interne bisogna innanzitutto mettere in atto una corretta progettazione della struttura. Questa deve tener conto di varie informazioni e di numerosi fattori. In primo luogo è necessario calcolare la differenza di livello tra i due piani da collegare. Se la misura non è superiore ai 250 cm, è possibile installare un modello a rampa continua. Invece le scale interne ad angolo sono ideali quando la differenza di livello va dai 250 ai 300 cm. Quando si ha a che fare con altezze maggiori si consiglia di inserire un pianerottolo intermedio che interrompa la salita e la renda più agevole. Al tempo stesso si deve valutare la posizione di porte e finestre, così da evitare che la struttura ingombri il passaggio e impedisca l'accesso a una stanza. Molto importante è il calcolo dell'ingombro a terra della scala, il peso della struttura e i carichi da sostenere. Infine si valuta dove installare le scale interne, ad esempio in un angolo della stanza, al centro del locale oppure addossate a una parete.


Cosa sono le scale interne a rampa

Tra le tipologie che necessitano di maggiore spazio per l'installazione si ricordano le scale interne a rampa. Queste soluzioni consentono diversi vantaggi quando si ha a che fare con due particolari situazioni dal punto di vista architettonico e progettuale. Infatti permettono di ottimizzare lo spazio a disposizione sfruttando un angolo oppure addossando la struttura a una parete. Le scale interne a rampa possono avere andamenti diversi: quelle lineari sono le più diffuse e semplici, mentre le soluzioni ad angolo possono essere costituite da due rampe. In genere ognuna ha lo stesso numero di gradini ed è presente un pianerottolo intermedio quadrato oppure rettangolare. Esistono anche rampe miste, dotate di un tratto lineare e di uno curvilineo. Infine ci sono i modelli costituiti da due rampe dritte, dove il collegamento tra i due tratti è composto da gradini disposti a ventaglio. Di conseguenza la struttura tende ad assumere un andamento curvilineo.


Le scale interne: Modelli a chiocciola

Vista scala chiocciola Le scale interne a chiocciola vengono chiamate anche circolari oppure elicoidali e derivano il loro nome dall'andamento curvilineo della struttura. Si tratta di una tipologia consigliata quando l'installazione avviene al centro di una stanza. Questi modelli possono avere un elemento centrale portante (chiamato piantone oppure spina) da fissare al soffitto e al pavimento. Su questo sono ancorati i gradini, che assumono così un andamento a spirale. Esistono anche scale a chiocciola prive del sostegno centrale e che si caratterizzano per il fatto che vengono ancorate sia a pavimento che al pianerottolo di arrivo o alla struttura collegata. Si tratta di scale interne salvaspazio perché il loro ingombro a terra è minimo e quindi sono indicate in ambienti dalla metratura ridotta. La pianta può essere quadrata, circolare oppure ellittica a seconda della posizione dei gradini.



COMMENTI SULL' ARTICOLO