Tegole marsigliesi

Cosa sono le tegole marsigliesi?

Le tegole marsigliesi, il cui peso è solitamente compreso tra i 2,5 ed i 3,5 kg, furono utilizzate per la prima volta nel 1841. Sin dall'inizio furono preferite ai tradizionali coppi perché più leggere e decisamente più economiche. Le tegole in questione vengono adoperate ancora oggi per numerosi lavori edili, in particolare per il rivestimento dei tetti degli edifici pubblici e di quelli privati. Esse sono piane e si caratterizzano per una particolare forma a doppio incastro, fattore che garantisce una notevole stabilità. Tali tegole sono in genere fabbricate in laterizio, materiale ricavato dalla cottura dell'argilla rossa in forno, ma talvolta sono realizzate anche in PVC, in alluminio o in vetro. Esistono in commercio anche le mezze tegole, derivate dal taglio verticale di una singola tegola intera.
Tetto di tegole marsigliesi

Zilong Teglia per 4 Baguette Piastra di Cottura Perforata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,98€
(Risparmi 22,41€)


I vantaggi delle tegole marsigliesi

Tipologia di tegole marsigliesi Le tegole marsigliesi sono ampiamente utilizzate per i lavori edili e sono molto apprezzate per i numerosi vantaggi che offrono. Esse, innanzitutto, sono più economiche delle tradizionali tegole ricurve: possono essere acquistate a circa 10-15 euro per metro quadro. Sono, in aggiunta, molto più leggere dei coppi ed anche più semplici da installare. Tutti questi fattori contribuiscono a rendere le tegole in questione un ottimo investimento. Simili elementi architettonici, che siano fabbricati in laterizio o in altri materiali, trasmettono sensazioni di sicurezza e di comfort e sono dotate di una semplice bellezza estetica che senza dubbio arricchisce l'ambiente circostante. In più, queste particolari tegole richiedono una semplice manutenzione e permettono un risparmio anche da questo punto di vista.

  • Tetto con copertura in tegole Tra i sistemi più utilizzati per realizzare coperture per il tetto stabili, durature e dalle alte prestazioni si ricordano le tegole. Questi elementi sono presenti in commercio in tanti modelli divers...
  • Tetto di un'abitazione rivestito con tegole in cotto Le tegole in cotto rappresentano un elemento che ben distingue il paesaggio italiano da quello di tante altre città straniere. Infatti guardando dai tetti di grandi cittadine, come Roma e Firenze si p...
  • Copertura tetto Le caratteristiche di una copertura leggera tetto non sono le stesse di qualunque altro tipo di tetto. Infatti, anche se può essere considerata una soluzione inferiore, la copertura leggera del tetto ...
  • Esempio di tegola romana La tegola romana viene chiamata in questo modo perché riprende la forma e le caratteristiche della cosiddetta tegola di Vitruvio: si tratta del classico modello impiegato dalla tradizione costruttiva ...

Lucernario - Finestra per tetto "CLASSIC VASISTAS" Doppio vetro / Accesso al tetto / Apertura tipo Velux (55x72 Base x Altezza)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 141€


Consigli per la posa in opera

Le tegole marsigliesi L'installazione delle tegole marsigliesi non è difficile: tuttavia si suggerisce di rivolgersi ad un esperto se non si possiede alcuna conoscenza in questo settore, poiché il risultato deve essere completamente stabile e sicuro. Una prima operazione da svolgere è la realizzazione del basamento delle tegole, di solito ottenuto con listelli di legno o con apposite strutture di metallo o di plastica. L'applicazione delle tegole va poi effettuata di fila in fila, procedendo parallelamente alla grondaia. Le giunture non devono essere perfettamente allineate: in questo modo, l'insieme risulterà ancora più stabile. Le mezze tegole sono perfette per ricoprire eventuali falde incomplete senza tagliare quelle intere. Se la zona è ventosa, si suggerisce di fissare ulteriormente le tegole con del filo di ferro.


Tegole marsigliesi: La manutenzione delle tegole marsigliesi

Un tipo di tegole marsigliesi Una regola importante da rispettare per la manutenzione delle tegole marsigliesi consiste nell'eseguire un periodico controllo del tetto. Bisogna, infatti, verificare più volte all'anno le condizioni delle tegole e l'eventuale presenza di muschio, di polvere o di fessurazioni. Qualora vi sia bisogno di una riparazione si consiglia di rivolgersi ad una ditta specializzata, soprattutto se non si possiede esperienza nel settore edile. Mensilmente, inoltre, è utile trattare il tetto con un prodotto antimuschio da distribuire con un ampio pennello. Per la pulizia di queste tegole si suggerisce di utilizzare una spazzola dalle setole non troppo dure, in modo da non graffiare il materiale. Alcuni, invece, preferiscono adoperare una macchina idropulitrice, la quale è più costosa ma garantisce una migliore pulizia della copertura.



COMMENTI SULL' ARTICOLO