Ringhiere in ferro battuto

Le ringhiere in ferro battuto

Le ringhiere in ferro battuto possono essere utilizzate sia negli ambienti interni sia in quelli esterni. Il materiale adoperato per la loro fabbricazione viene sottoposto a particolari processi di pressatura e martellatura che lo rendono diverso dal ferro tradizionale: quello battuto, infatti, è contraddistinto da peculiari decorazioni. La lavorazione di questo tipo di ferro è un'arte praticata sin dall'antichità e dà luogo ad eleganti elementi ornamentali. Tra questi ultimi vanno appunto menzionate le ringhiere, utilizzabili per le scale delle abitazioni private, dei condomini, ma anche degli edifici pubblici, dei ristoranti, delle banche e degli uffici. In aggiunta, simili ringhiere sono piuttosto diffuse nei giardini e nei parchi, ai quali conferiscono un aspetto più raffinato e maestoso. Non di rado vengono usate per i balconi.
Ringhiera in ferro battuto

ringhiere Stab in ferro battuto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,87€


Quali sono i vantaggi?

L'eleganza del ferro battuto Le ringhiere in ferro battuto sono perfette per la sicurezza delle scalinate interne ed esterne: sono resistenti, solide, durevoli nel tempo. Simili ringhiere restano come nuove per anni ed anni e sono decisamente più longeve di quelle realizzate in legno. Quest'ultimo fattore le rende un ottimo investimento, anche se il prezzo di acquisto è più elevato rispetto a quello di altre tipologie di ringhiere. Ai vantaggi pratici si aggiungono quelli estetici: il ferro battuto è dotato di decorazioni eleganti e variegate ed è in grado di arricchire il design di qualsiasi ambiente. Può anche essere personalizzato con apposite vernici disponibili presso i negozi specializzati nel fai-da-te. Tali ringhiere possiedono un suggestivo fascino antico, sono straordinariamente raffinate ed al contempo maestose.

  • Corrimano standard in legno per scala interna La normativa vigente prevede che le scale siano sempre provviste di parapetto di protezione al fine di tutelare gli utilizzatori finali. Inoltre, in aggiunta alle semplici rampe, non deve mai mancare ...
  • Recinzione in ferro Il ferro è un materiale capace di coniugare resistenza, praticità e leggerezza, con in più la possibilità di ottenere un lavoro personalizzato di grande impatto architettonico. Il peso specifico del f...
  • Ringhiera interni In commercio si trovano tanti modelli diversi di ringhiere per interni, dai più essenziali a quelli molto elaborati. In ogni caso si tratta di elementi di importanza fondamentale per avere scale sicur...
  • Ringhiera arrugginita da verniciare La verniciatura ringhiere può essere fatta affidandosi ad una ditta specializzata, che interverrà sul posto oppure che smonterà i pezzi portandoli in un impianto industriale dove verranno trattati con...

Paletto, riccio per recinzioni in ferro battuto 12x6 liscio mm h 140 l 50-35 mm, lavorato a mano, ideali per cancelli, inferriate, balaustre, modulare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,51€


Ringhiere in ferro battuto fai-da-te

Ringhiera all'esterno Per fabbricare tramite fai-da-te le ringhiere in ferro battuto è necessario avere bene in mente il progetto da portare a termine: potrebbe essere utile realizzare dei disegni del risultato che si desidera ottenere. La lavorazione del ferro battuto deve avvenire in completa sicurezza; in particolare, bisogna fare attenzione alle temperature elevate. Il ferro, infatti, viene forgiato a caldo ed è lavorato con il martello soltanto quando diviene incandescente, dopo essere stato sottoposto a temperature di 900-1.000 °C. Una volta realizzati i singoli elementi con le relative decorazioni e incisioni, è possibile procedere alla saldatura o alla chiodatura. Si tratta evidentemente di un processo delicato ma non troppo complicato da apprendere per chi possiede un'inclinazione per i lavori di questo tipo.


La verniciatura

Ringhiera da balcone Una volta realizzate le ringhiere in ferro battuto è possibile procedere con la verniciatura. In commercio esistono pitture apposite per questo versatile materiale. Innanzitutto, come operazione preliminare, bisogna eliminare le eventuali macchie di ruggine con della carta vetrata o con una spazzola dotata di setole metalliche. Successivamente, prima di passare la vernice, si suggerisce di applicare sulla ringhiera un prodotto antiruggine da rinnovare periodicamente. Qualora siano già presenti degli strati di pittura, è necessario rimuoverli accuratamente. La verniciatura può essere facilmente effettuata con un pennello di medie dimensioni, mentre per gli angoli e per le decorazioni più minute si consiglia di adoperarne uno piccolo. Asciugatasi la pittura, è utile trattare il ferro con un prodotto trasparente, lucidante e rinforzante.




COMMENTI SULL' ARTICOLO